MONTAGNA - 2015 da record per il soccorso alpino: 1120 missioni di salvataggio

| Le cause degli incidenti rimangono costanti con circa il 36% di cadute, il 12 % di malori e l’11% di perdita dell’orientamento. La maggior parte dei soccorsi viene portata a persone che praticano l’escursionismo

+ Miei preferiti
MONTAGNA - 2015 da record per il soccorso alpino: 1120 missioni di salvataggio
Per tracciare un bilancio dell’attività condotta nel 2015 dal Soccorso Alpino e Speleologico Piemontese possiamo partire dalla prima maglia della catena dei soccorsi, la centrale operativa, che ha registrato 1633 richieste con un aumento del 10% rispetto al 2014. Si tratta di una tendenza che potremmo definire fisiologica poiché in linea con gli incrementi registrati su base quinquennale. A ciò corrisponde anche un aumento significativo degli interventi risolti in gestione, cioè direttamente dall’operatore di centrale per via telefonica che nel 2015 sono stati 513 contro i 366 del 2014. L’esempio classico è quello dell’escursionista smarrito a cui alcune semplici indicazioni date a voce consentono di ritrovare il sentiero. 
 
Passando alla fase successiva della complessa macchina dei soccorsi, nel 2015 le missioni di soccorso effettuate sono state 1120 (+10% rispetto al 2014) e le persone soccorse sono state 1374 (+11% rispetto al 2014). Si tratta di un incremento dovuto probabilmente a condizioni meteorologiche più favorevoli alle attività in montagna che hanno condotto un maggior numero di persone a infortunarsi. Un altro dato significativo riguarda la ripartizione degli interventi tra quelli effettuati con elisoccorso (71%) e quelli effettuati con squadre a terra (29%). Rispetto al 2014 in cui rappresentavano rispettivamente il 63% e il 37%, vi è stato un sensibile incremento nell’utilizzo dell’elicottero motivato evidentemente da migliori condizioni meteorologiche. Dal punto di vista delle persone soccorse, il 54% è stato recuperato dall’elicottero mentre il 46% dalle squadre a terra. 
 
Per quanto riguarda il dettaglio degli eventi, si segnala un incremento delle ricerche (276 nel 2015 contro 182 nel 2014) a cui, però, non fa seguito un aumento delle vittime (15 morti e 3 dispersi nel 2015 contro 14 morti e 4 dispersi nel 2014). Sono diminuiti i soccorsi su valanga (13 nel 2015 contro 18 nel 2014) a fronte di un lieve incremento delle vittime (6 nel 2015 contro 5 nel 2014). Nella ripartizione della gravità degli infortuni è importante sottolineare che la maggior parte delle persone recuperate sono illesi (38,7%) mentre i deceduti rappresentano il 6%. 
 
Rispetto all’anno precedente sono aumentati in valore assoluto i decessi (82 nel 2015 contro 72 nel 2014) e gli infortuni gravi (47 nel 2015 contro 26 nel 2014). Le cause degli incidenti rimangono costanti con circa il 36% di cadute, il 12 % di malori e l’11% di perdita dell’orientamento. La maggior parte dei soccorsi viene portata a persone che praticano l’escursionismo (33%) e, in generale, il 95% delle persone soccorse sono impegnate in attività del tempo libero contro il 5% che si sono infortunate lavorando o risiedendo in montagna.
Galleria fotografica
MONTAGNA - 2015 da record per il soccorso alpino: 1120 missioni di salvataggio - immagine 1
MONTAGNA - 2015 da record per il soccorso alpino: 1120 missioni di salvataggio - immagine 2
MONTAGNA - 2015 da record per il soccorso alpino: 1120 missioni di salvataggio - immagine 3
MONTAGNA - 2015 da record per il soccorso alpino: 1120 missioni di salvataggio - immagine 4
MONTAGNA - 2015 da record per il soccorso alpino: 1120 missioni di salvataggio - immagine 5
MONTAGNA - 2015 da record per il soccorso alpino: 1120 missioni di salvataggio - immagine 6
MONTAGNA - 2015 da record per il soccorso alpino: 1120 missioni di salvataggio - immagine 7
MONTAGNA - 2015 da record per il soccorso alpino: 1120 missioni di salvataggio - immagine 8
Cronaca
EMERGENZA NEVE - La turbina della Cittą metropolitana ad Arquata
EMERGENZA NEVE - La turbina della Cittą metropolitana ad Arquata
Il mezzo al lavoro per la rimozione della neve dalle strade e il ripristino dei contatti con le frazioni isolate
CASTELNUOVO NIGRA - Una grande folla per festeggiare i cento anni di don Nicola Faletti - FOTO e VIDEO
CASTELNUOVO NIGRA - Una grande folla per festeggiare i cento anni di don Nicola Faletti - FOTO e VIDEO
Grande festa a Villa Castelnuovo per i cento anni di don Nicola Faletti, il "Don Bosco" del Canavese. Una bella cerimonia ha giustamente celebrato la figura del parroco di un tempo, da 30 anni in Valle Sacra
AGLIE' - Il Ministero conferma i dati: calano i turisti in castello
AGLIE
Terzo anno consecutivo con il segno negativo per la residenza sabauda alladiese. L'anno scorso sono passati da Aglič 44mila turisti
RIVAROLO - Nessuno si vuole comprare la cascina Battagliona
RIVAROLO - Nessuno si vuole comprare la cascina Battagliona
Per la seconda volta consecutiva non sono arrivate offerte a Palazzo Lomellini. I soldi incassati erano destinati ad opere pubbliche
RIVAROLO - Allarme per una pericolosa fuga di gas in via Farina
RIVAROLO - Allarme per una pericolosa fuga di gas in via Farina
Pronto intervento dei vigili del fuoco di Rivarolo. A dare l'allarme una residente di una palazzina che ha subito chiamato il 115
SANITA' - In Canavese l'Asl punta sull'Infermiere di Comunitą
SANITA
I progetti sperimentali di Infermiere di Comunitą che si stanno per attivare nei distretti saranno rivolti alle persone anziane
SLAVINA SULL'HOTEL RIGOPIANO - Dal Canavese all'Abruzzo: Soccorso Alpino al lavoro - FOTO
SLAVINA SULL
Altri 8 operatori piemontesi sono stati dislocati nelle aree limitrofe per portare con sci e pelli di foca viveri, beni di prima necessitą e medicinali
CUORGNČ - Cade dal tetto di casa: pensionato ferito trasportato con l'elicottero al Cto
CUORGNČ - Cade dal tetto di casa: pensionato ferito trasportato con l
L'incidente oggi poco dopo le undici. Accertamenti dei vigili del fuoco in corso sulla dinamica. Da chiarire i motivi che hanno spinto l'uomo a salire sul tetto. Immediatamente soccorso dal 118 č stato portato a Torino
EMERGENZA NEVE - La Cittą metropolitana spedisce una turbina
EMERGENZA NEVE - La Cittą metropolitana spedisce una turbina
Č partita ieri per il centro Italia a integrare la colonna mobile regionale piemontese
RIVARA - L'agenzia delle entrate apre lo sportello catastale
RIVARA - L
Frutto del protocollo d'intesa con l'Unione Montana dei Comuni di Forno, Rivara, Rocca Canavese, Levone e Pratiglione
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore