IVREA - Minacce di morte al procuratore capo Giuseppe Ferrando: la procura di Milano apre un'inchiesta

| Un padre di 40 anni, al quale il tribunale di Ivrea ha ridotto gli orari di affidamento dell'unico figlio, è nei guai per minacce. L'inchiesta è particolarmente ampia perché l'uomo ha spedito e-mail minatorie a decine di persone

+ Miei preferiti
IVREA - Minacce di morte al procuratore capo Giuseppe Ferrando: la procura di Milano apre uninchiesta
Minacce di morte al procuratore capo d'Ivrea, Giuseppe Ferrando (al centro nella foto), e ai magistrati che si sono occupati del suo caso. Un padre di 40 anni, al quale il tribunale di Ivrea ha ridotto gli orari di affidamento dell'unico figlio, è nei guai per minacce. Se ne sta occupando la procura di Milano. Dopo la sentenza, che lo ha evidentemente gettato nello sconforto, l'uomo ha iniziato a inviare e-mail minatorie al procuratore capo e ai giudici che hanno deciso di ridurgli gli orari di affidamento del figlio dopo la separazione dalla moglie. Le lettere elettroniche sono state intercettate dalla polizia giudiziaria che ha subito aperto un fascicolo a carico dell'uomo.
 
L'inchiesta è particolarmente ampia perchè l'uomo ha spedito e-mail minatorie a tutti quelli che si sono occupati della sua separazione. Avvocati, professionisti, periti, medici e assistenti sociali. E dal momento che l'uomo frequenta spesso le aule del tribunale di Ivrea dove si è recato più volte per sostenere la sua causa, la polizia ha deciso di intensificare i controlli per evitare che le minacce ai danni di procuratore e magistrati possano in qualche modo concretizzarsi. Tra le persone minacciate anche il presidente del tribunale Carlomaria Garbellotto.
 
Il flusso di messaggi minatori verso Ivrea è proseguito per tutta l'estate, aumentando anche «d'intensità» sulle frasi minatorie rivolte a procuratore e magistrati. A quanto pare il papà depresso non ha pensato di «coprire» il suo indirizzo mail e per la polizia non è stato difficile risalire all'autore dei messaggi. 
Dove è successo
Cronaca
VALPRATO SOANA - Si chiude la stagione invernale a Piamprato
VALPRATO SOANA - Si chiude la stagione invernale a Piamprato
Con la terza edizione della «Goia Dli Mat» si è chiusa la stagione invernale di Pianeta Neve Ski a Piamprato Soana
CALUSO - Ennesimo incidente sulla statale 26: due feriti alle porte di Arè - FOTO E VIDEO
CALUSO - Ennesimo incidente sulla statale 26: due feriti alle porte di Arè - FOTO E VIDEO
La dinamica del sinistro è al vaglio dei carabinieri di Caluso prontamente intervenuti sul posto insieme ai vigili del fuoco. Le auto coinvolte hanno terminato la corsa ruote all'aria nella scarpata a lato della carreggiata
IVREA - Il grido dei lavoratori Comdata in cassa integrazione
IVREA - Il grido dei lavoratori Comdata in cassa integrazione
«Vi raccontiamo la nostra storia perché presto potrebbe essere la vostra o quella dei vostri figli» dicono i lavoratori
LAVORO - Il Comune di Ivrea cerca un nuovo dipendente
LAVORO - Il Comune di Ivrea cerca un nuovo dipendente
È indetto concorso pubblico, per esami, per la copertura a tempo indeterminato e a tempo pieno di n.1 posto di "Coordinatore di servizi"
CASELLE - Spaccio di droga: due arresti e un 16enne denunciato
CASELLE - Spaccio di droga: due arresti e un 16enne denunciato
I carabinieri sono riusciti a ricostruire una rete di spaccio che ha coinvolto, nei mesi scorsi, Borgaro, Caselle e Mappano
CIRIE'-IVREA - Giampiero De Marzi è il Direttore della Salute Mentale
CIRIE
Ha iniziato la sua carriera professionale, negli anni 1985-1986, come neuropsichiatra infantile presso l'ex Ussl di Legnago
LOMBARDORE-RIVAROLO - Incendio devasta un rimorchio di legna - FOTO
LOMBARDORE-RIVAROLO - Incendio devasta un rimorchio di legna - FOTO
L'incendio è divampato ieri sera, intorno alle 23, nelle campagne a ridosso dell'ex statale 460. Probabile che qualcuno abbia appicato le fiamme di proposito. Indagini dei carabinieri in corso
BROSSO - Precipita con il parapendio: ora è in prognosi riservata
BROSSO - Precipita con il parapendio: ora è in prognosi riservata
Dramma oggi pomeriggio in Valchiusella: vittima dell'incidente un uomo di 41 anni salvato dal soccorso alpino
MAZZE' - Incidente mortale: il paese piange Roberto Peretto. Aveva solo 36 anni - FOTO
MAZZE
Il 36enne è rimasto vittima di un incidente a Rondissone mentre era in sella alla propria motocicletta Yamaha. La due ruote è andata a sbattere contro un carro attrezzi. L'impatto è stato violentissimo e il centauro è morto sul colpo
TRAGEDIA A RONDISSONE - Motociclista si scontra con un carro attrezzi e muore sul colpo - FOTO
TRAGEDIA A RONDISSONE - Motociclista si scontra con un carro attrezzi e muore sul colpo - FOTO
La dinamica è adesso al vaglio dei carabinieri della compagnia di Chivasso. La provinciale 90 In entrambe le direzioni è stata chiusa. Sul posto hanno operato anche i vigili del fuoco di Chivasso
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore