IVREA - Si fingono gay per finire in cella con i transessuali: atti osceni nelle docce del carcere

| A presentare la denuncia è stato un detenuto che avrebbe sorpreso un transessuale brasiliano quarantenne e un uomo di 36 anni in atteggiamenti intimi. La sezione del carcere è stata interdetta agli omosessuali

+ Miei preferiti
IVREA - Si fingono gay per finire in cella con i transessuali: atti osceni nelle docce del carcere
Si fingevano gay per farsi assegnare al reparto dei transessuali e consumare rapporti nei bagni del carcere di Ivrea. La procura ha aperto un'inchiesta per atti osceni in luogo pubblico. A presentare la denuncia è stato un detenuto che avrebbe sorpreso un transessuale brasiliano quarantenne e un uomo di 36 anni in atteggiamenti intimi. Prima in una cella e poi sotto le docce. Stando all'inchiesta, tra il 2015 e l’inizio di quest’anno, si sarebbe verificato un anomalo aumento di richieste di trasferimento nel reparto del carcere eporediese occupato dai transessuali. Le verifiche hanno poi accertato che gran parte di quelle domande erano state presentate da detenuti eterosessuali che si spacciavano per gay.
 
Dopo la denuncia da parte di un detenuto, su ordine del provveditorato e su richiesta dei vertici della casa circondariale, la sezione è stata interdetta agli omosessuali. I detenuti gay sono stati trasferiti nel carcere di Verbania. A complicare la situazione ci ha pensato la sentenza sul caso Torreggiani. La Corte europea dei diritti umani ha condannato  l’Italia per la violazione dell’articolo 3 della Convenzione europea dei diritti, imponendo alle case circondariali il regime delle celle aperte. In questo modo i detenuti possono avvicinarsi senza grosse limitazioni. 
 
Dopo l'interessamento da parte della procura di Ivrea, la direzione della casa circondariale ha chiesto al provveditorato e poi al ministero di prendere una serie di contromisure per evitare che la situazione degenerasse. Dalla chiusura del reparto al conseguente trasferimento dei detenuti gay a Verbania. Per il momento, a Ivrea, sono rimasti solo i transessuali. Del caso se ne sta occupando anche l'Osapp, il sindacato autonomo della polizia penitenziaria che, negli ultimi mesi, ha più volte richiamato le istituzioni sulla sicurezza all'interno del carcere di Ivrea.
Dove è successo
Cronaca
TORINO - Estorce 60 mila euro a pensionato di Borgaro: un 35enne arrestato dai carabinieri di Caselle
TORINO - Estorce 60 mila euro a pensionato di Borgaro: un 35enne arrestato dai carabinieri di Caselle
Secondo i carabinieri l'uomo era un vero e proprio professionista dell'elemosina ed è possibile che altri pensionati siano finiti nella sua rete estorsiva. Secondo gli accertamenti l'estorsione andava avanti dal 2011
VIDRACCO - Un convegno sull'alimentazione sana
VIDRACCO - Un convegno sull
In un periodo di grande attenzione al cibo, alla cucina e al corpo è importante avere informazioni chiare che permettono di fare scelte semplici e oculate
RIVAROLO - Aggredirono un passante: due ragazzi arrestati dai carabinieri
RIVAROLO - Aggredirono un passante: due ragazzi arrestati dai carabinieri
I due, il 29 luglio 2011, a seguito di una breve discussione aggredirono un passante per futili motivi. Condannati e arrestati
CALUSO - Carabiniere e consigliere comunale: trasferimento negato
CALUSO - Carabiniere e consigliere comunale: trasferimento negato
Niente trasferimento in Campania per un carabiniere di Caluso che è anche un consigliere comunale nel salernitano
TERREMOTO CENTRO ITALIA - Il grande cuore del Canavese: donato un camper a una famiglia rimasta senza casa
TERREMOTO CENTRO ITALIA - Il grande cuore del Canavese: donato un camper a una famiglia rimasta senza casa
Giancarlo Ricottini, agricoltore, sposato e padre di due figli, potrà quindi riunire la famiglia a bordo del mezzo in quel di Pieve Torina, provincia di Macerata. Una soluzione provvisoria (ma fondamentale) per ricominciare...
CASELLE - Minacce di morte al collega: guardia giurata nei guai
CASELLE - Minacce di morte al collega: guardia giurata nei guai
I carabinieri hanno fermato una guardia giurata di 40 anni residente a Torino. L'uomo avrebbe minacciato un collega e la famiglia
CERESOLE REALE - Scialpinista di Castellamonte muore vicino al rifugio Jervis stroncato da un malore
CERESOLE REALE - Scialpinista di Castellamonte muore vicino al rifugio Jervis stroncato da un malore
Durante l’escursione, a una quota di circa 2200 metri, intorno alle ore 12 l’uomo residente a Castellamonte ha improvvisamente avvertito un malore. All'arrivo dei soccorsi, però, il suo cuore aveva già smesso di battere
CERESOLE REALE - Tragedia in quota: muore noto ricercatore del Politecnico di Torino
CERESOLE REALE - Tragedia in quota: muore noto ricercatore del Politecnico di Torino
Durante un’escursione, a una quota 2200 metri vicino al rifugio Jervis, intorno alle 12, l’uomo residente a Castellamonte ma originario di Cuorgnè, ha improvvisamente avvertito un malore. Inutili tutti i soccorsi
IVREA - Tetto di un cascinale a fuoco: intervento dei pompieri
IVREA - Tetto di un cascinale a fuoco: intervento dei pompieri
Diverse squadre dei vigili del fuoco impegnate nello spegnimento del rogo. Nessun ferito ma ampi danni alla struttura
RONCO CANAVESE - Incendio tetto: residenti e pompieri spengono le fiamme
RONCO CANAVESE - Incendio tetto: residenti e pompieri spengono le fiamme
I proprietari dello stabile, insieme ad alcuni vicini di casa, si sono prodigati per limitare l'estensione delle fiamme fino all'arrivo dei pompieri
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore