MIGRANTI - Siglato l'accordo in Regione per il progetto di rimpatri volontari

| Il Piemonte è il secondo, dopo il Friuli Venezia-Giulia, ad attuare la sperimentazione, che verrà finanziata con risorse europee e del Ministero degli Interni

+ Miei preferiti
MIGRANTI - Siglato laccordo in Regione per il progetto di rimpatri volontari
La Regione Piemonte affianca il Friuli Venezia-Giulia nel progetto sperimentale di rimpatrio volontario dei migranti. Ieri, venerdì 9 agosto, è stato infatti siglato un accordo dal presidente Alberto Cirio, dal sottosegretario all'Interno Nicola Molteni, dal capo dipartimento per le Libertà civili e l'immigrazione, Michele Di Bari, e dai prefetti di Torino e delle altre province piemontesi.

«Il tema dell'immigrazione è per noi prioritario - ha commentato Cirio - E' importante sgomberare le occupazioni abusive come nel caso dell'ex-Moi, ma poi servono anche misure concrete per gestire la situazione che si viene a creare, altrimenti si rischia solo di spostare il problema da un posto all'altro. Questo progetto non dà un sussidio economico fine a sè stesso, ma pone le condizioni perchè un migrante possa tornare a casa e avere reali possibilità di restarci, avviando un'attività o reinserendosi nel mondo occupazionale. Diciamo spesso "aiutiamoli a casa loro", ma poi non lo facciamo: in questo caso alle parole seguono i fatti, anche attraverso le risorse messe a disposizione da un'Europa che troppo spesso ha lasciato solo il nostro Paese nel gestire un'emergenza, che però non è solo italiana. Siamo una terra solidale e accogliente, ma non possiamo esserlo a scapito del rispetto della legalità».

L'accordo siglato ieri prevede la sperimentazione di un modello di intervento a regia regionale, con una governance territoriale multi-livello per realizzare, in partnership con prefetture, enti locali, organzizazioni internazionali e realtà di riferimentod el settore, un circuito operativo in grado di incentivare i rimpatri volontari. Con l'obiettivo di creare le condizioni per un concreto reinserimento nel tessuto sociale e produttivo del Paese di origine del migrante. Ad ogni persona che accetterà di far parte del programma, sarà assegnato un contributo di 2mila euro, maggiorato del 50% se sarà accompagnato da un familiare e di un ulteriore 30% nel caso di un figlio. Particolare attenzione sarà prestata alle categorie vulnerabili. Il piano di rimpatri sarà finanziato in parti uguali con fondi europei e del Ministero dell'Interno.

«Cambia totalmente l'indirizzo della Regione: non più assistenzialismo fine a sè stesso, ma incentivi per far tornare le persone nelle terre di origine, offrendo loro delle prospettive e delle possibilità che qui da noi non potrebbero avere - ha aggiunto l'assessore regionale alla Sicurezza Fabrizio Ricca - Crediamo che questo progetto possa rappresentare un tassello in più per gestire la crisi migratoria. E il coinvolgimento degli ex-occupanti delle palazzine del Moi, definitivamente sgomberate nelle scorse settimane, può essere un banco di prova interessante».

 

Galleria fotografica
MIGRANTI - Siglato laccordo in Regione per il progetto di rimpatri volontari - immagine 1
MIGRANTI - Siglato laccordo in Regione per il progetto di rimpatri volontari - immagine 2
Cronaca
CHIAVERANO - Scopre i ladri in casa e viene picchiato: un uomo finisce in ospedale per le botte subite
CHIAVERANO - Scopre i ladri in casa e viene picchiato: un uomo finisce in ospedale per le botte subite
I ladri sono arrivati a Chiaverano a bordo di due distinte motociclette. Disturbati dal padrone di casa sono stati costretti alla fuga. Il 64enne, però, nonostante le botte, non ha desistito e ha bloccato due dei quattro ladri fuori casa
IVREA - «Obiettivo 900»: arrivano adesioni da tutta Italia
IVREA - «Obiettivo 900»: arrivano adesioni da tutta Italia
L'iniziale scadenza per la presentazione dell'abstract, fissata al 21 luglio, è stata prorogata fino al prossimo mese di settembre
IVREA - I gladiatori romani invadono il centro storico della città
IVREA - I gladiatori romani invadono il centro storico della città
Il 1 settembre un evento unico che non mancherà di coinvolgere e stupire grandi e piccoli: Vivere nell'antica Eporedia
TORRAZZA - Un colpo d'arma da fuoco contro la porta di una villetta
TORRAZZA - Un colpo d
I carabinieri di Chivasso stanno cercando di fare luce sullo strano episodio: il colpo esploso contro la casa di due commercianti
BUSANO-FAVRIA - Auto finisce nel fosso: protestano i residenti
BUSANO-FAVRIA - Auto finisce nel fosso: protestano i residenti
Ancora un incidente stradale sulla provinciale che collega Busano con Favria. Residenti stufi: «Auto troppo veloci ma nessuno fa nulla»
CALUSO - Chili di droga in casa, denunciato un 50enne di frazione Vallo
CALUSO - Chili di droga in casa, denunciato un 50enne di frazione Vallo
L'uomo, indagato, al momento si troverebbe all'estero. Le indagini dei carabinieri e della procura di Ivrea sono comunque in corso
CANDIA - Turismo verde al lago tra paesaggi, natura e storia
CANDIA - Turismo verde al lago tra paesaggi, natura e storia
Il parco del Lago di Candia e parco Colle del Lys sono due importanti punti di riferimento per l'estate turistica del nostro territorio
TRAVERSELLA - Il 15 settembre l'evento “1959-2019 - LE AMETISTE DI TRAVERSELLA”
TRAVERSELLA - Il 15 settembre l
L’evento vuol ricordare la vita di miniera, permettere ai visitatori di scoprire l’allestimento museale ma, soprattutto, vuol riportare alla memoria la scoperta del geode vergine e interamente riempito di cristalli di quarzo ametista
TORINO-CASELLE - Chiusa per lavori l'uscita della tangenziale sulla provinciale 711 del “Villaretto”
TORINO-CASELLE - Chiusa per lavori l
Dal 28 agosto al 6 settembre per lavori di manutenzione straordinaria della pavimentazione
CIRIE' - Modifiche alla viabilità in Via Viola e strada Crotti
CIRIE
Dal 26 agosto al 29 settembre a causa di lavori da parte di SMAT la viabilità sarà modifica
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore