MAZZETTE NEGLI OSPEDALI DI CUORGNE' E IVREA PER PILOTARE I FUNERALI

| Operazione della Guardia di Finanza e della Procura d'Ivrea: 14 indagati, due persone agli arresti domiciliari

+ Miei preferiti
MAZZETTE NEGLI OSPEDALI DI CUORGNE E IVREA PER PILOTARE I FUNERALI
I finanzieri del Comando Provinciale di Torino stanno dando esecuzione, in queste ore, a provvedimenti emessi dal Tribunale di Ivrea per 17 perquisizioni personali, domiciliari e locali, due arresti domiciliari e 10 obblighi di dimora nei confronti di 14 indagati per il reato di corruzione. Nel mirino della Guardia di Finanza è finito un sodalizio criminale composto da responsabili di imprese di onoranze funebri ed operatori sanitari, pubblici dipendenti, in servizio presso gli obitori degli Ospedali Civili di Ivrea e Cuorgnè.
 
Le indagini, svolte dalla Compagnia di Ivrea e dirette dal Procuratore della Repubblica di Ivrea, Giuseppe Ferrando, hanno permesso di individuare e disarticolare un sistema di “mazzette” perpetrato nei settori delle onoranze funebri e personale addetto agli obitori nel territorio di Ivrea e Comuni limitrofi. L’operazione, eseguita da oltre 40 finanzieri nelle Province di Torino e Biella, trae origine da un’articolata attività info-investigativa svolta dalle Fiamme Gialle di Ivrea che, in mesi di indagini, condotte anche con sofisticate attività tecniche, sono riuscite ad individuare l’occulto sistema di gestione dei servizi funebri “veicolato” da compiacenti dipendenti pubblici verso interessate imprese funebri del Canavese, creando anche un grave danno alle regole di leale concorrenza.
 
Dagli obitori partivano specifiche “indicazioni” ai familiari delle persone decedute nei due ospedali, circa le imprese a cui rivolgersi per ottenere un buon servizio funebre per il caro estinto, oppure, allo stesso tempo, segnalazioni ad alcune aziende del settore dei decessi avvenuti all’interno della struttura sanitaria per consentire un “pronto intervento” al fine di avvicinare per primi i parenti del defunto. In alcuni casi, inoltre, la vestizione delle salme da parte dei sanitari veniva curata con maggiore attenzione se accompagnata da somme di denaro elargite dall’impresa incaricata del servizio funebre. Tale servizio, come specificatamente disciplinato dal Regolamento degli Ospedali riuniti del Canavese ASL TO4, è di competenza esclusiva dei sanitari e deve essere svolto sempre con la dovuta attenzione ed assolutamente senza compenso alcuno.
 
Un giro di soldi, immortalato e cristallizzato dagli investigatori attraverso pedinamenti, osservazioni nonché intercettazioni telefoniche e riprese video, che coinvolge quattro dipendenti delle strutture ospedaliere di Ivrea e Cuorgnè ed operatori di servizi funebri dell’alto Canavese. Seppure specifiche norme regolamentari lo vietino, i dipendenti ospedalieri indagati segnalavano l’arrivo del “caro estinto” in obitorio a imprese compiacenti per garantirsi un ritorno economico. Poi un’altra “indicazione amichevole” alle famiglie coinvolte, facendo balenare la possibilità di avere un buon servizio con minor spesa economica. Accuse da cui, a vario titolo, dovranno difendersi le 14 persone destinatarie delle misure cautelari disposte dall’A.G. titolare delle indagini.
Cronaca
SANITA' - L'Asl To4 non chiuderą la pediatria di Chivasso
SANITA
Le voci di eventuali chiusure, per l'Asl, sono «prive di fondamento»
VOLPIANO - Incendio in alloggio: due intossicati, morto un gatto
VOLPIANO - Incendio in alloggio: due intossicati, morto un gatto
L'incendio sarebbe partito da un corto circuito a un elettrodomestico. Madre e figlio intossicati ricoverati a Chivasso
IVREA - Falso cieco di Cirič denunciato dalla Guardia di Finanza
IVREA - Falso cieco di Cirič denunciato dalla Guardia di Finanza
Truffa ai danni dello Stato č il reato contestato all'uomo, che avrebbe percepito, negli ultimi anni, oltre 100 mila euro
GUARDIA DI FINANZA - Musica e film gratis: chiusi 20 siti internet
GUARDIA DI FINANZA - Musica e film gratis: chiusi 20 siti internet
I finanzieri del Nucleo Speciale Frodi Tecnologiche hanno sferrato un duro colpo ai "pirati" informatici
CUORGNE' - Auto danneggia tubo: fuga di gas in strada
CUORGNE
Sul posto, per la messa in sicurezza, sono intervenuti i vigili del fuoco di Cuorgnč e Ivrea
LOMBARDORE - Undici piante di marijuana coltivate in un terreno agricolo: due giovani fratelli arrestati
LOMBARDORE - Undici piante di marijuana coltivate in un terreno agricolo: due giovani fratelli arrestati
Nell'ambito della stessa operazione, i militari dell'Arma hanno denunciato due studenti, di 22 e di 30 anni, sempre residenti a Lombardore, dal momento che č emerso che gli stessi avevano curato la piantagione insieme ai due fratelli
SAN GIUSTO - Vanno a fuoco i bancali nel cortile di un'azienda
SAN GIUSTO - Vanno a fuoco i bancali nel cortile di un
L'incendio divampato l'altra notte. Accertamenti dei carabinieri in corso. E' il secondo caso in meno di una settimana
MAPPANO - Al Ministero nuove offerte per comprare il Mercatone Uno
MAPPANO - Al Ministero nuove offerte per comprare il Mercatone Uno
I Commissari hanno comunicato l'avvio della procedura di cessione dei complessi aziendali con i soggetti interessati
RONCO - La festa del paese celebra l'identitą francoprovenzale
RONCO - La festa del paese celebra l
L'amministrazione comunale invita tutta la popolazione a partecipare in costume
NOASCA-CERESOLE - Due interventi del soccorso alpino in pochi minuti
NOASCA-CERESOLE - Due interventi del soccorso alpino in pochi minuti
Fine giornata movimentata, quella di lunedi, per i volontari della stazione di Ceresole Reale. Due donne tratte in salvo
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore