IVREA - Sopralluogo dei Radicali in carcere: «Situazione precaria»

| «Colpiti dal clima di umanità ma ci sono 270 detenuti in una struttura dove la capienza massima sarebbe di 192 posti»

+ Miei preferiti
IVREA - Sopralluogo dei Radicali in carcere: «Situazione precaria»
Nella mattinata di venerdì primo Febbraio, Patrizia De Grazia e Giovanni Oteri, militanti radicali dell'Associazione radicale Adelaide Aglietta di Torino, accompagnati dal Consigliere Regionale Luca Cassiani e dalla Garante dei Detenuti Paola Perinetto, hanno fatto visita alla Casa Circondariale di Ivrea. Patrizia De Grazia e Giovanni Oteri, dichiarano: «Siamo rimasti piacevolmente colpiti dal clima di umanità che abbiamo potuto respirare all'interno del carcere di Ivrea. Quasi la totalità dei detenuti è libera di uscire dalle proprie celle a partire dalle nove del mattino fino alle 18, con le sole eccezioni dei pasti, serviti tramite carrello del vitto di camera in camera. Abbiamo potuto constatare che molti dei detenuti sono impegnati durante la giornata in diverse attività formative, ricreative e lavorative. Alcuni si occupano della cucina, altri del bar della struttura, tutti hanno la possibilità di accedere alle biblioteche interne, alla palestra (negli orari prestabiliti), alle sale di socialità e ai diversi laboratori».

«Nonostante l'impegno di Personale della Polizia Penitenziaria, Garante, Educatori e l'elevato numero di volontari, tuttavia, l'Istituto Penitenziario di Ivrea presenta molteplici gravi problematicità strutturali. L'edificio è stato costruito negli anni Ottanta, il campo sportivo, che i detenuti vorrebbero (legittimamente) poter utilizzare durante tutto il corso dell'anno, è agibile soltanto nei mesi estivi ed è più simile a un campo di patate che non a un vero campo sportivo, inoltre riteniamo molto grave che l'impianto antincendio sia ancora totalmente fuori uso nonostante le svariate segnalazioni e che gli allarmi anti intrusione siano parzialmente o completamente non funzionanti ed ormai irreparabili».

«Si tratta di un carcere altamente sovraffollato, dove la capienza massima sarebbe di 192 posti, a fronte degli oltre 270 detenuti presenti all'interno della struttura. Ricordiamo a tale proposito, che la Casa Circondariale di Ivrea è spesso oggetto di sfollamenti provenienti da carceri vicine (l'Istituto Lorusso-Cotugno di Torino in particolare), a causa del diffuso e gravissimo problema del sovraffollamento carcerario che affligge il nostro Paese da sempre e che la volontà politica delle classi dirigenti presenti e passate non è mai stata abbastanza seria da affrontare di petto. Riscontriamo inoltre un paradosso nella presenza, all'interno di un carcere maschile, di un'ala apposita dedicata a detenuti transessuali che quotidianamente affrontano il processo (già piuttosto difficile, lungo e faticoso fuori dal carcere), di transizione per cambiare sesso. A nostro avviso queste persone, donne a tutti gli effetti, si vedono fortemente discriminate dalla impossibilità di stare a contatto con gli altri detenuti di una struttura carceraria impossibilitata (in quanto istituto maschile) a rispondere pienamente alle loro esigenze».

«Segnaliamo tra le altre gravi problematiche che la Direttrice dovrà presto essere sostituita da persona ancora da individuarsi e il comandante del reparto delle guardie carcerarie rimarrà in carica per i prossimi tre mesi durante soli tre giorni alla settimana, non essendoci la possibilità di sapere chi sia l'effettivo comandante. L'ASL competente segnala inoltre la possibilità che l'impianto dell'acqua risulti a rischio legionella. La carenza di personale di ogni ordine e grado (Circa 150 agenti per 270 detenuti e soli 4 educatori) rende difficile la gestione dell'istituto. Segnaliamo infine la presenza all'interno della struttura di un 40% di detenuti tossicodipendenti, i quali dovrebbero effettuare percorsi riabilitativi al di fuori dell'ambiente carcerario; si registra infine la presenza di svariati "internati", ovvero ex detenuti, che già hanno scontato la propria pena e dovrebbero essere sottoposti a misure di sicurezza al di fuori del carcere, ma rimangono nei fatti all'interno della struttura per un tempo potenzialmente infinito. L'Associazione radicale Adelaide Aglietta ringrazia il Consigliere Luca Cassiani e il personale della Polizia Penitenziaria per la disponibilità e la collaborazione».

Cronaca
PARELLA-IVREA - Sono ancora senza stipendio i lavoratori della Mgc
PARELLA-IVREA - Sono ancora senza stipendio i lavoratori della Mgc
Saltato l'incontro in prefettura. «Stigmatizziamo il comportamento dell'azienda, indegno e irrispettoso» dice Rifondazione
BELMONTE - Boschi distrutti dagli incendi: i danno sono enormi
BELMONTE - Boschi distrutti dagli incendi: i danno sono enormi
Proseguono i sorvoli del Sacro Monte con i droni della squadra Sapr del Corpo Militare Speciale Ausiliario dell'Esercito Italiano
CUCEGLIO - Cantina Sociale del Canavese: è in vendita il compendio immobiliare
CUCEGLIO - Cantina Sociale del Canavese: è in vendita il compendio immobiliare
L'otto gennaio 2020 alle ore 12.30 dinanzi al Notaio Giovanna Basile di Firenze, nella sede del consiglio notarile di Firenze, avrà luogo la vendita
CIRIE' - Concessionario senza autorizzazione: scatta il sequestro
CIRIE
Al 50enne gli agenti hanno anche elevato una sanzione amministrativa di oltre 10 mila euro per commercio abusivo
PONT CANAVESE - I carabinieri hanno celebrato la Virgo Fidels, patrona dell'Arma - FOTO e VIDEO
PONT CANAVESE - I carabinieri hanno celebrato la Virgo Fidels, patrona dell
I carabinieri della compagnia di Ivrea hanno celebrato giovedi 21 novembre la Virgo Fidelis, patrona dell'Arma, e il 78esimo anniversario della battaglia di Culqualber, durante la Seconda guerra Mondiale
IVREA - Scappa da casa della nonna per andare a Torino in treno: rintracciato dalla polizia dopo l'allarme dei genitori
IVREA - Scappa da casa della nonna per andare a Torino in treno: rintracciato dalla polizia dopo l
Senza soldi, documenti e biglietto, sale su un treno della ferrovia Aosta-Torino. Per fortuna, mentre i famigliari iniziano a cercarlo ovunque, il ragazzo viene intercettato da un controllore che gli chiede di esibire il biglietto
CANAVESE - Operai cinesi segregati come schiavi: operazione della guardia di finanza ad Agliè, Montalenghe e Cuceglio
CANAVESE - Operai cinesi segregati come schiavi: operazione della guardia di finanza ad Agliè, Montalenghe e Cuceglio
Sotto casa dei genitori dei due imprenditori cinesi coinvolti, tra lettini per riposare ed una cucina improvvisata erano installate le macchine per cucire, e montagne di pellami erano pronte per confezionare prodotti
FAVRIA - Il paese piange per l'addio all'Alpino «Meo»
FAVRIA - Il paese piange per l
Si è spento Marco Bartolomeo Castello, per tutti Meo, 82 anni, cavaliere del lavoro
CASELLE - Rapina al Bennet: balordo tenta di investire vigilantes
CASELLE - Rapina al Bennet: balordo tenta di investire vigilantes
E' caccia al malvivente che nel primo pomeriggio di oggi ha fatto razzia di profumi all'interno del centro commerciale di Caselle
IVREA - Truffe in città: attenzione ai finti dipendenti del Comune
IVREA - Truffe in città: attenzione ai finti dipendenti del Comune
L'amministrazione comunale fa presente che nessun funzionario comunale è stato incaricato a svolgere questo compito
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore