IVREA - L'Asl To4 aderisce alla Giornata Mondiale del Rene

| Martedì 8 marzo, mercoledì 9 marzo e giovedì 10 marzo, dalle 9 alle 13, si svolgerà l’evento “Porte aperte in Nefrologia” all’Ospedale di Ivrea

+ Miei preferiti
IVREA - LAsl To4 aderisce alla Giornata Mondiale del Rene
Anche quest’anno l’ASL TO4, grazie all’impegno delle strutture di Nefrologia e Dialisi dirette dalle dottoresse Franca Giacchino e Silvana Savoldi, aderisce alla Giornata Mondiale del Rene organizzando, nel mese di marzo, diverse iniziative. L’obiettivo principale è quello di aumentare l’attenzione dell’opinione pubblica nei confronti delle malattie renali, perché sono subdole, diffuse e pericolose, ma in molti casi si possono prevenire. E, qualora insorte, è possibile rallentarne l’evoluzione quanto più la diagnosi è precoce.
 
Martedì 8 marzo, mercoledì 9 marzo e giovedì 10 marzo, dalle 9 alle 13, si svolgerà l’evento “Porte aperte in Nefrologia” all’Ospedale di Ivrea (presso l’atrio d’ingresso del Presidio). Analogo evento si svolgerà giovedì 10 marzo negli Ospedali di Chivasso e di Ciriè: a Chivasso presso gli ambulatori di Nefrologia (in prossimità della Dialisi) dalle 14 alle 16,30; a Ciriè presso gli ambulatori di Nefrologia (piano terra, in Emodialisi) dalle 9 alle 16. Sarà distribuito materiale informativo sulla prevenzione delle malattie renali, misurata la pressione arteriosa e, qualora necessario, sarà attivato un successivo programma di approfondimento clinico. Si svolgerà, poi, un incontro sulla prevenzione delle malattie renali con gli studenti dell’Istituto Superiore Albert di Lanzo (giovedì 10 marzo) e del Liceo Scientifico Gramsci di Ivrea (mercoledì 13 aprile).
 
Le malattie renali colpiscono i reni in modo silenzioso e spesso progressivo, potendo giungere sino a provocare l’insufficienza renale cronica “terminale”, di fronte alla quale non resta che far ricorso alla dialisi o al trapianto. Il 10% della popolazione è affetta da un danno renale e spesso non lo sa. In particolare, le persone affette da obesità, da diabete mellito e da ipertensione arteriosa sono tra quelle più a rischio di sviluppare malattia renale e, in concomitanza di un danno renale anche moderato, una malattia cardiovascolare invalidante o mortale. Il loro numero nella sola Italia è impressionante: 15 milioni gli ipertesi, 5 milioni i diabetici e 10 milioni gli obesi. Nel mondo le persone in dialisi cronica sono 2 milioni e mezzo (di cui circa 50.000 in Italia) e il 70% dei dializzati nel mondo sono diabetici e/o ipertesi. Si deve, comunque, sottolineare che le malattie renali, pur diffuse, sono spesso prevenibili.     
 
E, anche se progressive, sono, se non completamente guaribili, almeno trattabili, rallentandone l’evoluzione. Per una diagnosi precoce delle malattie renali è indispensabile promuovere campagne di screening e attuare un’attenta politica sanitaria di prevenzione e di diagnosi precoce, che consenta un trattamento tanto più efficace quanto più tempestivamente messo in opera. Perciò è necessario che tutti conoscano le condizioni di rischio in cui può comparire un danno renale potenzialmente progressivo.
Cronaca
OMICIDIO DI SAN GIORGIO - Caccia ai possibili complici di Giuseppe Laforè, preso dopo una settimana di fuga
OMICIDIO DI SAN GIORGIO - Caccia ai possibili complici di Giuseppe Laforè, preso dopo una settimana di fuga
Il 24enne è stato fermato a Moncalieri dai carabinieri della Falchera, dopo una settimana di fuga. Interrogato dal procuratore d'Ivrea, Ferrando, alla fine ha confessato. Si era stancato dell'atteggiamento del padre dell'ex fidanzata
CIRIE' - Per sfuggire all'arresto investe con la bici un carabiniere
CIRIE
Un uomo di 39 anni è stato arrestato dai carabinieri per detenzione di stupefacenti, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale
LAVORO IN CANAVESE - 14 posti da cantoniere disponibili - ECCO COME PARTECIPARE AL BANDO
LAVORO IN CANAVESE - 14 posti da cantoniere disponibili - ECCO COME PARTECIPARE AL BANDO
I candidati dovranno essere residentei nei Comuni sedi di cantiere o in subordine nei Comuni che fanno riferimento ai CPI di Cuorgnè e di Ivrea
FAVRIA - Giù calcinacci dal campanile: nuovo intervento dei pompieri - VIDEO
FAVRIA - Giù calcinacci dal campanile: nuovo intervento dei pompieri - VIDEO
I vigili del fuoco sono tornati questa mattina, sabato 19 gennaio, in quel Favria, per terminare l'intervento di messa in sicurezza di chiesa e campanile. Un intervento delicato vista la particolare posizione del cornicione pericolante
VOLPIANO-CUORGNE' - Concerti d'Inverno per le due filarmoniche
VOLPIANO-CUORGNE
La Società Filarmonica Volpianese e l'Accademia Filarmonica dei Concordi di Cuorgnè hanno organizzato due concerti d'Inverno
CANAVESE - Si scia questo fine settimana nelle valli Orco e Soana
CANAVESE - Si scia questo fine settimana nelle valli Orco e Soana
La neve naturale ancora si fa attendere ma nelle località sciistiche gli impianti sono comunque aperti per gli amanti dello sport
VICO CANAVESE - Incendio al tetto di una casa, vigile del fuoco lievemente ferito
VICO CANAVESE - Incendio al tetto di una casa, vigile del fuoco lievemente ferito
Un vigile del fuoco è rimasto lievemente ferito, oggi pomeriggio, nel corso delle operazioni di spegnimento di un incendio al tetto di un'abitazione di Inverso
CALUSO - Vuole la birra senza pagare: botte a negoziante e carabinieri
CALUSO - Vuole la birra senza pagare: botte a negoziante e carabinieri
Un uomo di 56 anni di Caluso è stato arrestato dai carabinieri per resistenza a pubblico ufficiale, danneggiamenti e minacce
BOLLENGO - Rapina una donna la notte di capodanno: condannato
BOLLENGO - Rapina una donna la notte di capodanno: condannato
L'uomo, sposato, padre di due figli, muratore fino ad allora incensurato, ora dovrà scontare una pena di oltre quattro anni
OMICIDIO DI SAN GIORGIO - Il killer confessa: «Ho sparato perchè amavo la figlia di quell'uomo» - LA FOTO
OMICIDIO DI SAN GIORGIO - Il killer confessa: «Ho sparato perchè amavo la figlia di quell
Giuseppe Laforè, 24 anni, detto Alex, braccato da carabinieri e polizia è stato fermato ieri sera a Torino. Giovedì scorso, al culmine di una lite con il padre dell'ex fidanzata, ha sparato diversi colpi uccidento Laurent Radici, 44 anni
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore