IVREA - Muore a soli tredici anni sulla parete di roccia: i genitori chiedono giustizia

| Mercoledì 29 giugno il gip del tribunale di Torino sarà chiamato a decidere sul rinvio a giudizio delle tre persone finite nel registro degli indagati per la morte di Tito Traversa, il campioncino canavesano di arrampicata

+ Miei preferiti
IVREA - Muore a soli tredici anni sulla parete di roccia: i genitori chiedono giustizia
Mercoledì 29 giugno il gip del tribunale di Torino sarà chiamato a decidere sul rinvio a giudizio delle tre persone finite nel registro degli indagati per la morte di Tito Traversa, il campioncino canavesano di arrampicata che morì, tre anni fa, dopo la caduta da una parete di roccia ad Orpierre, in alta Provenza. Tito Traversa, considerato una giovane promessa e già conosciuto in tutto il mondo per la sua bravura sportiva, era nato a Ivrea, dove abitava con la famiglia. Sono proprio i genitori, adesso, a chiedere giustizia. Perchè nel corso delle udienze preliminari del processo che si aperto a Torino, due dei tre imputati sono risultati senza assicurazione al momento dell'incidente. Anche il responsabile della società che, secondo la procura, avrebbe organizzato la gita in Francia ha confermato, davanti al gip, che la società non attivò nessuna polizza assicurativa. 
 
Di più: l'uomo ha anche affermato che non fu la società ad organizzare la gita a Orpierre. Era senza assicurazione anche l’istruttore di arrampicata responsabile del gruppo di ragazzi che prese parte alla spedizione in Francia. Di fatto due dei tre soggetti per i quali la procura di Torino ha chiesto il rinvio a giudizio respingono le responsabilità, ipotizzando che quella gita in Francia, in realtà, fosse solo una sorta di campus estivo privo di ogni controllo o responsabilità da parte degli organizzatori. Circostanza che viene respinta con forza dalla famiglia di Tito Traversa.
 
A giudizio rischia di finire anche l'azienda che produsse le attrezzature utilizzate quel giorno per l'arrampicata. Le indagini hanno stabilito che il 3 luglio di tre anni fa, quasi tutti gli appigli erano stati montati male. Un gommino, a causa del peso, si ruppe e il giovane arrampicatore cadde nel vuoto per oltre venti metri. Morì in ospedale, a  Grenoble, dopo due giorni di coma. Secondo le indagini della procura torinese, condotte insieme ai colleghi francesi, nessuno tra i responsabili della gita e tra gli istruttori controllò il regolare montaggio dell’attrezzatura e, a quanto pare, nessuno di loro presenziò nemmeno all’arrampicata del giovane eporediese.
Dove è successo
Cronaca
CALUSO-RIVARA - Ancora incidenti stradali: due ragazzine ferite
CALUSO-RIVARA - Ancora incidenti stradali: due ragazzine ferite
Serie di incidenti stradali, questa sera, in diversi Comuni del Canavese. Il più grave a Caluso sulla Sp53, intorno alle ore 19
CANAVESE - Baite tassate: agenzia delle entrate riceve i cittadini
CANAVESE - Baite tassate: agenzia delle entrate riceve i cittadini
Da novembre, l'Agenzia attiva una serie di sportelli, presidiati da personale tecnico qualificato e specificamente formato
CANAVESE - Pedemontana pericolosa: nessuno ha fatto le strisce...
CANAVESE - Pedemontana pericolosa: nessuno ha fatto le strisce...
Molti lettori ci hanno segnalato la situazione di pericolo sulla Sp565: asfalto nuovo ma niente segnaletica orizzontale
VOLPIANO - Abbandonano rifiuti al lago Verdina ma vengono identificati e multati dalla polizia municipale
VOLPIANO - Abbandonano rifiuti al lago Verdina ma vengono identificati e multati dalla polizia municipale
Da un furgone scaricata una rilevante quantità di plafoniere per illuminazione, costituite da plastica e vetro. Gli autori del gesto sono stati identificati e multati per abbandono di rifiuti. Si sono pagati la rimozione della spazzatura
CANAVESE - Sistemi in tilt, saltano i prelievi in tutti i centri Asl
CANAVESE - Sistemi in tilt, saltano i prelievi in tutti i centri Asl
«Ci scusiamo con gli utenti per il disservizio che si è verificato», fanno sapere dall'azienda sanitaria
IVREA - Da lunedì per gli eporediesi c'è la carta d'identità elettronica
IVREA - Da lunedì per gli eporediesi c
Le precedenti carte di identità cartacee continuano ad essere valide sino alla scadenza naturale. Tutte le info in municipio
VALLE SACRA - A Castellamonte il concorso nazionale «Michele Romana»
VALLE SACRA - A Castellamonte il concorso nazionale «Michele Romana»
Domenica 22 ottobre alle 9.30 inizierà la sfilata delle bande musicali per le vie di Castellamonte con ospite la banda «Città di Accumoli»
IVREA - La banda dei rapinatori «figli di papà»: arrestati dalla polizia e condannati in tribunale - VIDEO
IVREA - La banda dei rapinatori «figli di papà»: arrestati dalla polizia e condannati in tribunale - VIDEO
Una vera e propria stangata sulla «banda della Mito», battezzata così dalla polizia perché dopo i colpi uno di membri del gruppo si era vantato su Facebook pubblicando la foto dell'auto utilizzata per la rapina...
TORINO-CASELLE - Inneggia agli jihadisti: un algerino espulso
TORINO-CASELLE - Inneggia agli jihadisti: un algerino espulso
Era stato denunciato dalla Digos di Catania mesi fa con l'accusa di «istigazione a commettere delitti di terrorismo»
RIVARA - Presentata la nuova stagione teatrale
RIVARA - Presentata la nuova stagione teatrale
Come ogni anno il piccolo teatro rivarese presenta un fitto cartellone
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore