IVREA - Un ponte di solidarietà fra Canavese e Camerun

| La drammatica situazione degli albini e degli ipovedenti in Africa

+ Miei preferiti
IVREA - Un ponte di solidarietà fra Canavese e Camerun
La drammatica situazione degli albini e degli ipovedenti in Africa: pregiudizi, superstizioni e difficoltà economiche, il tutto in un ambiente dove il sole regna incontrastato tutto l'anno, mettendo seriamente a rischio la retina e la pelle di questi soggetti particolarmente deboli. Di questo si parlerà ad Ivrea Sabato 12 aprile, alle ore 10, presso l'Auditorium del Liceo Scientifico "Antonio Gramsci" in via Dora Baltea 1.

Nell'occasione si presenteranno inoltre i risultati di un progetto di cooperazione internazionale, portato avanti da due significative realtà canavesane: A.P.R.I.-onlus (Associazione Piemontese Retinopatici e Ipovedenti) e la Fondazione VII Novembre. Il progetto ha consentito di avviare, nella città di Douala (Camerun) una biblioteca multimediale, dotata di numerosi ausili per disabili visivi, rivolta soprattutto agli studenti albini ed ipovedenti. La biblioteca, denominata "Le Pavillon Blanc", è stata inaugurata lo scorso 28 gennaio presso l'Università di Douala.

Interverranno alla manifestazione:

Stephane EBONGUE, giornalista albino camerunese ed ideatore del progetto

Fabio Lepore, giornalista del gruppo "L'Espresso"

Andrea VERNOLI, regista e documentarista

Marco BONGI, presidente A.P.R.I.-onlus

"Sono arrivato in Italia tre anni fà" - racconta Stephane Ebongue - "dopo aver verificato le difficoltà oggettive di un mio inserimento lavorativo in patria. Da allora ho deciso che il riscatto dei miei compatrioti, colpiti dal medesimo problema, sarebbe stato l'obiettivo principale della mia vita. Oggi è stato raggiunto un primo traguardo ma moltissimo resta ancora da fare".

"Quando abbiamo conosciuto Stephane" - commenta Marco Bongi, presidente APRI-onlus - "Abbiamo deciso di aiutarlo, nei limiti delle nostre possibilità. Certo i problemi non mancano anche in Italia ma riteniamo che non sia possibile non tendere la mano a chi sta molto peggio di noi. Speriamo allora di trovare nuovi benefattori che ci aiutino a proseguire il progetto".

L'incontro di sabato 12 aprile rappresenta l'avvio della collaborazione, sancita in una convenzione recentemente sottoscritta dalle due parti,  fra APRI-onlus e Liceo Gramsci. Nei prossimi mesi vi saranno pertanto nuove interessanti iniziative di informazione e sensibilizzazione.

Cronaca
MONTANARO - Rave party lungo il torrente Orco con centinaia di giovani
MONTANARO - Rave party lungo il torrente Orco con centinaia di giovani
I ragazzi si sono piazzati in un’area compresa tra Mulino dei Boschi e le sponde dell'Orco. Da ieri sera controlli dei carabinieri
CALUSO - Donna investita: grave all'ospedale di Chivasso
CALUSO - Donna investita: grave all
La donna stava facendo una passeggiata in compagnia di un’amica che ha chiamato i soccorsi subito dopo l'incidente
CASTELLAMONTE - Gran finale per la Mostra della Ceramica
CASTELLAMONTE - Gran finale per la Mostra della Ceramica
Domenca «Cammin'arte» e alla sera, con la chiusura dei punti mostra alle 20, l'atteso concerto di Francesco Taskayali
OMICIDIO DI CASTELLAMONTE - Il 17 ottobre inizia il processo alla mamma di Gabriele Defilippi
OMICIDIO DI CASTELLAMONTE - Il 17 ottobre inizia il processo alla mamma di Gabriele Defilippi
«Leggeremo le motivazioni e valuteremo cosa fare. Ma prima ci sarà il processo a Caterina Abbattista». Il procuratore capo di Ivrea, Giuseppe Ferrando, ha commentato così la sentenza del gup Alessandro Scialabba sul caso Rosboch
VOLPIANO - Auto prende fuoco: il conducente se ne va... - FOTO
VOLPIANO - Auto prende fuoco: il conducente se ne va... - FOTO
Intervento dei vigili del fuoco oggi pomeriggio nei pressi del passaggio a livello della stazione. Indagini sul proprietario del mezzo
CUORGNE' - Paura all'interno della Federal Mogul, scatta l'evacuazione
CUORGNE
L'allarme scattato per una possibile intossicazione nel reparto cuscinetti. Una cinquantina di dipendenti fatti evacuare
OMICIDIO DI CASTELLAMONTE - Il papà di Gloria: «Sia maledetto chi ha ucciso mia figlia» - VIDEO
OMICIDIO DI CASTELLAMONTE - Il papà di Gloria: «Sia maledetto chi ha ucciso mia figlia» - VIDEO
Ettore Rosboch all'uscita dal tribunale si scaglia contro la sentenza. Anche la madre di Gloria, Marisa Mores, si dice insoddisfatta. La famiglia aveva chiesto giustizia per la morte della loro unica figlia
OMICIDIO ROSBOCH - 30 ANNI DI CARCERE PER GABRIELE DEFILIPPI: EVITATO L'ERGASTOLO
OMICIDIO ROSBOCH - 30 ANNI DI CARCERE PER GABRIELE DEFILIPPI: EVITATO L
Si è chiuso il processo di primo grado per l'omicidio della povera professoressa di Castellamonte. L'ex allievo, reo-confesso del delitto, è stato condannato a trent'anni. Accolta solo in parte la richiesta della procura di Ivrea
OMICIDIO DI CASTELLAMONTE - Le tappe fondamentali dell'assassinio di Gloria Rosboch - VIDEO
OMICIDIO DI CASTELLAMONTE - Le tappe fondamentali dell
Si è chiuso al tribunale di Ivrea, oggi, un altro capitolo della lunga storia che ha portato all'efferato omicidio della professoressa Rosboch. Ecco il riassunto di quanto avvenuto in alcune tappe fondamentali
INGRIA - Gara di rutti: il sindaco difende la manifestazione
INGRIA - Gara di rutti: il sindaco difende la manifestazione
Il piccolo Comune della Valle Soana difende la scelta di ospitare la gara goliardica e benefica dopo le tante polemiche emerse
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore