IVREA - La medicina narrativa rende più efficaci le cure

| Proseguie lo studio sperimentale dell'Asl To4 che coinvolge diverse strutture sanitarie in Canavese

+ Miei preferiti
IVREA - La medicina narrativa rende più efficaci le cure
Per il secondo anno consecutivo il Gruppo di lavoro dell’Asl To4 sulla Medicina Narrativa, denominato “Narravita”, organizza un evento formativo sul tema rivolto agli studenti degli Istituti Superiori, alle Associazioni di volontariato e alla popolazione in generale. L’iniziativa, dal titolo “Il ben-essere nella malattia cronica. Il ruolo della Medicina Narrativa”, si svolgerà il prossimo 29 maggio all’interno del Festival eporediese della Lettura “La Grande Invasione 2015”, come già avvenuto l’anno scorso per il primo evento.
 
Ma cos’è la Medicina Narrativa? Consiste nell’utilizzare le narrazioni, i racconti, delle persone assistite affette da una malattia cronica per rendere più efficace il processo di cura. E’ questo, in estrema sintesi, l’obiettivo della Medicina Narrativa, che non sostituisce l’approccio tradizionale alla malattia, ma lo integra attraverso la narrazione dell’esperienza vissuta da chi ogni giorno fa i conti con una malattia cronica. Le persone, attraverso le loro storie, diventano protagoniste del processo di cura. Da alcuni anni, all’interno dell’Asl To4, in collaborazione con il corso di Laurea in Infermieristica dell’Università di Torino sede di Ivrea, opera il Gruppo di lavoro “Narravita”, formato da medici, infermieri, operatori socio-sanitari e psicologi che si occupano di persone con malattie croniche e che hanno una formazione specifica nell’ambito della Medicina Narrativa. La Medicina Narrativa, infatti, non si riduce a una semplice ricezione di una storia di malattia, ma richiede competenze “interpretative” da parte del professionista, il quale deve attribuire valore e significato a tale storia.
 
Il Gruppo – coordinato dal medico nefrologo Paola Belardi – attualmente sperimenta le tecniche di medicina narrativa presso la Nefrologia e Dialisi di Ivrea, le Cure Domiciliari dei Distretti di Ciriè e di Settimo Torinese, l’Oncologia di Lanzo, la Psicologia Ospedaliera e l’Hospice di Salerano, raccogliendo le narrazioni delle persone assistite, dei familiari e di chi si prende cura di loro e degli stessi operatori sanitari. Ma gli obiettivi del Gruppo sono anche quelli di diffondere i principi della medicina narrativa all’interno dell’Azienda e di promuovere sul territorio una cultura di partecipazione e di umanizzazione a tutti i livelli della cura, attraverso le esperienze concrete delle persone assistite e dei curanti, sensibilizzando operatori sanitari, cittadini e organi di informazione. I
 
«La sensibilizzazione svolta all’interno del Corso di Laurea in Infermieristica, dove si formano professionisti che hanno una specifica competenza nell’ambito della relazione di aiuto, – commenta il direttore generale dell’Asl To4, Flavio Boraso – svolge un ruolo strategico, che porta con sé risultati operativi importanti». Proprio lo scorso martedì, 24 marzo, si è laureata in Infermieristica una brillante ormai ex studentessa, Federica Fersini, con una tesi dal titolo “Coinvolgimento dell’infermiere nella realizzazione di percorsi assistenziali individualizzati. Un’esperienza di medicina narrativa all’interno dell’Ambulatorio di Malattia Renale Cronica Avanzata”. Tesi che è stata premiata con un 110 e lode, anche in considerazione della sua ricerca innovativa. L’obiettivo della tesi era quello di realizzare e descrivere un’esperienza di Medicina Narrativa all’interno degli ambulatori di Malattia Renale Cronica Avanzata dell’ASL TO4, ambulatori presenti negli Ospedali di Chivasso, di Ciriè e di Ivrea, e di valutare l’impatto che la medesima ha nei percorsi assistenziali dal punto di vista degli operatori. 
 
«Alla luce dei risultati dell’indagine, – riferisce Federica Fersini (nella foto) – si è visto come l’integrazione della cartella infermieristica con una di stampo narrativo valorizzi la relazione tra persona assistita e infermieri, permettendo a questi ultimi di prendersi cura della persona nella sua globalità. La scrittura, insomma, aiuta l’infermiere a riconoscere le proprie emozioni e questo è un passaggio fondamentale per permettergli di relazionarsi in modo empatico con la persona assistita». 
Cronaca
TURISMO - Scoprire il Canavese in bicicletta: «E-motion land: un territorio tutto da pedalare»
TURISMO - Scoprire il Canavese in bicicletta: «E-motion land: un territorio tutto da pedalare»
40 Comuni attraversati, 94 escursioni organizzate in 62 giornate, percorrendo 3500 chilometri alla scoperta della Via Francigena, dell'Alta Via dell'Anfiteatro Morenico, degli anelli dei 5 Laghi di Ivrea e della Strada Reale dei vini
IVREA - I Giochi della Gentilezza in trasferta in Veneto - FOTO
IVREA - I Giochi della Gentilezza in trasferta in Veneto - FOTO
Le associazioni hanno iniziato a stringere collaborazioni per riproporre alcune esperienze progettuali collaudate in Piemonte
CANAVESE - Quinto corso per la formazione di «Walking Leader»
CANAVESE - Quinto corso per la formazione di «Walking Leader»
Consegnati gli attestati ai volontari che hanno terminato il corso per accompagnatori di gruppi di cammino
FAVRIA - L'eliambulanza atterra anche di notte - FOTO e VIDEO
FAVRIA - L
Primo volo riuscito per l'elisoccorso del 118 che ieri sera è atterrato al campo sportivo dove ad attenderlo c'erano i cittadini
BORGARO - 20mila pneumatici stoccati senza autorizzazione: un imprenditore denunciato dai carabinieri - FOTO e VIDEO
BORGARO - 20mila pneumatici stoccati senza autorizzazione: un imprenditore denunciato dai carabinieri - FOTO e VIDEO
I carabinieri di Caselle, in collaborazione con il personale dell’Arpa Piemonte, sono intervenuti a Borgaro Torinese, l'altra mattina, all'interno di una ditta specializzata nel commercio di pneumatici. Numerose le irregolarità emerse
RIVAROLO - Marina Vittone presenta la sede di «Rivarolo Sostenibile»
RIVAROLO - Marina Vittone presenta la sede di «Rivarolo Sostenibile»
La sede, in via Maurizio Farina angolo Piazza Litisetto, a pochi metri dal Municipio, sarà inaugurata sabato 30 marzo alle ore 11
LEINI - Cade dalla pianta che sta potando: pensionato grave
LEINI - Cade dalla pianta che sta potando: pensionato grave
L'uomo, stabilizzato dal personale medico, è stato trasportato al Giovanni Bosco di Torino. Dinamica al vaglio dei carabinieri
IVREA-RIVAROLO - Pedana rotta sul bus Gtt: il ragazzo disabile rischia di rimanere in mezzo a una strada
IVREA-RIVAROLO - Pedana rotta sul bus Gtt: il ragazzo disabile rischia di rimanere in mezzo a una strada
L'autista del mezzo, nonostante il regolamento, si è fatto in quattro per portare il giovane, accompagnato dalla mamma, a destinazione. L'episodio si è verificato l'altra mattina ad Agliè su un bus della linea Ivrea-Rivarolo Canavese
CIRIE' - Alla Syntax assunti gli allievi dei corsi industriali del Ciac
CIRIE
«Gli allievi entrano in contatto con il mondo del lavoro in modo graduale, in una realtà in cui la formazione è fondamentale»
RIVAROLO - Insulti sui manifesti funebri: indagano i carabinieri
RIVAROLO - Insulti sui manifesti funebri: indagano i carabinieri
Brutto episodio, nei giorni scorsi, nel centro storico: i manifesti del geometra Benedetto sporcati con scritte ingiuriose
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore