IVREA - Si tornerà a nascere all'ombra delle «rosse torri»

| L'ospedale si riprende il punto nascite. All'ospedale di Cuorgnè resta il Day Service materno-infantile

+ Miei preferiti
IVREA - Si tornerà a nascere allombra delle «rosse torri»
Dopo l’assessore regionale alla sanità, Antonio Saitta, anche l’Asl To4 d’Ivrea conferma la chiusura del reparto di ostetricia di Cuorgnè. Non si perderanno posti di lavoro: l’intera equipe tornerà a lavorare a Ivrea. A partire dalle 20.30 del 15 dicembre, quindi, il punto nascita, il pronto soccorso ostetrico-ginecologico e pediatrico e la degenza ordinaria di ginecologia non saranno più presenti a Cuorgnè.
 
«I lavori di ristrutturazione del quinto piano del blocco A dell’Ospedale di Ivrea, sede dell’Ostetricia e Ginecologia e della Neonatologia, che hanno comportato una spesa complessiva di circa 1 milione e 650 mila euro, sono stati conclusi a fine 2012 – fanno sapere dall’Asl - l’area di degenza chirurgica è stata temporaneamente trasferita al quinto piano dell’ospedale fino al termine dei lavori di ristrutturazione. Ora il reparto tornerà nella sua sede originaria nei giorni dal 21 al 24 novembre e, di conseguenza, rimarrà nuovamente libera la sede del quinto piano, dove rientreranno le attività di ricovero dell’ostetricia».
 
«Contestualmente alla prospettiva del rientro della degenza di Ostetricia-Ginecologia e della Neonatologia di Ivrea nella sede originaria – riferisce il direttore generale dell’Asl To4, Flavio Boraso - è stato avviato un processo di revisione delle attività materno-infantili ospedaliere e territoriali dei distretti di Ivrea e di Cuorgnè. Anche alla luce del fatto che il Piano Socio Sanitario Regionale e i Piani Operativi della Regione Piemonte non prevedono nei presidi di territorio, quale è l’ospedale di Cuorgnè, la presenza del punto nascita. Il presidio ospedaliero di Cuorgnè, però, continuerà a essere un polo importante di contatto e di riferimento per la comunità del territorio, anche nell’ambito del settore materno-infantile».
 
Come? A Cuorgnè, dopo il 15 dicembre, inizieranno i lavori di ristrutturazione dei locali del Nido, dove, a partire dal 7 gennaio prossimo, sarà attivato il nuovo Day Service materno-infantile. Il nuovo Servizio sarà aperto in orario diurno dal lunedì al venerdì con la presenza quotidiana di personale ostetrico e infermieristico; per quanto riguarda il personale medico, per due giorni a settimana sarà presente il ginecologo, per due giorni il pediatra e per un giorno il medico neuropsichiatra infantile. Nell’ambito del Day Service materno-infantile si svolgeranno le prestazioni rivolte ad assicurare il percorso di assistenza della donna in gravidanza e di assistenza della donna e del bambino nel post-nascita. 
 
Ma saranno anche garantiti il punto prelievi e le prestazioni infermieristiche (per esempio, le medicazioni) per i bambini, il punto di ascolto delle donne in menopausa, il punto di accoglienza delle donne in caso di maltrattamento, l’ambulatorio di riabilitazione del pavimento pelvico e l’attività chirurgica ginecologica in regime di day surgery (interventi chirurgici che non necessitano di pernottamento), compresa la presa in carico delle donne che richiedono l’interruzione volontaria di gravidanza. Con lo spostamento della degenza di Ostetricia-Ginecologia e della Neonatologia a Ivrea, l’intera équipe medica, ostetrica e infermieristica sarà trasferita presso i nuovi reparti del Presidio eporediese. Rimarrà a Cuorgnè il personale ostetrico e infermieristico necessario per la gestione del Day Service materno-infantile.
 
Cronaca
RIVARA - Premiati i donatori Fidas: record di 125 donazioni
RIVARA - Premiati i donatori Fidas: record di 125 donazioni
Fidas di Rivara in festa, la scorsa settimana, per premiare i soci che hanno donato il sangue
INCIDENTE MORTALE AL RALLY - Indagine per omicidio colposo: in un video amatoriale la scena dello schianto
INCIDENTE MORTALE AL RALLY - Indagine per omicidio colposo: in un video amatoriale la scena dello schianto
Resta per il momento a carico di ignoti il fascicolo per omicidio colposo aperto dalla procura di Ivrea sull'incidente al rally "Città di Torino" che, sabato a Coassolo, è costato la vita a un bambino di sei anni. Novità da un video
IVREA - Apre il punto ascolto per chi si prende cura dei malati
IVREA - Apre il punto ascolto per chi si prende cura dei malati
Destinato ai «caregiver» di persone con problemi cognitivi, istituito in forma sperimentale nell'ambito del Distretto
CASTELLAMONTE - Piccoli artisti della ceramica crescono... bene!
CASTELLAMONTE - Piccoli artisti della ceramica crescono... bene!
Gli alunni della sezione Design Ceramica del liceo Faccio si distinguono al concorso nazionale di scultura Nanni Valentini
VOLPIANO - Lavoratori della Securpolice bloccano per protesta il polo logistico Lidl di via Venezia - FOTO
VOLPIANO - Lavoratori della Securpolice bloccano per protesta il polo logistico Lidl di via Venezia - FOTO
Questa mattina fino alle 12 i dipendenti esasperati dalla situazione hanno bloccato 70 camion in uscita con i prodotti destinati alle filiali piemontesi. Mercoledì a Torino incontro urgente per trovare una rapida soluzione
CUORGNE' - In 2000 a Villa Filanda per il May Day 2017
CUORGNE
Quest'anno la lineup musicale ha proposto: John Holland Experience, Duo Bucolico, Piotta e Flaminio Maphia
IVREA - Tenta di soffocarsi con un sacchetto di plastica: salvata dal maresciallo dei carabinieri
IVREA - Tenta di soffocarsi con un sacchetto di plastica: salvata dal maresciallo dei carabinieri
La donna ha tentato di togliersi la vita soffocandosi con un sacchetto di plastica in testa. Dopo il rocambolesco intervento dei militari dell'Arma la donna è stata accompagnata al pronto soccorso di Ivrea
TRAGEDIA AL RALLY CITTA' DI TORINO - I medici hanno tentato di rianimare il bambino per 50 minuti
TRAGEDIA AL RALLY CITTA
«Non ci risulta che al momento del via ci fossero persone in posizioni pericolose» dice l'organizzatore della gara. Sarà l'inchiesta della procura di Ivrea a stabilire se, nel corso del rally, le persone si sono spostate dai luoghi sicuri
RIVAROLO - Taglio del nastro per i nuovi locali dell'Anffas - FOTO
RIVAROLO - Taglio del nastro per i nuovi locali dell
La fondazione La Torre-Anffas, nata nel 1985 da un progetto della Regione, assiste numerosi pazienti nella sede rivarolese
METEO - Ondate di calore: in pianura fino a 35 gradi
METEO - Ondate di calore: in pianura fino a 35 gradi
In queste ore l'influenza di un promontorio di alta pressione esteso dal Nord Africa fino alla Penisola Scandinava, garantisce giorni soleggiati e un aumento delle temperature massime
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore