LAVORO - Crisi Olisistem Start: quali garanzie per i lavoratori?

| La FIM-CISL lancia un appello alle istituzioni e ai vertici di Intesa San Paolo per bloccare lo scorporo del comparto metalmeccanico

+ Miei preferiti
LAVORO - Crisi Olisistem Start: quali garanzie per i lavoratori?
Sono giorni di grande preoccupazione per il sindacato dei metalmeccanici che temono per il futuro dei circa 600 lavoratori del principale cliente del comparto metalmeccanico Banca Intesa San Paolo.Infatti, hanno cominciato a circolare voci, secondo le quali i lavoratori impegnati sulle commesse Banca Intesa San Paolo, oggi gestite da Olisistem Start, verranno a breve suddivisi in quattro diverse aziende. Queste voci, che per ora non sono ancora state smentite, dichiarerebbero quasi compiuto l'affidamento delle commesse: due sulle commesse su cui lavorano i tecnici a Milano e su parte del territorio nazionale, e due sulle commesse collegate al sito di Settimo Torinese.
 
I sindacalisti esprimono forte perplessità nei confronti di questa logica, che, a loro detta, soddisfa sicuramente gli interessi dei dirigenti, ed in primis, quelli di Banca Intesa San Paolo ma è chiaro che gli unici che rischiano sono i lavoratori. Ci si domanda, di fatto, con quali garanzie è previsto il passaggio dei lavoratori a queste aziende e soprattutto quali saranno le ricadute occupazionali per i tecnici operanti solo parzialmente per Banca Intesa San Paolo. Cosa ancora più grave è che si intravede il rischio, per la maggioranza dei lavoratori, di riassunzioni ex novo.Sono quindi incerte le garanzie per il mantenimento dell'attuale retribuzione e anzianità per gli scatti, per la maggior tutela della malattia e  per la protezione dai licenziamenti secondo la legge 300 precedente la riforma.Tra le voci circola anche quella che una delle aziende, che potrebbe inserirsi nella sede di Settimo Torinese, applicherebbe ai lavoratori uncontratto meno tutelante, in gergo definito “pirata”.
 
Banca Intesa San Paolo sembra aver deciso di non ascoltare né le proteste dei lavoratori, né gli appelli giunti dalle istituzioni e dalla Diocesi di Torino. Così, Vito Bianchino, coordinatore nazionale della Fim Cisl,  lancia un appello: «Qualche dirigente della Banca “sordo” alle richieste di tutela occupazionale e normativa dei lavoratori, se quanto sopra fosse confermato, starebbe gestendo nel modo peggiore la situazione, in nome e per conto di Banca Intesa San Paolo. Facciamo appello ai vertici di Banca Intesa San Paolo per un loro intervento che blocchi questo genere di operazioni e rimetta al centro anche il lato sociale di fare impresa, nel rispetto dei lavoratori e del territorio, ricercando alternative in cui venga salvaguardata l’unicità aziendale attraverso la ricerca di partner in grado di salvaguardare tutto il perimetro occupazionale mantenendo le garanzie normative e retributive acquisite dai lavoratori.Un appello anche alle istituzioni ed alla Diocesi, che hanno dimostrato vicinanza ai lavoratori, per un loro intervento urgente con la Banca affinché fermi questa deriva gestionale».
 
La Fim Cisl, unitamente a tutte le organizzazioni sindacali presenti in Olisistem Start ha sollecitato un ulteriore intervento dei Ministeri competenti, e nell'attesa, attiverà nei prossimi giorni ulteriori iniziative sindacali per la tutela dei lavoratori coinvolti. (L.r.)
Cronaca
CUORGNE' - Coronavirus: allestita la tenda pre-triage all'ospedale
CUORGNE
Il Comune ha disposto lo stop alla zona blu fino a quando la tenda rimarrà nel parcheggio di fronte al pronto soccorso
SAN GIORGIO - Il carnevale finisce in anticipo per il coronavirus. Il Generale ringrazia tutti
SAN GIORGIO - Il carnevale finisce in anticipo per il coronavirus. Il Generale ringrazia tutti
Il Generale Nicolas Gallicchio ha scritto un apprezzato pensiero su quanto accaduto in questi giorni affidandolo alla propria pagina Facebook
BARBANIA - Marito e moglie uccisi in Colombia: 22 anni per il mandante del duplice omicidio
BARBANIA - Marito e moglie uccisi in Colombia: 22 anni per il mandante del duplice omicidio
I due sono stati uccisi a colpi di pistola, all'uscita di un locale, il 15 giugno 2018. Inizialmente si era pensato ad un omicidio a scopo di rapina. In realtà, come ha ricostruito la polizia, si è trattato di una vera e propria esecuzione
CASTELLAMONTE - Il coronavirus blocca lo storico carnevale
CASTELLAMONTE - Il coronavirus blocca lo storico carnevale
Mercoledì niente sfilata dei carri e niente rogo del Re Pignatun a causa delle disposizioni di sicurezza e salute pubblica
IVREA - Stop al carnevale per il coronavirus: dopo la manifestazione di ieri la Fondazione invita i cittadini ad «evitare ulteriori assembramenti»
IVREA - Stop al carnevale per il coronavirus: dopo la manifestazione di ieri la Fondazione invita i cittadini ad «evitare ulteriori assembramenti»
La Fondazione conferma pertanto che le disposizioni che hanno reso necessaria e ineluttabile l'interruzione del Carnevale in conseguenza dell'adozione di norme contingenti a tutela della salute pubblica, restano in vigore
OZEGNA - Incidente stradale in via Fratelli Berra - FOTO E VIDEO
OZEGNA - Incidente stradale in via Fratelli Berra - FOTO E VIDEO
La strada è stata chiusa al traffico per permettere l'afflusso dei mezzi di soccorso. L'uomo ha 77 anni ed è di San Giorgio
CANAVESANA - Personale Gtt in mutua, saltano diversi treni Sfm1
CANAVESANA - Personale Gtt in mutua, saltano diversi treni Sfm1
Quattro treni soppressi. Non è chiaro se l'aumento del personale in mutua sia una «conseguenza» dell'allerta coronavirus
IVREA-CIRIE' - Coronavirus, attenzione alla truffa del tampone
IVREA-CIRIE
Cri e Comuni invitano i cittadini a non aprire la porta a nessun volontario o medico Asl che offre l'esame del tampone
INCIDENTE MORTALE CALUSO - Ciclista travolto e ucciso nello schianto con tre veicoli - FOTO E VIDEO
INCIDENTE MORTALE CALUSO - Ciclista travolto e ucciso nello schianto con tre veicoli - FOTO E VIDEO
Da chiarire la dinamica del sinistro che ha visto coinvolto una Citroen Berlingo, una Fiat Punto e un camion cassonato Renault. Purtroppo nella carambola il ciclista è rimasto travolto da uno dei veicoli
CORONAVIRUS - In Canavese centri commerciali presi d'assalto. Associazioni e Comuni sospendono tutti gli eventi in calendario
CORONAVIRUS - In Canavese centri commerciali presi d
In queste ore, come previsto dalla Regione, gli ospedali della zona saranno dotati di tende pneumatiche della Protezione civile per le attività di pre-triage, in modo che gli eventuali casi sospetti possano accedere a un percorso diverso
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore