IVREA - Tante iniziative dell'Asl per la giornata mondiale del rene

| Anche quest’anno l’ASL TO4, grazie all’impegno delle strutture di Nefrologia e Dialisi dirette dalle dottoresse Franca Giacchino e Silvana Savoldi, aderisce alla Giornata Mondiale del Rene

+ Miei preferiti
IVREA - Tante iniziative dellAsl per la giornata mondiale del rene
Anche quest’anno l’ASL TO4, grazie all’impegno delle strutture di Nefrologia e Dialisi dirette dalle dottoresse Franca Giacchino e Silvana Savoldi, aderisce alla Giornata Mondiale del Rene organizzando, nel mese di marzo, diverse iniziative. “E’ un appuntamento fisso a cui teniamo in modo particolare – commenta il Direttore Generale dell’ASL TO4, dottor Flavio Boraso – e a cui i nostri direttori e operatori delle Nefrologie e Dialisi dedicano molte energie. Ha, infatti, un valore strategico attirare l’attenzione dei cittadini nei confronti delle malattie renali, perché sono subdole, diffuse e pericolose, ma in molti casi si possono prevenire. E, qualora insorte, è possibile rallentarne l’evoluzione quanto più la diagnosi è precoce”.
 
Il 10% della popolazione è affetta da un danno renale e spesso non lo sa. In particolare, le persone affette da obesità, da diabete mellito e da ipertensione arteriosa sono tra quelle più a rischio di sviluppare malattia renale e, in concomitanza di un danno renale anche moderato, una malattia cardiovascolare invalidante o mortale.
Si deve, comunque, sottolineare che le malattie renali, pur diffuse, sono spesso prevenibili.          
E, anche se progressive, sono, se non completamente guaribili, almeno trattabili, rallentandone l’evoluzione verso l’insufficienza renale cronica “terminale”, di fronte alla quale non resta che far ricorso alla dialisi o al trapianto.
Per una diagnosi precoce delle malattie renali è indispensabile promuovere campagne di screening e attuare un’attenta politica sanitaria di prevenzione e di diagnosi precoce, che consenta un trattamento tanto più efficace quanto più tempestivamente messo in opera.  
Perciò è necessario che tutti conoscano le condizioni di rischio in cui può comparire un danno renale potenzialmente progressivo.
Oltre all’attività quotidiana svolta dai medici di famiglia e dagli specialisti dell’ASL, si richiama l’attenzione dei cittadini sul problema delle malattie renali con diverse iniziative.
 
Giovedì 12 marzo si svolgerà l’evento “Porte aperte in Nefrologia” negli Ospedali di Chivasso, di Ciriè e di Ivrea. Ecco le sedi e gli orari: all’Ospedale di Chivasso presso gli ambulatori di Nefrologia (in prossimità della Dialisi) dalle 14 alle 17,30; all’Ospedale di Ciriè presso gli ambulatori di Nefrologia (piano terra, in Emodialisi) dalle 9,30 alle 16; all’Ospedale di Ivrea presso l’atrio d’ingresso del Presidio dalle 9 alle 15. Sarà distribuito materiale informativo sulla prevenzione delle malattie renali, misurata la pressione arteriosa e, qualora necessario, sarà attivato un successivo programma di approfondimento clinico.
Sempre giovedì 12 marzo, presso l’Istituto Superiore Albert di Lanzo, un medico nefrologo e infermieri incontreranno gli studenti dell’ultimo anno. Sarà spiegato ai ragazzi cos’è l’insufficienza renale, come si previene e come si cura, sarà misurata la pressione arteriosa e si eseguirà un controllo delle urine.
 
Giovedì 26 marzo, presso il Polo Formativo Officine H di via Montenavale a Ivrea, con inizio alle ore 16, si  svolgerà un incontro sul tema “Per una vita sana e per la protezione dei reni”, rivolto a tutta la popolazione, agli operatori sanitari e agli studenti del terzo anno del locale Corso di Laurea in Infermieristica.
L’incontro è dedicato a presentare alcuni aspetti del decalogo suggerito dalla Fondazione Italiana del Rene, sezione Piemonte-Valle d’Aosta, per la protezione dei reni: controllare regolarmente la pressione arteriosa; eseguire un esame delle urine annualmente; controllare i valori di creatinina nel sangue annualmente; mantenere la glicemia a digiuno a valori inferiori a 100 mg/dl; mantenere i valori di colesterolo e trigliceridi nel sangue nei limiti suggeriti; controllare il peso corporeo e la circonferenza addominale; non fumare; fare attività fisica regolare; fare un giusto consumo di sale; adottare una dieta sana, ricca di liquidi, frutta e verdura, prestando particolare attenzione alla dieta.
In un momento in cui l’alimentazione è riscoperta a molti livelli come mezzo fondamentale per garantire la salute e come utile arma contro le malattie, nello stesso anno dedicato con l’EXPO 2015 all’alimentazione, il convegno si propone di valorizzare i rapporti fra corretto stile di vita (attività fisica, ballo, sport, astensione dal fumo)  e salute dei reni.
Al termine delle sessioni seguirà la discussione, con possibilità di porre direttamente domande agli specialisti.
A fine convegno sarà offerto un buffet realizzato dalle allieve e dagli allievi delle classi seconde dei corsi per Operatore della Ristorazione del Centro di Formazione Professionale  CIAC Ferdinando Prat di Ivrea, dove sarà possibile degustare alcuni cibi preparati secondo l’indirizzo dietologico discusso durante il convegno stesso.
Martedì 31 marzo si svolgerà un incontro sul tema della prevenzione delle malattie renali con gli studenti del quarto anno del Liceo Scientifico Gramsci di Ivrea.
 
Cronaca
CASTELLAMONTE - Comune parte civile contro ex sindaco e vice
CASTELLAMONTE - Comune parte civile contro ex sindaco e vice
La procura ha chiesto il rinvio a giudizio degli ex amministratori (e dell'ex responsabile tecnico) per turbativa d'asta e falso ideologico
MAFIA - In Canavese 40 immobili confiscati alla criminalità organizzata attendono di essere riutilizzati
MAFIA - In Canavese 40 immobili confiscati alla criminalità organizzata attendono di essere riutilizzati
Nuovo bando, emanato dalla Regione Piemonte, per favorirne il riutilizzo a scopi sociali. «Così destiniamo abitazioni acquistate con denaro derivante da attività criminose ad iniziative per le fasce deboli», dice il presidente Chiamparino
LEINI - Agricoltori armati fino ai denti: doppio arresto dei carabinieri - FOTO
LEINI - Agricoltori armati fino ai denti: doppio arresto dei carabinieri - FOTO
Due agricoltori sono finiti in manette per possesso di armi clandestine. Recuperati fucili e munizioni di dubbia provenienza, forse utilizzati per operazioni di bracconaggio. I due arrestati, entrambi ai domiciliari, erano incensurati
SCOMPARSO NEL NULLA - Stop alle ricerche di Davide Gentile: l'ultimo indizio al Nivolet
SCOMPARSO NEL NULLA - Stop alle ricerche di Davide Gentile: l
Il Capo della Protezione civile, in accordo con tutti gli Enti coinvolti nelle operazioni, ha disposto ieri pomeriggio la sospensione delle ricerche di Davide Gentile, il trentenne scomparso nel nulla ormai da sedici giorni
RIVAROLO - Il sagrato diventa la piazza per Suor Carla De Sarno
RIVAROLO - Il sagrato diventa la piazza per Suor Carla De Sarno
Ennesima intitolazione da parte dell'amministrazione comunale. Questa volta un omaggio alla storica preside dell'Annunziata
MAPPANO-LEINI - Incendio alla Sert, intervento dei vigili del fuoco
MAPPANO-LEINI - Incendio alla Sert, intervento dei vigili del fuoco
Pare che l'incendio abbia interessato una catasta di rifiuti stoccati all'esterno del capannone. Accertamenti in corso
CANAVESE - Inizia l'anno scolastico: controlli a tappeto dei carabinieri sugli autobus di studenti e pendolari
CANAVESE - Inizia l
Ammontano a 76 in tutto gli autobus controllati, a partire da lunedì 11 settembre, dai militari del Nucleo Radiomobile di Ivrea e delle 14 stazioni carabinieri sparse sul territorio canavesano. Tutti i bus hanno superato i controlli
VISCHE - Falsi tecnici della Smat tentano di truffare gli anziani
VISCHE - Falsi tecnici della Smat tentano di truffare gli anziani
La Smat invita a diffidare di coloro che si presentano dichiarando di dover riscuotere bollette o effettuare controlli
STRAMBINO - Incidente mortale: il camionista denunciato per omicidio stradale dai carabinieri
STRAMBINO - Incidente mortale: il camionista denunciato per omicidio stradale dai carabinieri
La vittima, Franco Ferrarese, 63 anni di Ivrea, era in sella a una motocicletta Honda che all'incrocio di via Kennedy per la frazione Carrone, è andata a schiantarsi contro il camion Volvo. Impatto devastante
STRAMBINO - Incidente mortale in viale Kennedy: muore motociclista di Ivrea
STRAMBINO - Incidente mortale in viale Kennedy: muore motociclista di Ivrea
Una motociclista di 63 anni residente a Ivrea ha perso la vita andando a sbattere con la propria Honda contro un autoarticolato Volvo condotto da un camionista francese di 36 anni. Il motociclista è morto sul colpo
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore