IVREA - Torna la Festa de l'Unità: a Ivrea Chiamparino e la Serracchiani

| Il Pd ripropone il tradizionale appuntamento politico in Canavese

+ Miei preferiti
IVREA - Torna la Festa de lUnità: a Ivrea Chiamparino e la Serracchiani
Il Partito Democratico del Canavese torna con la Festa de L'Unità a Ivrea. Ma cosa c'è da festeggiare? "Siamo partiti da una domanda che vuole essere una provocazione (e che, lo sappiamo, gira nell’aria) per provare a trovare delle risposte vere e cercare di andare oltre la superficie - dicono i promotori della storica festa politica - a livello nazionale il Pd sta vivendo trasformazioni interne che spesso hanno il sapore di scontri laceranti, non di rado poco comprensibili e condotti forzando oltre misura le normali regole del confronto politico. Ad Ivrea sembra non si faccia eccezione. Pur con le macroscopiche differenze tra il contesto nazionale e quello locale nostrano, la sostanza finale non cambia: il Pd scricchiola, trema, vacilla, ogni giorno appaiono sempre più in dubbio la sua stabilità e di conseguenza la sua credibilità". 
 
E allora perchè festeggiare? "Perché in tempi di letizia si festeggia il corso favorevole delle cose. Mentre in tempi meno sereni si festeggia per ricompattarsi, per guardarsi negli occhi fuori dai consueti modi e luoghi dello scontro politico, per continuare a misurarsi sui problemi ma utilizzando un registro diverso, per ribadire prima di tutto quel che ci unisce. Una lunghissima storia di unità nonostante alcune dolorose scissioni e moltissime trasformazioni. Ci unisce l’essere un partito pluralista che cerca di far convivere democraticamente più anime. Ci unisce l’essere una forza progressista – con al suo interno, è vero, diversi approcci a questo concetto – ma che fino ad ora non ha mai ceduto alle facili soluzioni degli estremismi, dei populismi, o dei particolarismi. Ci unisce il non esser mai caduti nelle derive antieuropeiste, xenofobe, omofobe e razziste".
 
Ecco tutto il programma della festa che si terrà dal 3 al 13 settembre in piazza del Rondolino a Ivrea. 
 
Giovedì 3 Settembre
 
ORE 18.00
APERTURA
 
ORE 20.30
Saluto del Segretario FABRIZIO MORRI
(Segretario PD della Città Metropolitana di Torino)
 
ORE 21.00
MAURIZIO TORCHIO presenta <<CATTIVI>> (Einaudi). Un romanzo che ci è piaciuto moltissimo, perché con una prosa scarna, dura, minerale e innovativa entra nei riti, nei codici e nei meandri più segreti e scabrosi della detenzione in Italia. Non a caso Goffredo Fofi di lui ha detto: “In mezzo alle cento sciocchezze settimanali degli italici scriventi, ecco uno scrittore vero”. Parleranno con lui: ANNA ROSSOMANDO (Deputata Pd, Commissione Parlamentare Giustizia), ARMANDO MICHELIZZA (Garante Libertà dei Detenuti della Città di Ivrea), PERLA ALLEGRI (Osservatrice Antigone Piemonte). 
 
Venerdì 4 Settembre
 
ORE 18.30
ALBERTO PROBO presenta il suo romanzo d’esordio <<IL VENTO ADDOSSO>> (Robin). Alberto Probo, Canavesano di nascita, è stato per due mandati Assessore Comunale a Caluso. Nella sua vita si mescolano in parti uguali la passione politica e l’amore per la cucina, le onde del surf e la comunione profonda con la natura. <<Il Vento Addosso>> è una spy story a tinte noir, un tuffo nella lotta al perverso legame tra ecomafie e speculazione edilizia. Un po’ Mission Impossible un po’ Cucchiaio d’Argento. Il tutto tenuto insieme da una particolare melodia ritmica che ci è piaciuta e ci ha convinto.
 
ORE 21.00
L’EUROPA E IL CANALE DI SICILIA: OLTRE L’EMERGENZA. Ne parliamo con KHALID CHAOUKI (Depudato Pd, Commissione Esteri e membro dell’Assemblea Parlamentare dell’Unione per il Mediterraneo), ILDA CURTI (Assessore alle Politiche Multiculturali Comune di Torino) e ABDULLAHI AHMED (Nasce a Mogadiscio nel 1988, attraversa i deserti africani, affronta i rischi del viaggio attraverso il canale, sbarca a Lampedusa, supera le difficoltà per ottenere lo status di rifugiato politico in Italia e ricominciare una nuova vita, approda a Settimo Torinese che nel 2014 gli riconosce la Cittadinanza Onoraria).
 
Sabato 5 Settembre
 
ORE 18.30
GIAN PIERO PIRETTO racconta <<LA VITA PRIVATA DEGLI OGGETTI SOVIETICI. 25 STORIE DA UN ALTRO MONDO>> (Sironi). Il distributore pubblico d'acqua gassata, la contromarca dei cappotti, il mitico profumo femminile Krasnaja Moskva, il bicchiere a faccette, la borsa a rete, la polpetta, il cadavere di Lenin, lo Sputnik ed il pesce secco sono alcuni degli oggetti russo-sovietici protagonisti delle incredibili storie che ascolterete. Semplici cose di uso comune, non cimeli da nostalgici. Ma a cosa servivano, che importanza avevano nella vita dei cittadini sovietici, qual è la loro storia? Il ritratto emozionante di una realtà spesso solo ipotizzata da oltre cortina ci stupirà, fino a modificare per sempre il nostro giudizio, così stereotipato, di un mondo che davvero è stato altro. GIAN PIERO PIRETTO: Insegna Cultura Russa e Metodologia della Cultura Visuale all’Università di Milano. Ha tradotto Checov, Okudava, Popov e Gavrilov; curato guide turistiche di Mosca, Leningrado, San Pietroburgo; e dedicato numerosi saggi alla cultura russa.
 
ORE 22.00
GUIDO CATALANO SHOW: THE BEST OF READING. Ci è piaciuto così tanto l’altr’anno che addosso ci era rimasta la voglia di riaverlo tra noi. Rieccolo quindi, con un reading in solitaria che questa volta abbraccia il meglio, il peggio e il medio di questo poeta girovago dell’amore (che poi uno si chiede come ci stia tutto sto amore in un uomo solo, per di più brevilineo!). E dove finalmente troveranno risposta domande cruciali tipo: Si può fare i poeti senza essere poeti? Si può non fare i poeti ed esserlo? Cosa significa essere poeta? Pur non essendo io un Ente, posso riuscire a farmi devolvere l’otto per mille in quanto poeta? Basta affermare di essere poeta o bisogna ottenere una maggioranza relativa? Cosa avrebbe risposto Henry Sidgwick all’affermazione «Sandro Bondi è un poeta»? Ma soprattutto chi minchia è Henry Sidgwick?
 
Domenica 6 Settembre
 
ORE 18.30
ADDIO, LIVING THEATRE! Ad Aprile di quest’anno Judith Malina, la leggendaria attrice e regista che con Julian Beck aveva fondato il Living Theatre, ci ha lasciato. Quella che forse è stata la più radicale esperienza di sovversione culturale e teatrale del Novecento è dunque definitivamente consegnata alla storia? A favore o contro, con chi c’era e con chi non c’era, ne ripercorreremo la vicenda con rari estratti cinematografici messi a disposizione dall’ ARCHIVIO NAZIONALE DEL CINEMA D’IMPRESA (“Living and Glorious”, 1965, di Alfredo Leonardi; “Laboratorio di supporto allo sciopero della Singer”, 1976, di Corrado Iannelli ecc.) e interventi di: SERGIO ARIOTTI (Giornalista e Direttore del Festival delle Colline di Torino), FRANCESCO BERNARDELLI (Esperto di Arti Visive), LAURA CURINO (Attrice e nuovo Direttore Artistico del Teatro Giacosa di Ivrea) SERGIO TOFFETTI (Direttore Archivio Nazionale del Cinema d’Impresa) e ALFREDO TRADARDI (Già Assessore alla Cultura della Città di Ivrea).
 
ORE 21.00
MELANIA GIGLIO interpreta <<TERRA DI CONFINE>>. Scritto e diretto da Daniele Salvo su testi tratti da “Contro il Fanatismo” e “Viaggio in terra di Israele e Palestina” di Amos Oz. Uno spettacolo di impegno sociale molto forte, una serata di recitazione pura, contrappuntata da un suggestivo viaggio visivo nelle terre di Israele e Palestina. Cosa è un fanatico ? Da dove viene l’odio tra razze e popoli diversi ? Chi sono gli ebrei ? Chi sono gli arabi ? Da dove nasce l’integralismo e l’estremismo? Come ci rapportiamo, oggi, con la questione israelo-palestinese? E noi chi e cosa siamo? MELANIA GIGLIO: Attrice e cantante, diplomata alla Scuola dello Stabile di Torino diretta da Luca Ronconi, ha lavorato parallelamente sulla voce parlata e cantata. Ha partecipato ad importanti Musical in italia e all’estero. Da anni collabora con Daniele Salvo. Ha recitato con Luca Ronconi, Peter Greenaway, Alfredo Arias, Giuseppe Patroni Griffi, Franco Branciaroli, Ugo Pagliai.
 
Lunedì 7 Settembre
 
ORE 18.30
IL SERVIZIO CIVILE CHE VOGLIAMO. Il Servizio Civile Nazionale, ad oggi unicamente su base volontaria, ha rivelato in questi anni di poter rappresentare una valida opportunità educativa e lavorativa per i giovani dai 18 ai 28 anni. E’ vero? E’ sufficiente che sia volontario e universale o sarebbe utile renderlo obbligatorio? E le leggi cosa dicono? Ne parliamo con LUIGI BOBBA (Deputato Pd, Sottosegretario con delega al S.C.N.), AUGUSTO FERRARI (Assessore alle Politiche Sociali Regione Piemonte), FRANCESCA BONOMO (Deputata Pd, Delegata Nazionale Pd per il Servizio Civile), UMBERTO FORNO (Presidente Tavolo Enti Servizio Civile Piemonte), GABRIELLA COLOSSO (Responsabile per il Servizio Civile Confcooperative Torino), MARIA ELENA SEIDENARI (Rappresentante Delegazione Piemonte dei Volontari di S.C.N.).
 
ORE 21.00
GIORGIO MERLO sul tema <<RENZI E LA CLASSE DIRIGENTE>> (Rubbettino). Chi “seleziona” e soprattutto chi “forma” la futura classe dirigente? Attorno a questa domanda si gioca buona parte del futuro della nostra democrazia e del successo o meno della spinta al rinnovamento della politica imposta dal governo Renzi. Parleranno con l’autore: RODOLFO BUAT (Da oltre 25 anni si occupa di formazione manageriale e di risorse umane, temi sui quali ha scritto diversi articoli e libri), AUGUSTO VINO (Autore di diversi saggi sul tema dell’innovazione della pubblica amministrazione, dal 2011 è Assessore all’Istruzione della Città di Ivrea). GIORGIO MERLO: Amministratore locale e provinciale di area cattolica. Dal 1996 è Parlamentare per 4 legislature consecutive. E’ autore di molti libri di carattere politico e culturale.
 
Martedì 8 Settembre
 
ORE 18.30
Il Generale degli Alpini FRANCO CRAVAREZZA racconta <<IL BATTAGLIONE ALPINI PIEMONTE. 1943-1945: LA GUERRA DI LIBERAZIONE>> (Capricorno). Settant’anni fa ad oggi, nei mesi successivi all’ Armistizio dell’8 Settembre, i militari italiani sui vari fronti furono costretti a scegliere: deporre le armi o continuare a combattere. In questo secondo caso occorreva schierarsi: ed il Battaglione Alpini Piemonte fu uno dei primi reparti dell’esercito che decise di proseguire la guerra al fianco degli Alleati e contro il nazifascismo. Parleranno con l’autore: GIANNI OLIVA (Già Assessore alla Cultura della Regione Piemonte dal 2005 al 2010, in qualità di storico e saggista ha pubblicato oltre venti libri) e GUIDO NOVARIA (Giornalista de La Stampa)
 
ORE 21.00
MASSIMO FINI presenta la sua autobiografia <<UNA VITA. UN LIBRO PER TUTTI. O PER NESSUNO>> (Marsilio). Una delle penne più ribelli del giornalismo italiano: acerrimo nemico del pensiero unico, favorevole al comunitarismo, al primitivismo, al paganesimo, all’antimodernismo e alla decrescita. Ha ecceduto con l’alcol e col poker, ha scherzato con l’omosessualità, ha combattuto con la depressione e si è pure schierato con Mullah Omar! Come si fa a non volergli un grandissimo bene? Parlerà con lui: WALTER MARIOTTI (Già vicedirettore di Panorama, è stato responsabile della divisione periodici del Sole24Ore dove ha ideato il mensile “IL”. Advisor di Economia & Management di SDA Bocconi, ha fondato e codirige il progetto multimediale “Perif”). 
 
Mercoledì 9 Settembre
 
RUBEN E ZAGOR CAMILLAS è troppo facile liquidarli come due cazzoni, mentre è troppo complicato spiegare perché in realtà sono due geni romantici e creativi. Sta di fatto che nel 2015, con il loro rock agreste, i loro strumenti giocattolo, le loro barbe e i loro calembour dislessici hanno letteralmente conquistato prima la giuria e poi il pubblico di Italia’s Got Talent. E sono perfino riusciti a farsi pubblicare un romanzo nelle prestigiose edizioni de Il Saggiatore! Ecco perché ci siamo letteralmente svenati pur di averli sia in veste di scrittori che in concerto.
 
ORE 18.30
I CAMILLAS presentano <<LA RIVOLTA DELLO ZUCCHERIFICIO>> (Il Saggiatore). Strampalato, folle, surreale. Niente a che vedere con certe noiosissime autobiografie di musicisti. Questo romanzo è la dimostrazione – come ha giustamente detto la rivista Rumore – che spesso chi sa scrivere canzoni è anche in grado di creare un ottimo testo letterario.
 
ORE 21.00
I CAMILLAS 
in concerto
 
Durante la serata il ristorante si avvarrà della collaborazione di OCIO, FAST FOOD INDIGENO
 
Giovedì 10 Settembre
 
ORE 18.00
LA SERRA DI MEZZO. Ivrea, Biella, Vercelli: tre territori diversi, un solo collegio elettorale? Ne parliamo con CARLO DELLA PEPA (Sindaco di Ivrea), MARCO CAVICCHIOLI (Sindaco di Biella), MAURA FORTE (Sindaco di Vercelli), ALBERTO AVETTA (Vicesindaco Città Metropolitana di Torino e Sindaco di Cossano C.se), PAOLO FURIA (Segretario Provinciale Pd Biella) e ANDREA PACELLA (Segreteria Provinciale Pd Vercelli). Modera MAURIZIO PERINETTI (Coordinatore Pd del Canavese e Chivassese)
 
ORE 21.00
IOSONOUNCANE 
in concerto
 
Vero nome Jacopo Incani, classe 1983. Nel 2008, disoccupato da un mese, con l’assegno dell’Imps si compra un campionatore, una loopmachine e dà vita a IOSONOUNCANE con un <<Primo Pacchetto Tematico Gratuito>> su Myspace. Quindi inizia a lavorare in un call-center, “Buongiorno sono Jacopo in cosa posso esserle utile”, ma anche a tenere concerti/comizio sui temi della precarietà. Nel 2010 pubblica il suo album d’esordio, <<La Macarena su Roma>>, che in una perfetta simbiosi di vita e opera coincide anche con il proprio licenziamento dal mondo dei call-center. La crisalide ormai è diventata una splendida farfalla della musica italiana: vince premi, tiene oltre 200 concerti, poi per tutto il 2014 si chiude in studio con Bruno Germano, finché ad aprile di quest’anno pubblica <<DIE>>…. lasciandoci tutti a bocca aperta!!!
 
Venerdì 11 Settembre
 
ORE 18.00
DEBORA SERRACCHIANI
(Vicesegretario Nazionale Pd
e Presidente della Regione Friuli Venezia Giulia)
risponde alle domande di
PAOLO GRISERI
(Inviato di La Repubblica)
 
ORE 22.00
ESPRESSO ATLANTICO
IN CONCERTO
 
Una piccola orchestra da viaggio a bordo di un piroscafo di altri tempi. A velocità di crociera navigheremo verso i più lontani e misteriosi approdi sonori: da Buenos Aires a Guadalupe, da Gibilterra al Mar di Giava, da Panama al Bosforo, dalle Balalaike di Kaluga alla rada di Yokoama. Sul ponte di comando c’è lui: il pianista, compositore e cantante Andrea Gattico con la sua sirena giapponese, la violinista Mayumi Suzuki. Mentre a scandire il tempo, ora indiavolato ora struggente, di ritmi e balli di mezzo mondo, ci saranno il percussionista Vito Miccolis ed il contrabbassista Marco Piccirillo. 
 
SEGUE PARTY ANNI ‘80
CON DJ POLLA
 
Sabato 12 Settembre
 
ORE 18.30
LORENZO LICALZI presenta <<L’ULTIMA SETTIMANA DI SETTEMBRE>> (Rizzoli). Dopo anni di silenzio ritorna una delle penne più intelligenti del Paese, famoso per non presentare mai i suoi libri. Noi ci siamo riusciti. L’Ultima Settimana di Settembre è il racconto esilarante e commovente del viaggio di un nonno e un nipote alla ricerca di se stessi. È una storia che, senza giri di parole, scava nei sentimenti più profondi e ci porta di fronte alle emozioni più vere, quelle che richiedono una buona dose di coraggio per essere affrontate ma rimangono impresse indelebili dentro di noi. Ne parla con GIANMARIO PILO (Libraio, La Galleria del Libro), DAVIDE GAMBA (Libraio, La Libreria Cossavella).
 
ORE 22.00
LA PARANZA DEL GECO
<<TARANTA CAODA!>>
Il Sud Italia incontra l’Occitania
 
La Paranza del Geco, fondata nel 1999 da Simone Campa, è oggi senza dubbio la Compagnia Artistica e Musicale più importante del Nord Italia per quanto riguarda la rappresentazione delle tradizioni popolari dell’Italia del Sud. Un coloratissimo e variopinto ensemble, ambasciatore sotto le Alpi di pizziche, tarantelle, tammuriate e chi più ne ha più ne metta. Ma non è tutto. Nel 2010, dalla collaborazione con musicisti dell’area occitana cresciuti tra le file dei Lou Dalfin, nasce il progetto <<Taranta Caoda!>>, dove le musiche e i balli tradizionali del Sud si fondono e dialogano sfrenati con quelli del Nord. 
 
SEGUE TARANTISMO TROPICÀL
CON DJ MARCO FORESTA
 
Domenica 13 Settembre
 
ORE 18.00
SERGIO CHIAMPARINO
(Presidente della Regione Piemonte)
risponde alle domande di
CLAUDIO CUCCURULLO
(Caporedattore de La Sentinella del Canavese)
 
ORE 20.00
CENA IN ROSSO 
DI CHIUSURA DELLA FESTA
Cronaca
IVREA - Carcere esplosivo: chiesto l'intervento del Ministro Orlando
IVREA - Carcere esplosivo: chiesto l
La politica regionale, Sinistra, Radicali e Movimento 5 Stelle, chiedono interventi urgenti prima che la situazione degeneri
OZEGNA - Si ribalta al distributore per evitare una moto - FOTO
OZEGNA - Si ribalta al distributore per evitare una moto - FOTO
Incidente stradale oggi alla Q8 lungo la provinciale tra Ozegna e Rivarolo. Miracolosamente quasi illeso il conducente
CASELLE - Polizia recupera 330 mila euro su auto diretta in aeroporto
CASELLE - Polizia recupera 330 mila euro su auto diretta in aeroporto
Due italiani denunciati per riciclaggio. All'operazione, con la polizia stradale, ha partecipato anche la guardia di finanza
RIVAROLO - Alla Santissima Annunziata una lezione con la Cri - FOTO
RIVAROLO - Alla Santissima Annunziata una lezione con la Cri - FOTO
Su richiesta di molte famiglie l'istituto Santissima Annunziata di Rivarolo Canavese ha organizzato con la Croce Rossa un momento di formazione per gli allievi
BANCHETTE - Altro incendio alla media: scuola di nuovo chiusa
BANCHETTE - Altro incendio alla media: scuola di nuovo chiusa
Nella notte la banda ha colpito di nuovo, dando fuoco ai computer del plesso "B", l'unico agibile dopo l'incendio di domenica
COLLERETTO - Niente più monetine nel chiosco dell'acqua Smat
COLLERETTO - Niente più monetine nel chiosco dell
Dal 24 maggio l'acqua potrà essere prelevata sono con la scheda ricaricabile in distribuzione dal box del palazzo comunale
IVREA - Un altro evaso dai domiciliari arrestato dai carabinieri
IVREA - Un altro evaso dai domiciliari arrestato dai carabinieri
Un ragazzo di 28 anni residente in città notato da una pattuglia in pieno pomeriggio mentre percorreva corso Botta
VOLPIANO-LEINI - A Settimo l'assemblea dei soci di NovaCoop
VOLPIANO-LEINI - A Settimo l
All'ordine del giorno l’approvazione del Bilancio 2016, chiuso con ricavi da vendite e prestazioni per circa 11 milioni di euro
CANAVESANA E TORINO-CERES - Da domani niente treni sulla Rivarolo-Pont e Germagnano-Ceres - TUTTI GLI ORARI DEI BUS
CANAVESANA E TORINO-CERES - Da domani niente treni sulla Rivarolo-Pont e Germagnano-Ceres - TUTTI GLI ORARI DEI BUS
Oggi altri quattro convogli cancellati per mancanza di personale. Dovrebbe trattarsi dell'ultimo giorno di disagi: con meno treni nell'orario, Gtt dovrebbe riuscire a garantire il servizio
CASTELLAMONTE - Incendio alloggio: salvi pensionato e cane - VIDEO
CASTELLAMONTE - Incendio alloggio: salvi pensionato e cane - VIDEO
Le fiamme divampate in via Massimo D'Azeglio, pieno centro storico. Il rogo partito da un malfunzionamento della tv
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore