IVREA - Pensionato soffocato con la carta: parte il processo

| Il killer davanti al gip il prossimo primo ottobre

+ Miei preferiti
IVREA - Pensionato soffocato con la carta: parte il processo
Inizierà il primo ottobre il processo sull'omicidio di Benito Peloso, il pensionato d'Ivrea, trovato morto il 2 aprile 2014 nel suo alloggio di via De Gasperi. Era stato l'esame autoptico a svelare l'origine violenta della morte del pensionato. Inizialmente, infatti, gli inquirenti avevano ipotizzato un suicidio. L'esame autoptico, invece, condotto dal medico legale Mario Apostol, ha evidenziato segni di compressione sul corpo e confermato la presenza di un grumo nella gola del pensionato provocato da un foglio di carta di giornale appallottolato. Vanno a processo Ferdinando Genovese, 56 anni, di Ivrea, difeso dall’avvocato Mario Benedetto, accusato dell'omicidio, e Giuseppe Maino, 64 anni, un amico, accusato di ricettazione, difeso dall'avvocato Fiorenza Ferrero.
 
Le indagini, coordinate dalla procura d'Ivrea e condotte dal nucleo investigativo dei carabinieri di Torino (in collaborazione con i colleghi della stazione d'Ivrea) hanno permesso di incastrare il presunto assassino grazie alla tracce del Dna. Le tracce sarebbero state rinvenute dagli investigatori sotto le unghie della vittima. Si sarebbe trattato di un omicidio per rapina: dall'alloggio di via De Gasperi sono spariti i 700 euro di pensione che l'anziano, 76 anni, aveva ritirato poche ore prima del decesso. 
 
Un vicino avrebbe segnalato la presenza del Genovese di fronte all'ingresso della palazzina la mattina dell'omicidio, fermo di fronte al cancello, come se aspettasse qualcuno. Sentito dai carabinieri, Genovese non solo ha negato di aver a che fare con la vicenda, ma ha anche negato di essersi presentato li, raccontando che il primo aprile si trovava a Sondrio. Un luogo dove effettivamente si è recato, ma solo il giorno successivo, il 2 aprile, per svolgere qualche piccolo lavoro a casa di un amico. Non solo, la notte precedente l'omicidio, Genovese era stato fermato a Vercelli dalla Polizia Stradale nonostante avesse più volte ribadito di aver dormito a casa.
 
Ad aggravare la posizione di Genovese anche i suoi numerosi tentativi telefonici di cercare qualcuno che gli fornisse un alibi. Determinante il riscontro fornito dai Ris di Parma, che dopo decine di campionamenti effettuati tra gli amici della vittima, hanno isolato il Dna di Genovese, sotto le unghie del pensionato. Secondo una prima ricostruzione l'omicidio sarebbe avvenuto dopo le 11 e la carta igienica ritrovata nella gola dell'anziano sarebbe stato solo il maldestro tentativo di non farlo urlare. 
Galleria fotografica
IVREA - Pensionato soffocato con la carta: parte il processo - immagine 1
IVREA - Pensionato soffocato con la carta: parte il processo - immagine 2
IVREA - Pensionato soffocato con la carta: parte il processo - immagine 3
IVREA - Pensionato soffocato con la carta: parte il processo - immagine 4
Dove è successo
Cronaca
LOCANA - In 470 per il primo weekend sulle piste da sci
LOCANA - In 470 per il primo weekend sulle piste da sci
Grande aflusso di persone con ciapsole o sci d'alpinismo hanno popolato anche Punta Cia
IVREA - Gli americani si comprano la Rgi Group: un'operazione da circa 200 milioni di euro
IVREA - Gli americani si comprano la Rgi Group: un
Corsair Capital, societÓ leader nel settore private equity, focalizzata nel settore dei servizi finanziari, ha annunciato l'acquisizione della źRgi╗ di Ivrea, uno dei principali fornitori di soluzioni software per il mercato assicurativo
LAVORO - Apre un McDonald's a Chivasso: 40 posti disponibili
LAVORO - Apre un McDonald
C'Ŕ tempo fino al 5 febbraio per candidarsi via internet. L'azienda cerca addetti alla ristorazione veloce, hostess e steward
VEROLENGO - Vandali devastano l'ex casa cantoniera: denunciati
VEROLENGO - Vandali devastano l
Il gruppo Ŕ stato identificato e denunciato dai militari dell'Arma. Sono quattro studenti, di etÓ compresa tra i 16 e i 17 anni
LEINI - Ruba cinque bottiglie di champagne al Pam: arrestata
LEINI - Ruba cinque bottiglie di champagne al Pam: arrestata
Scappata dal centro commerciale ha avuto la sfortuna di imbattersi in una pattuglia dei carabinieri. Si Ŕ dileguato il complice
IVREA - Vandali usano gli estintori sulle auto: la Lega va all'attacco
IVREA - Vandali usano gli estintori sulle auto: la Lega va all
Episodi al Bennet e nell'area del Movicentro. Il carroccio chiede l'intervento dell'amministrazione contro i vandali di turno
IVREA - Carnevale con il corteo a numero chiuso: nessun passo indietro
IVREA - Carnevale con il corteo a numero chiuso: nessun passo indietro
La Mugnaia dello Storico Carnevale edizione 2018 sarÓ la prima a dover percorrere la cittÓ con il corteo storico ridotto
VALPRATO SOANA - Sicuri con la neve: a lezione dal soccorso alpino
VALPRATO SOANA - Sicuri con la neve: a lezione dal soccorso alpino
L'edizione 2018 di Sicuri con la neve si svolgerÓ il 21 gennaio a Piamprato Soana, nel cuore del Parco nazionale Gran Paradiso
CANAVESE - Le lasciano un tampone nell'addome: giovane mamma presenta un esposto alla procura di Ivrea
CANAVESE - Le lasciano un tampone nell
Una trentenne di Foglizzo ha presentato un esposto alla procura di Ivrea, al momento contro ignoti, per le complicanze post parto forse provocate da un tampone. La donna ha partorito una splendida bimba ad ottobre all'ospedale di Chivasso
LEINI - Code e caos sulla 460 a causa del cantiere aperto a sorpresa
LEINI - Code e caos sulla 460 a causa del cantiere aperto a sorpresa
A causa della sistemazione dei giunti del viadotto si viaggia a senso unico alternato: traffico regolato da semaforo
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore