IVREA - Lettera aperta al premier Renzi per scongiurare la chiusura dell’Olivetti

| Circa 160 firmatari hanno scritto a Matteo Renzi all’indomani dell’annuncio del piano industriale

+ Miei preferiti
IVREA - Lettera aperta al premier Renzi per scongiurare la chiusura dell’Olivetti
Una lettera aperta al premier Matteo Renzi per scongiurare la chiusura definitiva dell’Olivetti.
E’ questa la mossa decisa da un gruppo consistente di lavoratori (circa 160 i firmatari) all’indomani dell’annuncio del piano industriale con il quale sono stati formalizzati 332 esuberi. Che su un totale di 540 dipendenti equivalgono ad una sostanziale cessazione della secolare attività dell’azienda eporediese.

Una lettera aperta indirizzata anche al presidente della Regione Sergio Chiamparino e ai sindaci della Città metropolitana, Piero Fassino, e di Ivrea, Carlo Della Pepa. Proprio quest’ultimo ha già in precedenza sollecitato un intervento governativo, scrivendo a sua volta al presidente del Consiglio per sollecitare l’apertura di un tavolo nazionale che affronti la questione del destino dell’azienda simbolo dell’informatica italiana.

A sua volta Renzi, sollecitato in tal senso anche da un ascoltatore mentre era ospite alla trasmissione “Radio anch’io” di Radio 1, aveva già promesso un incontro con i vertici di Telecom, il cui amministratore delegato, peraltro, dopodomani (giovedì 25) incontrerà il presidente della Regione Piemonte. Un incontro atteso e sollecitato dai lavoratori, stanchi di vuote promesse e di piani di rilancio industriale disattesi. “Anche questo piano che cos’è in realtà? Come è chiaro a tutti coloro che ancora lavorano in azienda – e sono 540 contro le 55mila degli anni Ottanta – non prevede altro che la perdita ulteriore di posti di lavoro e la chiusura definitiva dell’Olivetti. Del resto, come si potrebbe chiamare un piano industriale che prevede la fuoriuscita del 60% del personale? Come può essere un’occasione di rilancio se svuota l’azienda delle attività più importanti sulle quali Olivetti è ancora, indubbiamente, leader del mercato?”.

Di fronte a prospettive non certo rosee, i lavoratori chiedono ai rappresentanti delle istituzioni di sostenere la loro lotta contro la chiusura dell’azienda: “Aiutateci ad avere un confronto con i vertici di Telecom perché promuova un piano industriale vero. Servono però investimenti reali, non camuffati. Gli attuali 60 milioni di euro messi a disposizione da Telecom servono solo per estromettere i lavoratori”. Ora, in attesa di un eventuale intervento del Governo, i riflettori sono puntati sull’incontro di dopodomani tra Chiamparino e l’ad di Telecom, Marco Patuano.

Sul tavolo, fra i punti all’ordine del giorno, la questione delle ricollocazioni dei lavoratori di Ivrea che, secondo quanto emerso dall’incontro con i sindacati di mercoledì scorso, dovrebbero fare riferimento alla Telecom di Torino. A condizioni ancora tutte da discutere.

Nel frattempo, proprio in questi giorni è attesa da parte dell’azienda l’apertura formale della procedura di mobilità.

Cronaca
VOLPIANO - Rubava gioielli nelle case dove lavorava: condannata
VOLPIANO - Rubava gioielli nelle case dove lavorava: condannata
La collaboratrice domestica infedele rubava oggetti preziosi nelle case dove lavorava. E' stata condannata a undici mesi
RIVAROLO - Nel sottopasso della morte il Comune installa il semaforo
RIVAROLO - Nel sottopasso della morte il Comune installa il semaforo
Dopo l'incidente costato la vita ad un operaio di Favria, via libera ai lavori per installare un impianto semaforico in grado di segnalare l'acqua alta nel sottopasso di via Galileo Ferraris che porta a Feletto
CASTELLAMONTE - Minacce nei bar: clienti violenti già in libertà
CASTELLAMONTE - Minacce nei bar: clienti violenti già in libertà
La convalida del fermo è stata effettuata dal giudice che non ha ritenuto i due pericolosi per l'incolumità pubblica
CHIVASSO - Ex assessore condannato per traffico di stupefacenti
CHIVASSO - Ex assessore condannato per traffico di stupefacenti
Nove condanne, con pene che vanno da 4 a 13 anni, hanno chiuso il processo nato da un'inchiesta dei carabinieri del Ros
IVREA - Donna punta da un calabrone finisce in ospedale
IVREA - Donna punta da un calabrone finisce in ospedale
Il pericoloso insetto è uscito dal cassone della tapparella e ha colpito la padrona di casa. Per fortuna non era allergica
FAVRIA - Avvisi di garanzia, indagato anche un ex sindaco di Rivarolo Canavese
FAVRIA - Avvisi di garanzia, indagato anche un ex sindaco di Rivarolo Canavese
C'è anche il nome di Carlo Bollero, ex sindaco di Rivarolo Canavese, tra i 53 indagati nell'ambito dell'operazione «Perseo» dei carabinieri, quella che la scorsa settimana ha portato all'arresto del noto imprenditore Pasquale Motta
CHIVASSO - Si masturba davanti a una 20enne: denunciato
CHIVASSO - Si masturba davanti a una 20enne: denunciato
Nei guai un italiano di 45 anni, residente a Cavagnolo. Dovrà rispondere di atti osceni. L'episodio su un pullman della Gtt
VIALFRE' - Il Canavese ospita il maxi raduno degli scout
VIALFRE
Dal primo al tredici agosto, più di 4000 scout per il Campo 2018 del Corpo Nazionale Giovani Esploratori
IVREA - Marilena Nappa Pola è la presidente dell'Inner Wheel
IVREA - Marilena Nappa Pola è la presidente dell
Nel suo discorso di congedo, Sabina Chiodi Ferraris ha sottolineato come abbia cercato di realizzare il tema dell'anno
MONTI PELATI - Una nuova segnaletica per la riserva naturale - FOTO
MONTI PELATI - Una nuova segnaletica per la riserva naturale - FOTO
Sono stati anche realizzati nuovi interventi di prevenzione e contenimento dell'erosione provocata dalle piogge intense
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore