IVREA - Successo per la rappresentazione della Natività medievale

| Un vero e proprio quadro vivente della celebrazione del Natale nell'antica Yporegia del 1200, grazie all'associazione Il Diamante

+ Miei preferiti
IVREA - Successo per la rappresentazione della Natività medievale
Nella suggestiva Piazza del Duomo di Ivrea, l'Associazione Artistico Culturale "Il Diamante" Sabato 24 Dicembre ha proposto con soddisfazione la prima edizione della Sacra Rappresentazione Medievale della natività di Gesù. Il Direttore Artistico, Davide Mindo, ideatore delle Sacre Rappresentazioni Medievali di Ivrea, ha potuto contare sulla ben collaudata collaborazione del Gruppo Storico del Canavese "IJ Ruset", Il Gruppo Storico I Vallesa di Montalto, la Via Francigena di Sigerico, la Compagnia Teatrale dello Scorpione, Regina Ypa, Omnia Group e San Bernardo Solution. Accompagnati dalla suggestione dei canti Gregoriani, una trentina di figuranti medievali, tra cui alcuni bambini di bianco vestiti per meglio rappresentare gli angioletti, hanno dato vita ad una rappresentazione molto toccante e coinvolgente.
 
Non un presepe vivente ma piuttosto un quadro vivente della celebrazione del Natale nell'antica Yporegia del 1200, quando i monaci benedettini davano vita a queste rappresentazioni per meglio diffondere la dottrina cristiana tra i fedeli, attraverso gli episodi più significativi della Cristianità come la Nascita, la Morte e la Resurrezione di Gesù Cristo. A distanza di ben 8 secoli, molti sono stati gli spettatori che nel corso della serata hanno accolto l'invito dell'Associazione di raggiungere la piazza del Duomo con una candela accesa, simbolico legame tra passato e presente nella tradizione della notte santa.
 
Durante la Messa il Vescovo di Ivrea monsignor Edoardo Aldo Cerrato ha sottolineato con soddisfazione la riuscita della manifestazione e l'attaccamento che gli eporediesi hanno dimostrato anche in questa occasione alla propria tradizione cristiana, strettamente legata alla storia medievale della città. Al termine della funzione liturgica, Il pubblico ha molto gradito la distribuzione di vin brûlé, the, panettone e soprattutto dell'Yporegino, il nuovo biscotto delle Sacre Rappresentazioni Medievali di Ivrea. L'idea del biscotto riprende l'antica usanza del 1200 e per la sua realizzazione l'associazione ha potuto contare sulla collaborazione di "Regina Ypa" che ne ha ideato la ricetta a base di farina di canapa, e della ditta Seinox che ha realizzato l'originale stampo a forma di castello con tre torri.
 
Il poliedrico Attore e Presentatore Canavesano Davide Mindo, che ha ricoperto il ruolo di regista ed interprete principale nelle vesti del Monaco Benedettino, ha così commentato a fine serata: «Ringrazio tutti coloro che hanno permesso la realizzazione dell'evento e collaborato attivamente alla sua riuscita. Sono molto contento della partecipazione da parte degli spettatori che sono stati di fatto parte attiva della rappresentazione stessa. E' stato molto emozionante veder brillare nella Notte Santa molte candele accese».
Galleria fotografica
IVREA - Successo per la rappresentazione della Natività medievale - immagine 1
IVREA - Successo per la rappresentazione della Natività medievale - immagine 2
IVREA - Successo per la rappresentazione della Natività medievale - immagine 3
Cronaca
OMICIDIO DI SAN GIORGIO - Caccia ai possibili complici di Giuseppe Laforè, preso dopo una settimana di fuga
OMICIDIO DI SAN GIORGIO - Caccia ai possibili complici di Giuseppe Laforè, preso dopo una settimana di fuga
Il 24enne è stato fermato a Moncalieri dai carabinieri della Falchera, dopo una settimana di fuga. Interrogato dal procuratore d'Ivrea, Ferrando, alla fine ha confessato. Si era stancato dell'atteggiamento del padre dell'ex fidanzata
CIRIE' - Per sfuggire all'arresto investe con la bici un carabiniere
CIRIE
Un uomo di 39 anni è stato arrestato dai carabinieri per detenzione di stupefacenti, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale
LAVORO IN CANAVESE - 14 posti da cantoniere disponibili - ECCO COME PARTECIPARE AL BANDO
LAVORO IN CANAVESE - 14 posti da cantoniere disponibili - ECCO COME PARTECIPARE AL BANDO
I candidati dovranno essere residentei nei Comuni sedi di cantiere o in subordine nei Comuni che fanno riferimento ai CPI di Cuorgnè e di Ivrea
FAVRIA - Giù calcinacci dal campanile: nuovo intervento dei pompieri - VIDEO
FAVRIA - Giù calcinacci dal campanile: nuovo intervento dei pompieri - VIDEO
I vigili del fuoco sono tornati questa mattina, sabato 19 gennaio, in quel Favria, per terminare l'intervento di messa in sicurezza di chiesa e campanile. Un intervento delicato vista la particolare posizione del cornicione pericolante
VOLPIANO-CUORGNE' - Concerti d'Inverno per le due filarmoniche
VOLPIANO-CUORGNE
La Società Filarmonica Volpianese e l'Accademia Filarmonica dei Concordi di Cuorgnè hanno organizzato due concerti d'Inverno
CANAVESE - Si scia questo fine settimana nelle valli Orco e Soana
CANAVESE - Si scia questo fine settimana nelle valli Orco e Soana
La neve naturale ancora si fa attendere ma nelle località sciistiche gli impianti sono comunque aperti per gli amanti dello sport
VICO CANAVESE - Incendio al tetto di una casa, vigile del fuoco lievemente ferito
VICO CANAVESE - Incendio al tetto di una casa, vigile del fuoco lievemente ferito
Un vigile del fuoco è rimasto lievemente ferito, oggi pomeriggio, nel corso delle operazioni di spegnimento di un incendio al tetto di un'abitazione di Inverso
CALUSO - Vuole la birra senza pagare: botte a negoziante e carabinieri
CALUSO - Vuole la birra senza pagare: botte a negoziante e carabinieri
Un uomo di 56 anni di Caluso è stato arrestato dai carabinieri per resistenza a pubblico ufficiale, danneggiamenti e minacce
BOLLENGO - Rapina una donna la notte di capodanno: condannato
BOLLENGO - Rapina una donna la notte di capodanno: condannato
L'uomo, sposato, padre di due figli, muratore fino ad allora incensurato, ora dovrà scontare una pena di oltre quattro anni
OMICIDIO DI SAN GIORGIO - Il killer confessa: «Ho sparato perchè amavo la figlia di quell'uomo» - LA FOTO
OMICIDIO DI SAN GIORGIO - Il killer confessa: «Ho sparato perchè amavo la figlia di quell
Giuseppe Laforè, 24 anni, detto Alex, braccato da carabinieri e polizia è stato fermato ieri sera a Torino. Giovedì scorso, al culmine di una lite con il padre dell'ex fidanzata, ha sparato diversi colpi uccidento Laurent Radici, 44 anni
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore