IVREA - Rapisce la figlia ma viene arrestato dalla polizia

| Un uomo di 46 anni č stato bloccato a Chivasso

+ Miei preferiti
IVREA - Rapisce la figlia ma viene arrestato dalla polizia
Dimitry Iskander Mekonen, un profugo etiope di 46 anni arrivato in Italia nel 2010, è stato arrestato dagli agenti del commissariato di polizia d'Ivrea, per rapimento. Secondo le indagini, coordinate dalla procura eporediese e dalla polizia di confine, avrebbe rapito la figlia da una comunità della Svizzera per riportarla in Etiopia. 
 
Da tempo residente a Basilea, l'uomo è stato arrestato l'altra mattina a Chivasso, in una stanza d'albergo dove gli agenti hanno trovato anche la figlia, ancora diciasettenne. La loro fuga verso l'Etiopia si è fermata lì. Il rapimento risalirebbe al 14 dicembre scorso. L'uomo ha prelevato la figlia (che gli era stata tolta per una complessa storia di maltrattamenti in famiglia) da una comunità protetta svizzera. I due hanno viaggiato in autobus e in treno prima in Francia e poi in Italia. L'uomo dirà agli agenti di essere tornato in Canavese perchè una zona da lui ben conosciuta, dal momento che nel 2010 era stato ospite di una comunità dell’Eporediese. 
 
All'arrivo a Chivasso, però, il 46enne si accorge di aver perso il passaporto. E, a quel punto, commette l'errore che gli costa l'arresto. Va dalla polizia d'Ivrea e ne denuncia lo smarrimento. La segnalazione, come da prassi, finisce nel sistema internazionale che gestisce tutte le denunce. La polizia di Chiasso, che sta indagando sul rapimento della diciassettenne, si accorge della denuncia e, insieme ai colleghi d'Ivrea, fa partire una vera e propria caccia all'uomo. 
 
Ad aiutare le ricerche ci ha pensato proprio la ragazza che ha utilizzato il telefono cellulare del padre in un paio di occasioni. Grazie alle celle telefoniche, l'area in cui si trovano i fuggitivi viene immediatamente circoscritta. Così l'altra mattina sono scattate le manette. La figlia, che probabilmente non aveva l'intenzione di seguire il papà, tornerà in Svizzera. E' stata lei stessa, infatti, dal cellulare del padre, a chiamare il 113. Il 46enne ha negato di voler portare la diciassettenne in Africa. Secondo la sua difesa l'uomo è andato a riprendersi la figlia per restare in Italia.
Cronaca
FAVRIA - Intervista all'ex sindaco Ferrino: «E' stata un'aggressione mafiosa»
FAVRIA - Intervista all
Motivazioni? «Sono stato in amministrazione comunale per 37 anni. Qualcuno sicuramente non sarŕ stato contento del mio operato. Forse č una sorta di avvertimento per quello che ho fatto a livello politico, non solo a Favria»
AUTOSTRADA A5 - Guida la moto ubriaco: fermato dalla stradale - FOTO
AUTOSTRADA A5 - Guida la moto ubriaco: fermato dalla stradale - FOTO
Gli agenti lo hanno notato procedere pericolosamente a zig zag verso Torino. La moto non era nemmeno assicurata
RIVAROLO - Incendio centralina elettrica dai giostrai al Vallesusa - FOTO
RIVAROLO - Incendio centralina elettrica dai giostrai al Vallesusa - FOTO
Intervento e messa in sicurezza dei vigili del fuoco
VOLPIANO - Chiude Comital: 140 lavoratori in mezzo a una strada
VOLPIANO - Chiude Comital: 140 lavoratori in mezzo a una strada
Venti di crisi confermati: la storica Comital ha avviato le procedure di licenziamento per i 140 lavoratori dello stabilimento
FAVRIA - Aggredito Ferrino: solidarietŕ dal sindaco Bellone
FAVRIA - Aggredito Ferrino: solidarietŕ dal sindaco Bellone
Anche l'ex primo cittadino Giorgio Cortese esprime la sua vicinanza a Ferrino: «Chi aggredisce non ha mai ragione»
FAVRIA - L'EX SINDACO FERRINO AGGREDITO SOTTO CASA: MEDICATO IN OSPEDALE A CUORGNE'
FAVRIA - L
L'episodio č avvenuto in via Cernaia intorno alle 8.45. L'ex sindaco č stato medicato e dimesso dal pronto soccorso. Indagini dei carabinieri in corso. Potrebbe essere stato aggredito per le sue posizioni anti-gay
IVREA - Zingare golose arrestate dalla polizia dopo un furto al Lidl
IVREA - Zingare golose arrestate dalla polizia dopo un furto al Lidl
Dopo l'arresto il gip del tribunale di Ivrea ha disposto per le due giovani l'obbligo di dimora nel campo nomadi di Torino
CASELLE - 900 mila euro nascosti in bagagli, cinture e shampoo - FOTO
CASELLE - 900 mila euro nascosti in bagagli, cinture e shampoo - FOTO
La stragrande maggioranza dei fermati proveniva dal continente asiatico. Quelli in partenza, invece, diretti ad Istanbul
RIVAROLO - Richiedente asilo fa pipě sul marciapiede: il video scatena la reazione del web - FOTO
RIVAROLO - Richiedente asilo fa pipě sul marciapiede: il video scatena la reazione del web - FOTO
Migliaia di visualizzazioni e commenti per il richiedente asilo che l'altro pomeriggio, sotto lo sguardo incredulo dei passanti, ha fatto un bisognino sul marciapiede di corso Torino. Non si č accorto che qualcuno lo stava riprendendo
IVREA - Storico Carnevale: confermati i responsabili operativi
IVREA - Storico Carnevale: confermati i responsabili operativi
Maurizio Leggero responsabile storico artistico, Davide Marchegiano all'organizzazione ed Elisa Gusta per la comunicazione
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore