LOMBARDORE - L'autodromo perde anche il reality di Sky

| «Sfida da bar», in onda su Sky, costretto al trasloco in Lombardia

+ Miei preferiti
LOMBARDORE - Lautodromo perde anche il reality di Sky
Riparte in tv "Sfida da bar" ma il reality è costretto ad abbandonare Lombardore e il Canavese. La R Communications di Leonardo Repetto ha chiuso la scorsa settimana tutti gli accordi che definiscono date e modalità con cui verrà girata la nuova edizione del reality. Edizione che emigrerà al circuito di San Martino del Lago in provincia di Cremona. Anche perché in seguito ad una sentenza l'autodromo lombardorese non può far girare motori in pista.

La prima serie del format era stata trasmessa, in prima serata, su Automototv, canale 139 di SKY (oggi 148 in seguito al periodico riordino dei canali) dal 18 settembre al 23 ottobre scorso. L'idea di fondo, che vedeva il pilota di fama mondiale Roberto Rolfo stabilire un tempo di riferimento su un circuito che poi sei appassionati potevano provare a migliorare, ha tributato al progetto importanti successi di ascolto, numerose repliche e spin-off del programma. Il primo, di 4 puntate, sulle selezioni del format, trasmesso su Sky in prima serata da aprile ed il secondo, che invece andrà in onda dal 29 luglio alle 22, legato alla costruzione della moto premio, in palio per il vincitore della prima edizione del programma.

 Con questi presupposti non si poteva che puntare alla crescita con l'edizione che verrà girata nell'anno in corso e che sarà trasmessa sia su Sky sia sul Digitale Terrestre . Il programma ha visto  anche l'ingresso di un importante sponsor: la Suzuki. I vertici aziendali hanno deciso di investire sul progetto creando i presupposti per una elevazione della qualità. «A questo proposito devo ringraziare il pilota Federico Natali che per primo ha presentato il progetto ai vertici del marketing Suzuki – dice Repetto - passi decisivi che hanno portato nei giorni scorsi a formalizzare il contratto con Junya Kumataki». Tante le novità nella nuova edizione. Roberto Rolfo  sale in cattedra per dare lezioni di guida in pista ai giovani selezionati che dopo l'esame per la patente di guida scenderanno per la prima volta tra i cordoli. Il pilota da battere sarà, invece, Vittorio Iannuzzo, ex campione europeo Superstock ed ex del mondiale Supersport e Superbike, attualmente impegnato nel campionato tedesco Supersport.

Cambia la location e anche le moto sulle quali si disputa la sfida. Non saranno infatti moto di serie ma le Suzuki ufficiali che corrono nel CIV, categoria Supersport. Per i corsi di guida verranno invece utilizzate delle special su base Suzuki realizzate con la collaborazione del preparatore di fama europea Ezio Rosboch, titolare di Rosmoto. La finale delle selezioni nazionali si svolgerà sabato 19 luglio all'autodromo di San Martino del Lago dalle 14 alle 20. E' possibile prenotarsi telefonicamente al 349 7519044.

«Un ringraziamento doveroso - prosegue Repetto - va a Giuseppe Ferrero, titolare dell'autoscuola Basile. Lo scorso anno fu tra i primi a credere nel progetto. Resta, però il rammarico,  di non poter avere a disposizione un autodromo vicino alla sede di produzione del programma  che avrebbe rappresentato una importante opportunità per il territorio sia in termini di posti di lavoro, sia in termini di investimenti. Tutte azioni che si era immaginato di portare avanti a Lombardore, insieme alla produzione televisiva che dava loro visibilità e che invece per la miopia di qualcuno saranno spostate in un’altra regione».

Cronaca
CASTELLAMONTE - Vende auto col contachilometri taroccato a un disabile che lo denuncia
CASTELLAMONTE - Vende auto col contachilometri taroccato a un disabile che lo denuncia
Nei guai il titolare di un concessionario di auto. All'atto della vendita, l'uomo ha dichiarato su un'utilitaria circa 100 mila chilometri: in realtà il mezzo ne aveva percorsi quasi il doppio. Il raggiro non è andato a buon fine
FAVRIA - Incidente stradale: auto finisce contro una casa - FOTO
FAVRIA - Incidente stradale: auto finisce contro una casa - FOTO
Il mezzo, per fortuna, ha solo sfiorato una centralina del gas metano. La dinamica è ora al vaglio dei carabinieri
PONT CANAVESE - Un annullo filatelico per il «Concert dla Rua»
PONT CANAVESE - Un annullo filatelico per il «Concert dla Rua»
Poste Italiane, in occasione della XXIII^ Edizione «Concert dla Rua» la notte della Pace, partecipa con un annullo filatelico
CALUSO - Ha un rapporto con una prostituta poi la rapina
CALUSO - Ha un rapporto con una prostituta poi la rapina
I due si sono appartati lungo una strada di campagna tra Caluso e Barone. Dopo il rapporto l'uomo l'ha rapinata
CERESOLE-LOCANA - In volo con le api e gli aquiloni
CERESOLE-LOCANA - In volo con le api e gli aquiloni
Proseguono le escursioni in bus da Torino, con partenza dalla stazione di Porta Susa, proposte dal circuito "Strada Gran Paradiso"
PAVONE CANAVESE - Trovato morto nel torrente Chiusella: dramma per un pescatore
PAVONE CANAVESE - Trovato morto nel torrente Chiusella: dramma per un pescatore
Saranno le indagini dei carabinieri della compagnia di Ivrea a fare luce sulla morte di un pescatore residente in zona trovato privo di vita, ieri sera, nelle acque del torrente Chiusella. A dare l'allarme sono stati i figli dell'uomo
COLLERETTO G. - Il Bioindustry Park nel network della ricerca
COLLERETTO G. - Il Bioindustry Park nel network della ricerca
Sono stati sottoscritti gli accordi tra l'Infn Istituto Nazionale di Fisica Nucleare e i primi Bic Business Innovation Centre
MONGOL RALLY - Si spacca il vetro ma «Il Pandone» viaggia lo stesso - FOTO
MONGOL RALLY - Si spacca il vetro ma «Il Pandone» viaggia lo stesso - FOTO
Il duo di Valperga, a bordo di una mitica Panda (vecchio modello) ha già dovuto dribblare alla Cristiano Ronaldo alcune inevitabili sfighe...
VIALFRE' - Torna Apolide, il «Green Man Festival» italiano nell'area naturalistica Pianezze
VIALFRE
Apolide significa senza cittadinanza, senza casa. Il festival nasce 15 anni fa grazie all'associazione To Locals, nel piccolo paese di Alpette con il nome di Alpette Rock Free Festival
IVREA - Operaio muore punto da una vespa: condannato il datore di lavoro
IVREA - Operaio muore punto da una vespa: condannato il datore di lavoro
E' quanto ha deciso oggi il giudice Ludovico Morello del tribunale di Ivrea a conclusione del processo di primo grado che vedeva alla sbarra, per omicidio colposo, un imprenditore di 46 anni del cuneese. La vittima aveva 44 anni
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore