IVREA - L'ospedale nella Giornata Nazionale per la Salute della Mano

| All'iniziativa aderisce l'Asl To4 del Canavese con il centro di alta specializzazione della Chirurgia della Mano

+ Miei preferiti
IVREA - Lospedale nella Giornata Nazionale per la Salute della Mano
Informare e prevenire le patologie della mano: è questo l’obiettivo della quarta edizione della Giornata Nazionale per la Salute della Mano, promossa dalla SICM - Società Italiana di Chirurgia della Mano, che si svolgerà sabato 7 maggio nelle principali città italiane. A questa iniziativa parteciperà anche l’ASL TO4, con il Centro di Alta Specializzazione della Chirurgia della Mano della struttura di Ortopedia e Traumatologia di Ivrea, diretta dal dottor Paolo Ghiggio, che è anche membro del Consiglio nazionale della SICM. Centro – che rientra tra quelli nazionali accreditati e certificati dalla SICM – affidato al dottor Trifilio e in cui operano anche il dottor Pettiti e la dottoressa Mosetto con l’appoggio volontario della dottoressa Nobile e il supporto del medico borsista Therry Kontu. L’attività è svolta in stretta sinergia con la struttura di Recupero e Rieducazione Funzionale dell’Azienda, diretta dal dottor Luciano Cane.
 
All’Ospedale di Ivrea, dalle 9 alle 13 di sabato 7 maggio, quattro specialisti dell’Ambulatorio di Ortopedia e Chirurgia della Mano saranno a disposizione per consulti gratuiti nei quali, oltre a controllare lo stato di salute della mano e dell’arto superiore, suggeriranno approfondimenti diagnostici, terapie fisiche e conservative o trattamenti chirurgici. I referti dovranno poi essere condivisi e valutati con il medico curante che riceverà una relazione della visita svolta. “Aderiamo, per il quarto anno consecutivo, alla Giornata Nazionale per la Salute della Mano – riferisce il dottor Ghiggio – perché condividiamo l’obiettivo della SICM di sensibilizzare i cittadini sull’importanza di mantenere in salute questo organo fondamentale per l’individuo. Presso il nostro centro trattiamo ogni tipo di patologia inerente alla mano, esclusa la microchirurgia spinta, effettuando circa 900 interventi chirurgici all’anno, e siamo un polo di riferimento per la collagenasi, l’innovativo farmaco per il trattamento della malattia di Dupuytren. In tal senso, contiamo circa 120 pazienti curati con successo”.
 
Le patologie della mano più comuni sono legate agli infortuni sul lavoro, la più grande casistica di incidenti in Italia secondo gli ultimi dati INAIL. Seguono le malformazioni, anche congenite, da trattare nei centri specialistici preposti. Ma vanno ricordate anche le patologie reumatiche, come l’artrite reumatoide, quelle neurologiche, le tetraplegie e le paralisi spastiche, che necessitano di un approccio multidisciplinare, che coinvolga anche il chirurgo della mano. 
 
Nei Centri specializzati di Chirurgia della Mano, come quello dell’Ospedale di Ivrea, è utilizzato un trattamento con collagenasi del Clostridium Hystolitico. Mediante un’iniezione di questo farmaco si ottiene una cordotomia percutanea (cioè una distruzione del tessuto patologico) senza ricorrere all’intervento e, quindi, con guarigione più rapida e con metodica non invasiva effettuata in day hospital. L’indicazione, data dal Ministero della Salute, ne prevede l’impiego per un singolo dito per ogni seduta.
 
“Questa è una dimostrazione – osserva il Direttore Generale dell’ASL TO4, dottor Lorenzo Ardissone – di come anche negli ospedali delle Aziende sanitarie locali si possa mantenere un’alta professionalità ed efficacia nelle cure, utilizzando interventi innovativi senza aumento dei costi o, come in questo caso, addirittura con una riduzione dei costi; l’utilizzo del trattamento farmacologico per la Malattia di Dupuytren ci ha permesso di «risparmiare» sale operatorie, che sono così state «dirottate» ad altre patologie, per esempio al trattamento delle fratture di femore entro le 48 ore”. L’attenzione verso la prevenzione, la diagnosi e la cura delle mani può permettere una vita migliore, mantenendo l’autonomia di cura della persona, di lavoro, di hobby e rompendo luoghi comuni, purtroppo tanto diffusi, su malformazioni, traumi, paralisi, lesioni, degenerazioni reumatiche, che trovano invece nella chirurgia e nella riabilitazione della mano un’enorme possibilità di miglioramento della funzione e di riduzione dei disturbi e del dolore.
Cronaca
PASTORI MASSACRATI A CHIVASSO - La procura di Ivrea chiede un ergastolo e 57 anni di carcere
PASTORI MASSACRATI A CHIVASSO - La procura di Ivrea chiede un ergastolo e 57 anni di carcere
Alla sbarra Daniele Bergero, 26 anni di Front Canavese, Romano Bergero, 34 anni di Foglizzo, Piero Bergero, 31 anni di Oglianico, e Alex Bianciotto, 30 anni di Mercenasco. Le vittime furono uccise a Castelrosso il 24 ottobre del 2017
CALUSO - Pestano un 18enne per rubargli il computer: denunciati
CALUSO - Pestano un 18enne per rubargli il computer: denunciati
Lo scopo della «spedizione punitiva» sarebbe stato quello di recuperare un credito di droga. Indagini dei carabinieri in corso
IVREA - Grande successo per la Notte Nazionale del Classico - FOTO
IVREA - Grande successo per la Notte Nazionale del Classico - FOTO
Notte nazionale del Classico gremita di spettatori a Ivrea che hanno invaso «Palazzo degli Studi» che ospita il Liceo Botta
BELMONTE - Santuario aperto ma resta il «giallo» sui sacerdoti
BELMONTE - Santuario aperto ma resta il «giallo» sui sacerdoti
I dubbi sulla «fuga» dei tre sacerdoti dal santuario non si diradano. La diocesi di Torino assicura la presenza di religiosi
TRAGEDIA A VESTIGNE' - Muore un vigile del fuoco di Ivrea: aveva solo 37 anni - FOTO e VIDEO
TRAGEDIA A VESTIGNE
Era un vigile del fuoco in servizio al distaccamento di Ivrea l'automobilista che ha perso la vita ieri sera, a Vestignè, a seguito di un drammatico incidente stradale sulla provinciale 78 per Borgomasino. Ricoverato al Cto anche un 31enne
FAVRIA - Gli agricoltori pronti a celebrare la festa di Sant'Antonio
FAVRIA - Gli agricoltori pronti a celebrare la festa di Sant
A Favria ci sono attualmente trenta aziende agricole iscritte alla Coldiretti a cui si deve aggiungere un nutrito gruppo di pensionati che mantegono viva la tradizione e vocazione agricola della comunità
MONTANARO - Sassi contro il treno: in frantumi due finestrini
MONTANARO - Sassi contro il treno: in frantumi due finestrini
I carabinieri della compagnia di Chivasso stanno indagando sulla sassaiola che, sabato scorso, ha colpito un treno regionale
VESTIGNE' - Incidente mortale sulla provinciale 78 tra Borgomasino e Vestignè - FOTO E VIDEO
VESTIGNE
Per cause ancora da appurare, un Fiat Doblò ed una Audi A3 si sono scontrate frontalmente: il bilancio pesantissimo è di un morto e di un ferito grave. La vittima aveva 37 anni
IVREA - Pietre contro i canoisti nella Dora? Forse il gesto di qualche ragazzino annoiato
IVREA - Pietre contro i canoisti nella Dora? Forse il gesto di qualche ragazzino annoiato
Ponte Vecchio chiuso al traffico, questa sera. Alcuni canoisti che stavano transitando proprio sotto il ponte lungo il corso della Dora, sarebbero stati sfiorati da dei calcinacci. Il ponte è stato chiuso per precauzione durante i controlli
CASELLE - Allarme per un ordigno bellico vicino all'aeroporto
CASELLE - Allarme per un ordigno bellico vicino all
Nel corso di uno scavo è spuntata una vecchia bomba della seconda guerra mondiale ancora potenzialmente pericolosa
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore