IVREA - Omicidio Peloso, il killer incastrato dai vicini

| L'inchiesta si chiude con due indagati. Cruciali le analisi del Ris e le incongruenze negli spostamenti di Genovese

+ Miei preferiti
IVREA - Omicidio Peloso, il killer incastrato dai vicini
Il cerchio si stringe attorno a Ferdinando Genovese alias "il calabrese", l'uomo arrestato ieri con l'accusa di aver strangolato ed ucciso Benito Peloso per una manciata di euro.

A rendere noti i particolari delle indagini, questa mattina ad Ivrea, è stato il procuratore capo Giuseppe Ferrando che ha ricostruito il legame tra la vittima e l'eporediese. I due si sarebbero conosciuti sette anni fa attraverso la famiglia Basile. L'uomo era già stato visto entrare nell'alloggio del pensionato da alcuni vicini. È stata proprio la segnalazione di uno dei condomini ad indirizzare le indagini.

Un vicino avrebbe segnalato la presenza del Genovese di fronte all'ingresso della palazzina la mattina dell'omicidio, fermo di fronte al cancello, come se aspettasse qualcuno. Sentito dai carabinieri, Genovese non solo ha negato di aver a che fare con la vicenda, ma ha anche negato di essersi presentato li, raccontando che il primo aprile si trovava a Sondrio. Un luogo dove effettivamente si è recato, ma solo il giorno successivo, il 2 aprile, per svolgere qualche piccolo lavoro a casa di un amico. Non solo, la notte precedente l'omicidio, Genovese era stato fermato a Vercelli dalla Polizia Stradale nonostante avesse più volte ribadito di aver dormito a casa.

Ad aggravare la posizione di Genovese anche i suoi numerosi tentativi telefonici di cercare qualcuno che gli fornisse un alibi. Una delle persone contattate dal malvivente risulta indagata con l'accusa di ricettazione. Gli inquirenti hanno il sospetto che possa aver incassato i 700 euro frutto della rapina. A far crollare qualunque alibi è stato il riscontro fornito dai Ris di Parma, che dopo decine di campionamenti effettuati tra gli amici della vittima, hanno isolato il Dna di Genovese, sotto le unghie del pensionato.

Secondo una prima ricostruzione l'omicidio sarebbe avvenuto dopo le 11 e la carta igienica ritrovata nella gola dell'anziano sarebbe stato solo il maldestro tentativo di non farlo urlare. Non è escluso che in passato l'arrestato avesse chiesto al pensionato piccole somme di denaro, per coprire i suoi vizi, dal gioco alle prostitute. Genovese è attualmente detenuto in carcere a Ivrea con l'accusa di omicidio volontario pluriaggravato, a causa della motivazione, dell'età e delle precarie condizioni di salute del pensionato ucciso.

Galleria fotografica
IVREA - Omicidio Peloso, il killer incastrato dai vicini - immagine 1
IVREA - Omicidio Peloso, il killer incastrato dai vicini - immagine 2
IVREA - Omicidio Peloso, il killer incastrato dai vicini - immagine 3
IVREA - Omicidio Peloso, il killer incastrato dai vicini - immagine 4
IVREA - Omicidio Peloso, il killer incastrato dai vicini - immagine 5
IVREA - Omicidio Peloso, il killer incastrato dai vicini - immagine 6
Cronaca
VALANGA - Il Soccorso Alpino dal Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella
VALANGA - Il Soccorso Alpino dal Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella
Un incontro dedicato al personale dispiegato sul territorio per l’emergenza Rigopiano: c'erano anche i tecnici partiti dal Canavese
IVREA - Guida sicura: un corso per gli studenti al liceo Gramsci
IVREA - Guida sicura: un corso per gli studenti al liceo Gramsci
Iniziativa promossa al liceo eporediese grazie alla collaborazione tra Inner Wheel Club di Ivrea e l'associazione onlus «I Do»
IVREA - Tenta di svaligiare la stessa azienda per due volte: denunciato dalla polizia
IVREA - Tenta di svaligiare la stessa azienda per due volte: denunciato dalla polizia
Intorno alla mezzanotte di ieri si è attivato il sistema di allarme anti-intrusione di una ditta di San Bernardo d’Ivrea. Il circuito di videosorveglianza di un istituto di vigilanza ha segnalato la presenza di un soggetto sospetto
OMICIDIO DI RIVAROLO - Slitta la sentenza: dubbi sulle celle telefoniche e sul movente
OMICIDIO DI RIVAROLO - Slitta la sentenza: dubbi sulle celle telefoniche e sul movente
Gli orari dello scarico dei dati della cella di Rivarolo, infatti, non combacerebbero con la tesi dell'accusa, secondo la quale Pomatto fu ucciso da Perri nelle campagne di Vesignano il 18 gennaio 2016 dopo le 20.30
IVREA - Si masturba davanti alle pazienti: per ora resta in carcere
IVREA - Si masturba davanti alle pazienti: per ora resta in carcere
Resta in carcere Morad Khaliissi, il ventenne residente a Pont che la scorsa settimana ha seminato il panico all'ospedale di Ivrea
LEINI - Armi in casa: pastore arrestato dai carabinieri a Busca
LEINI - Armi in casa: pastore arrestato dai carabinieri a Busca
Operazione dei militari di Leini. Le armi sono state sequestrate. Saranno analizzate per scoprire se hanno sparato di recente
CHIESANUOVA - Un concerto per celebrare il pesce d'aprile
CHIESANUOVA - Un concerto per celebrare il pesce d
Iniziativa dell'associazione Liceo Musicale di Rivarolo Canavese
AGLIE'-BAIRO-TORRE - In bici per scoprire il territorio
AGLIE
Torna «Cibinbici», passeggiata gastronomica per appassionati di mountain bike e nordic walking
CUORGNE' - Città e commercio in lutto per l'addio ad Anna Maria Peila
CUORGNE
Figura storica del commercio locale, faceva parte di una famiglia conosciuta in città. Il marito era stato anche assessore
IVREA - Grave incidente al maneggio. Si ribalta la carrozza: due feriti. Uno trasportato in elicottero al Cto
IVREA - Grave incidente al maneggio. Si ribalta la carrozza: due feriti. Uno trasportato in elicottero al Cto
Un uomo di 71 anni è rimasto ferito a seguito del ribaltamento di una carrozza. Medicato sul posto dal personale del 118, allertato dai responsabili del maneggio, è stato trasportato in elicottero al Cto
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore