LEINI - Arsenale in casa: un altro arresto dei carabinieri

| Quarto ritrovamento in pochi mesi. Le armi, secondo i militari, destinate alla criminalità organizzata torinese

+ Miei preferiti
LEINI - Arsenale in casa: un altro arresto dei carabinieri
Continua l’attività di contrasto contro i furti e le rapine da parte dei carabinieri del comando provinciale di Torino. Negli ultimi mesi l’attività ha permesso di individuare quattro depositi di armi ed esplosivi gestiti da insospettabili guardiani. Le armi e il tritolo erano destinati, con ogni probabilità, alla criminalità organizzata torinese. I militari sono al lavoro per stabilire a cosa servissero le armi e se siano già state utilizzate in passato per fatti di sangue.
 
L’ultimo arsenale è stato scoperto ieri dai carabinieri di Leinì. I militari hanno arrestato Gianpiero Racca, 52 anni, di Settimo Torinese, operaio tornista. A casa del Racca i militari hanno sequestrato una carabina ad aria compressa marca GAMO modificata, un bossolo calibro 357 Magnum + un proiettile calibro 357 Magnum, la canna di una pistola a tamburo.
 
All’interno del garage dell'abitazione, invece, dentro il cassetto del banco da lavoro, i carabinieri agli ordini del maresciallo Ivan Pira hanno rinvenuto e sequestrato:
 
una carabina monocanna marca Vincenzo Bernardelli calibro 357 Magnum non censita in banca dati, montante ottica di precisione, con canna tagliata artigianalmente e ridotta a cm 4,5.
Due silenziatori artigianali di cui uno di colore nero e l’altro di colore grigio chiaro, entrambi collocabili alla canna della carabina monocanna marca Vincenzo Bernardelli calibro 357 Magnum; 
4 cilindri in alluminio (tre con pellicola di colore azzurro ed uno avvolto nella carta di colore nero) adattabili per la costruzione di silenziatori da arma da fuoco;
un’ottica per carabina, priva di marca;
un tamburo da pistola (da sei colpi), presumibilmente calibro 22, prodotto artigianalmente;
un'ottica marca KALMIZAR, per carabina;
un ottica marca GAMO, per carabina;
70 munizioni calibro 357 Magnum;
50 cartucce calibro 20 a palla spezzata, marca FIOCCHI;
2 cartucce calibro 20 a palla unica, marca FIOCCHI;
1 cartuccia calibro 6,5 X 57;
2 bossoli calibro 308 WINCHESTER;
40 cartucce calibro 6,35, marca BROWNIG.
una pistola a tamburo sprovvista di matricola e marca, completamente arrugginita, smontata, non funzionante, dell’epoca dell’anteguerra;
un visore notturno marca WATERPROOF, 4 X 68 di fabbricazione Biellorussa, provvisto di custodia in pelle;
un otturatore da carabina privo di matricola e marca;
un fucile combinato a tre canne marca MERKEL modello DRILLING calibro  20/6,5 X 57R con montata ottica marca SCHMIDT & BENDER.
 
L’arrestato ha dichiarato ai miliari di essere l’artefice dei silenziatori artigianali. I carabinieri di Leini già a maggio e febbraio di quest'anno hanno scoperto due arsenali a disposizione della malavita, custoditi da insospettabili. 
Cronaca
RIVAROLO - L'Orco sorvegliato speciale dall'Arpa: acqua scarsa, pesci scomparsi. Si rischia l'allarme ambientale
RIVAROLO - L
Questa mattina, a Rivarolo Canavese, i tecnici dell'Arpa di Torino e Ivrea hanno effettuato un lungo sopralluogo di monitoraggio nelle acque del torrente Orco, in risposta alle numerose segnalazioni degli ultimi mesi
LAVORO - Juventus cerca personale per il nuovo J-Village
LAVORO - Juventus cerca personale per il nuovo J-Village
Gli interessati dovranno compilare il form online inviando il curriculum a www.juventus.com
OZEGNA - Presidio dei lavoratori Co.Tau che rischiano il posto
OZEGNA - Presidio dei lavoratori Co.Tau che rischiano il posto
L'appalto con Smat scade a luglio e, per il momento, i lavoratori canavesani non hanno ottenuto rassicurazioni in merito
CUORGNE' - Installato il totem in piazza Martiri
CUORGNE
Lo schermo touch screen contiene informazioni relative alla città
MAZZE' - Spacciatore arrestato all'uscita dell'autostrada A4
MAZZE
Controlli antidroga da parte dei carabinieri della compagnia di Chivasso. Nei guai anche un ragazzo 22enne fermato in città
STRAMBINO - Minaccia di morte i titolari del bar per farsi dare da bere: arrestato dai carabinieri
STRAMBINO - Minaccia di morte i titolari del bar per farsi dare da bere: arrestato dai carabinieri
L'uomo è stato condannato per direttissima a dodici mesi di reclusione. Nei suoi confronti è stato emesso un foglio di via obbligatorio ed è stata elevata una sanzione amministrativa di 102 euro
SICUREZZA - Rom milionari nei campi nomadi: blitz della Finanza
SICUREZZA - Rom milionari nei campi nomadi: blitz della Finanza
La Guardia di Finanza di Torino ha confiscato beni per circa 2 milioni di euro nei confronti di 26 persone domiciliate nei campi
VALANGA - Il Soccorso Alpino dal Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella
VALANGA - Il Soccorso Alpino dal Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella
Un incontro dedicato al personale dispiegato sul territorio per l’emergenza Rigopiano: c'erano anche i tecnici partiti dal Canavese
IVREA - Guida sicura: un corso per gli studenti al liceo Gramsci
IVREA - Guida sicura: un corso per gli studenti al liceo Gramsci
Iniziativa promossa al liceo eporediese grazie alla collaborazione tra Inner Wheel Club di Ivrea e l'associazione onlus «I Do»
IVREA - Tenta di svaligiare la stessa azienda per due volte: denunciato dalla polizia
IVREA - Tenta di svaligiare la stessa azienda per due volte: denunciato dalla polizia
Intorno alla mezzanotte di ieri si è attivato il sistema di allarme anti-intrusione di una ditta di San Bernardo d’Ivrea. Il circuito di videosorveglianza di un istituto di vigilanza ha segnalato la presenza di un soggetto sospetto
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore