IVREA - La Mugnaia simbolo contro la violenza sulle donne

| La Mugnaia dello Storico Carnevale è una figura esemplare di liberazione dal sopruso e dalla prepotenza, per sé e per il popolo

+ Miei preferiti
IVREA - La Mugnaia simbolo contro la violenza sulle donne
Tutto comincia da Violetta. La Mugnaia dello Storico Carnevale di Ivrea è una figura esemplare di liberazione dal sopruso e dalla prepotenza, per sé e per il popolo. E’ un brivido di fierezza e di coraggio che ben conosce chi ha interpretato il suo personaggio, vivendo e trasmettendo quell’afflato di dignità rivendicata e riconquistata che coinvolge ed entusiasma chi la segue. E’ nato così, dall’idea e dall’impegno di un gruppo di lavoro formato da alcune “donne di Carnevale” l’iniziativa “Violetta, la forza delle donne”, presentato a Ivrea.
 
Il progetto ha mosso i primi passi nel mese di maggio 2017 e intende sia promuovere iniziative a sostegno di una cultura della prevenzione della violenza di genere rivolta alle nuove generazioni, sia dare un aiuto concreto a tutte quelle donne che hanno trovato la forza di denunciare e che proprio per questo necessitano di un sostegno psicologico continuativo. L’intenzione iniziale è di uno sviluppo triennale delle attività. Il gruppo di lavoro, coadiuvato dalla psicologa psicoterapeuta Barbara Bessolo (che si occupa della rete didattica contro la violenza di genere del Corso di Laurea di Infermieristica di Ivrea, sta collaborando con l’ASL TO4 (nella persona della dottoressa Silvana Faccio), con il Corso di Laurea di Infermieristica (Università di Torino, sede di Ivrea) e con la Fondazione dello Storico Carnevale di Ivrea. Promotore del progetto è L’Ordine della Mugnaia (Componente della Fondazione dello Storico Carnevale di Ivrea).
 
"Abbiamo voluto ripartire dallo Storico Carnevale di Ivrea e dal patrimonio comune che questo evento rappresenta per tutto il nostro territorio”, sottolinea Lilli Angela, responsabile e coordinatrice del gruppo di lavoro. “La Mugnaia, Violetta, è una figura femminile di eroina che, oltre a veicolare un messaggio estremamente attuale di coraggio e dignità per tutte le donne, sa anche richiamare gli altri alla solidarietà, la stessa che questo Progetto vuole sostenere: una solidarietà di pensiero, in cui è fondamentale il contributo di tutti, delle donne e degli uomini, per affermare con forza che la violenza sulle donne non è tollerabile e che tutti noi possiamo fare la differenza".

La dottoressa Silvana Faccio, Referente Equipe Donne Oltre ASL TO4 e coordinatrice della rete didattica contro la violenza di genere del Corso di Laurea di Infermieristica di Ivrea, entra nel merito dell’ampiezza della diffusione del fenomeno. “Per dare un’idea di quanto questa realtà sia allarmante anche nel nostro territorio”, ha sottolineato, “riportiamo alcuni dati relativi al 2016 ricavati dal lavoro delle tre équipes dell’ASL TO4 che si occupano della violenza alle donne (Donne Oltre Ivrea; Ametista Chivasso; Gyné Ciriè, Lanzo). Sono state seguite 187 donne di età compresa tra i 18 e i 60 anni (la nazionalità del maltrattante in 120 casi era italiana). Di queste, 178 riportavano maltrattamenti fisici e psicologici, di cui 177 avvenuti in un contesto intrafamiliare e 99 con figli minori a carico”.

Programma del primo anno di attività: 2017/2018
Il primo obiettivo è quello di organizzare e promuovere azioni di sensibilizzazione su questa tematica, attraverso l’organizzazione di incontri ed eventi specifici (in fase di definizione).  Il secondo obiettivo è quello di potenziare e garantire un percorso di sostegno psicologico alle donne vittime di violenza che accedono alla rete dell’ASL TO4. Tutto ciò avverrà proponendo moduli di intervento di psicoterapia individuali, di coppia e di gruppo. Quest’ultimo in particolare è uno strumento di intervento molto valido per fare uscire queste donne dal silenzio, dall’isolamento e per recuperare il senso della loro prospettiva e il valore della loro autonomia. 

Galleria fotografica
IVREA - La Mugnaia simbolo contro la violenza sulle donne - immagine 1
IVREA - La Mugnaia simbolo contro la violenza sulle donne - immagine 2
Cronaca
CERESOLE-LOCANA - In volo con le api e gli aquiloni
CERESOLE-LOCANA - In volo con le api e gli aquiloni
Proseguono le escursioni in bus da Torino, con partenza dalla stazione di Porta Susa, proposte dal circuito "Strada Gran Paradiso"
PAVONE CANAVESE - Trovato morto nel torrente Chiusella: dramma per un pescatore
PAVONE CANAVESE - Trovato morto nel torrente Chiusella: dramma per un pescatore
Saranno le indagini dei carabinieri della compagnia di Ivrea a fare luce sulla morte di un pescatore residente in zona trovato privo di vita, ieri sera, nelle acque del torrente Chiusella. A dare l'allarme sono stati i figli dell'uomo
PONT CANAVESE - Un annullo filatelico per il «Concert dla Rua»
PONT CANAVESE - Un annullo filatelico per il «Concert dla Rua»
Poste Italiane, in occasione della XXIII^ Edizione «Concert dla Rua» la notte della Pace, partecipa con un annullo filatelico
COLLERETTO G. - Il Bioindustry Park nel network della ricerca
COLLERETTO G. - Il Bioindustry Park nel network della ricerca
Sono stati sottoscritti gli accordi tra l'Infn Istituto Nazionale di Fisica Nucleare e i primi Bic Business Innovation Centre
MONGOL RALLY - Si spacca il vetro ma «Il Pandone» viaggia lo stesso - FOTO
MONGOL RALLY - Si spacca il vetro ma «Il Pandone» viaggia lo stesso - FOTO
Il duo di Valperga, a bordo di una mitica Panda (vecchio modello) ha già dovuto dribblare alla Cristiano Ronaldo alcune inevitabili sfighe...
VIALFRE' - Torna Apolide, il «Green Man Festival» italiano nell'area naturalistica Pianezze
VIALFRE
Apolide significa senza cittadinanza, senza casa. Il festival nasce 15 anni fa grazie all'associazione To Locals, nel piccolo paese di Alpette con il nome di Alpette Rock Free Festival
IVREA - Operaio muore punto da una vespa: condannato il datore di lavoro
IVREA - Operaio muore punto da una vespa: condannato il datore di lavoro
E' quanto ha deciso oggi il giudice Ludovico Morello del tribunale di Ivrea a conclusione del processo di primo grado che vedeva alla sbarra, per omicidio colposo, un imprenditore di 46 anni del cuneese. La vittima aveva 44 anni
VOLPIANO - Rubava gioielli nelle case dove lavorava: condannata
VOLPIANO - Rubava gioielli nelle case dove lavorava: condannata
La collaboratrice domestica infedele rubava oggetti preziosi nelle case dove lavorava. E' stata condannata a undici mesi
RIVAROLO - Nel sottopasso della morte il Comune installa il semaforo
RIVAROLO - Nel sottopasso della morte il Comune installa il semaforo
Dopo l'incidente costato la vita ad un operaio di Favria, via libera ai lavori per installare un impianto semaforico in grado di segnalare l'acqua alta nel sottopasso di via Galileo Ferraris che porta a Feletto
CASTELLAMONTE - Minacce nei bar: clienti violenti già in libertà
CASTELLAMONTE - Minacce nei bar: clienti violenti già in libertà
La convalida del fermo è stata effettuata dal giudice che non ha ritenuto i due pericolosi per l'incolumità pubblica
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore