IVREA - Lo spirito dello Storico Carnevale «colora» il reparto di oncologia - FOTO

| Bellissima iniziativa di pazienti e personale medico per rendere più umano il reparto e per partecipare, idealmente, al grande evento che ha reso Ivrea famosa nel mondo

+ Miei preferiti
IVREA - Lo spirito dello Storico Carnevale «colora» il reparto di oncologia - FOTO
I colori dello Storico Carnevale irrompono all'ospedale di Ivrea. E lo fanno in uno dei reparti più delicati. Quello di oncologia. Quello per il quale migliaia di canavesani si sono mobilitati, nei mesi scorsi, con un'imponente raccolta firme. Ideata e promossa per testimoniare la vicinanza del territorio a un servizio che non può essere ridimensionato o, addirittura, chiuso e trasferito altrove. 
 
Nei giorni scorsi, una paziente di quel reparto, ci ha contattato, spedendoci una segnalazione che abbiamo reputato importante. «Vorrei segnalare come il personale di questo reparto si prodighi ogni giorno per farci sentire come se fossimo a casa. In questi giorni di carnevale hanno allestito il reparto con bandiere e stendardi del carnevale, come lo hanno allestito per Natale ed Epifania semplicemente con "amore" e mi piacerebbe ringraziarli invitandovi qui per scattate e pubblicare qualche fotografia». 
 
Dopo aver contattato, come da prassi, l'Asl To4, abbiamo visitato l'altro giorno il reparto dell'ospedale. Le immagini che trovate sotto valgono più di 100 descrizioni. Qui, medici, infermieri e pazienti, combattono insieme una battaglia spietata, difficile, a volte quasi impossibile. Per questo, quando l'occasione è propizia, è giusto e importante far sentire i pazienti a casa. Colorare il reparto, renderlo più umano. Dare loro un motivo in più per continuare a combattere come leoni. A Ivrea non c'è nulla di più proprizio che lo storico carnevale. In fondo, se queste persone non possono andare al carnevale, perchè il carnevale non può entrare in ospedale?
 
«C'è un beneficio reale per tutti - dicono i medici - sono iniziative nate spontaneamente all'interno del reparto. Questo aiuta operatori, pazienti e parenti. Le attività vengono svolte coinvolgendo i pazienti e, per qualche ora, li distolgono dal mondo della malattia e della cruda realtà». Sabato i pifferi di Bajo Dora hanno fatto visita al reparto, portando ulteriore calore. «Non curiamo le persone, ce ne prendiamo cura. In tutto e per tutto». Lo specchio di una sanità che sa andare oltre le cartelle cliniche, gli esami e i freddi numeri.
Galleria fotografica
IVREA - Lo spirito dello Storico Carnevale «colora» il reparto di oncologia - FOTO - immagine 1
IVREA - Lo spirito dello Storico Carnevale «colora» il reparto di oncologia - FOTO - immagine 2
IVREA - Lo spirito dello Storico Carnevale «colora» il reparto di oncologia - FOTO - immagine 3
IVREA - Lo spirito dello Storico Carnevale «colora» il reparto di oncologia - FOTO - immagine 4
IVREA - Lo spirito dello Storico Carnevale «colora» il reparto di oncologia - FOTO - immagine 5
IVREA - Lo spirito dello Storico Carnevale «colora» il reparto di oncologia - FOTO - immagine 6
IVREA - Lo spirito dello Storico Carnevale «colora» il reparto di oncologia - FOTO - immagine 7
IVREA - Lo spirito dello Storico Carnevale «colora» il reparto di oncologia - FOTO - immagine 8
IVREA - Lo spirito dello Storico Carnevale «colora» il reparto di oncologia - FOTO - immagine 9
IVREA - Lo spirito dello Storico Carnevale «colora» il reparto di oncologia - FOTO - immagine 10
IVREA - Lo spirito dello Storico Carnevale «colora» il reparto di oncologia - FOTO - immagine 11
Dove è successo
Cronaca
TRAGEDIA AL RALLY CITTÀ DI TORINO - Canavese sotto shock per il dramma di Coassolo - FOTO
TRAGEDIA AL RALLY CITTÀ DI TORINO - Canavese sotto shock per il dramma di Coassolo - FOTO
Un bimbo di sei anni morto nell'incidente. Al volante dell'auto il pilota Cristian Milano, 47 anni, di Prascorsano, colto da un malore durante la gara. Tanti sportivi si sono stretti al dolore della famiglia del piccolo
TRAGEDIA AL RALLY CITTA' DI TORINO - Muore un bimbo travolto da un'auto: la procura di Ivrea apre un'inchiesta - FOTO
TRAGEDIA AL RALLY CITTA
Un'auto impegnata nella corsa è uscita di strada travolgendo un'intera famiglia. L'inchiesta è stata affidata al pubblico ministero Ruggero Mauro Crupi. Le indagini sulla dinamica dell'incidente sono in corso a cura dei carabinieri
CALUSO - Incidente stradale: due feriti sulla statale 26 - VIDEO
CALUSO - Incidente stradale: due feriti sulla statale 26 - VIDEO
Scontro frontale, oggi intorno alle 16.30. Coinvolti un Fiat Ducato e una Fiat Panda all'incrocio appena fuori il centro abitato
TRAGEDIA AL RALLY CITTÀ DI TORINO - AUTO SULLA FOLLA: MUORE UN BAMBINO DI SEI ANNI
TRAGEDIA AL RALLY CITTÀ DI TORINO - AUTO SULLA FOLLA: MUORE UN BAMBINO DI SEI ANNI
Tragedia assurda a Coassolo, nelle Valli di Lanzo. Nel corso del «Rally Città di Torino» un'auto è finita sulla folla. Un bambino di 6 anni è morto travolto dalla vettura in gara. Travolti anche altri tre spettatori
AGLIE' - Partiti i lavori nella chiesa dove riposa Guido Gozzano
AGLIE
L’intenzione dei progettisti è quella di recuperare assetto e colori originali, riportando la facciata alla sua versione del 1300
CASTELLAMONTE - Torna la «Run for Parkinson»
CASTELLAMONTE - Torna la «Run for Parkinson»
Domenica 28 maggio si corre per l'associazione Parkinsoniani del Canavese Onlus
IVREA - Al museo Garda l'attesa mostra di Lorenzo Mattotti
IVREA - Al museo Garda l
I lavori dell'artista sono esposti in tutto il mondo; collabora con Le Monde, il New Yorker e altre riviste internazionali
TORINO-BORGARO - Resta in carcere la rom che ha investito un uomo
TORINO-BORGARO - Resta in carcere la rom che ha investito un uomo
Oreste Giagnotto, 58 anni di Torino, travolto da un camper al confine tra Borgaro e Torino, è morto lo scorso 12 maggio
RIVAROLO - «ToBeIng» all'esordio nelle elezioni per l'Ordine degli Ingegneri
RIVAROLO - «ToBeIng» all
Abbiamo chiesto a Fabrizio Vinardi, originario del Canavese occidentale ma ormai torinese di adozione, e a Fabrizia Giordano, alladiese, un breve parere su punti di forza, idee e proposte
RIVAROLO CANAVESE - Il «castellazzo» è in vendita: si cerca un nuovo proprietario. Prezzo top secret
RIVAROLO CANAVESE - Il «castellazzo» è in vendita: si cerca un nuovo proprietario. Prezzo top secret
L'antico castello rivarolese, da tempo trasformato in un'abitazione, è in vendita su iniziativa di privati. L'annuncio è comparso su internet nei giorni scorsi. «Trattativa riservata», recita l'annuncio dell'immobiliare
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore