MONTAGNA - C'è il sole, pericolo valanghe sulle Alpi canavesane

| Il soccorso alpino raccomanda prudenza. Alle quote più elevate è possibile il distacco di valanghe

+ Miei preferiti
MONTAGNA - Cè il sole, pericolo valanghe sulle Alpi canavesane
Arpa Piemonte, l'Agenzia regionale per l'ambiente, segnala nel suo bollettino meteo di oggi un pericolo valanghe di livello 5. «Le nevicate attualmente in atto determinano un grado di pericolo molto forte sulle Alpi Lepontine e Pennine - dice Arpa - con probabili distacchi spontanei di molte valanghe di medie e anche grandi dimensioni, con interessamento della viabilità di fondovalle. E’ probabile provocare il distacco di valanghe anche su pendii moderatamente ripidi già con debole sovraccarico. L’intensificazione dei venti nord occidentali nella giornata odierna determinerà la formazione di ulteriori accumuli che manterranno il grado di pericolo anche nei prossimi giorni».
 
«Sui restanti settori - continua il bollettino- il grado è 3 (marcato), tuttavia alle quote più elevate è possibile il distacco di valanghe già con debole sovraccarico per la presenza di accumuli da vento. Nel pomeriggio è previsto l’esaurimento delle precipitazioni ed il rinforzo di venti di foehn in attenuazione, con conseguente formazione di diffusi accumuli da vento su tutti i versanti, anche di notevole spessore e dimensione. Sui settori dove le nevicate sono state più abbondanti ed alle quote più elevate, sarà ancora possibile il distacco sia spontaneo che provocato di valanghe di medie e talvolta di grandi dimensioni, in particolare in corrispondenza di creste, canaloni e cambi di pendenza».
 
E soprattutto: «L’attività fuori pista è fortemente limitata; si consiglia ovunque un’attenta valutazione delle condizioni di pericolo locali».
 
Un avviso condiviso dagli esperti del Corpo nazionale soccorso alpino e speleologico che raccomandano «di prestare la massima attenzione e di valutare con estrema cura la gravità del rischio, prima di intraprendere percorsi escursionistici in montagna o qualsivoglia altra attività sportiva invernale, come lo sci fuoripista, il free-riding. Il consiglio è di informarsi attentamente sulle condizioni per le prossime 24/48 ore, in attesa del consolidamento del manto nevoso e quindi della conseguente diminuzione del rischio di incorrere in valanghe. Sono assolutamente sconsigliate le escursioni al di fuori dei percorsi situati in zone che si possono considerare con un alto grado di probabilità, fortemente sicure».
 
La carta sotto riportata deve essere letta con questa logica: da 1 "debole" a 5 "molto forte".
Galleria fotografica
MONTAGNA - Cè il sole, pericolo valanghe sulle Alpi canavesane - immagine 1
Cronaca
CERESOLE REALE - La neve non arretra, slitta la riapertura della strada per il Nivolet - FOTO
CERESOLE REALE - La neve non arretra, slitta la riapertura della strada per il Nivolet - FOTO
Inizieranno nei prossimi giorni le operazioni della Città metropolitana di Torino per lo sgombero neve sulla provinciale che da Ceresole Reale porta direttamente al Colle del Nivolet, nel cuore del Parco nazionale del Gran Paradiso
LEINI-LOMBARDORE - 460 chiusa: i lavori sono ancora fermi...
LEINI-LOMBARDORE - 460 chiusa: i lavori sono ancora fermi...
La Città metropolitana ha fatto sapere oggi che i lavori, avviati a fine aprile, si sono bloccati e sono ancora fermi
CHIVASSO - Provoca un incidente e scappa, poi si costituisce ai vigili
CHIVASSO - Provoca un incidente e scappa, poi si costituisce ai vigili
E' stato denunciato per omissione di soccorso il 28enne che oggi, verso le 13, ha provocato un incidente all'uscita della A4
OMICIDIO ROSBOCH - Chiesti sedici anni di carcere per Caterina Abbattista - VIDEO
OMICIDIO ROSBOCH - Chiesti sedici anni di carcere per Caterina Abbattista - VIDEO
Il figlio 24enne è già stato condannato col rito abbreviato a trent'anni di carcere. Il complice Roberto Obert, sempre col rito abbreviato, a diciannove anni di reclusione. La prossima settimana parleranno le difese
LOMBARDORE - Auto nella scarpata, caos sulla provinciale 267
LOMBARDORE - Auto nella scarpata, caos sulla provinciale 267
Secondo la ricostruzione, il conducente della Mg cabrio è finito nel canale per evitare l'impatto con un'altra vettura
BUSANO - Incidente nella zona industriale: una donna contusa
BUSANO - Incidente nella zona industriale: una donna contusa
Nell'incidente, per fortuna, non sono rimasti coinvolti altri veicoli
MAPPANO - Il Mercatone Uno passa a Shernon Holding e Cosmo
MAPPANO - Il Mercatone Uno passa a Shernon Holding e Cosmo
L'esito della procedura consentirà la continuità aziendale e la salvaguardia di 2000 posti di lavoro in tutta Italia
CASTELLAMONTE - Incidente mortale, la vittima era un operaio di 48 anni - FOTO e VIDEO
CASTELLAMONTE - Incidente mortale, la vittima era un operaio di 48 anni - FOTO e VIDEO
Era un operaio di 48 anni residente a Castellamonte, originario della Costa d'Avorio, l'uomo che questa sera ha perso la vita in un tragico incidente tra Ozegna e Castellamonte. Si è scontrato con un tir condotto da un camionista di Rivalta
CASTELLAMONTE-OZEGNA - Incidente mortale sulla provinciale: auto contro tir - FOTO E VIDEO
CASTELLAMONTE-OZEGNA - Incidente mortale sulla provinciale: auto contro tir - FOTO E VIDEO
Ancora una tragedia sulle strade del Canavese. Un uomo è morto nello scontro frontale tra una Skoda Fabia e un tir. La dinamica è al vaglio dei carabinieri del nucleo radiomobile di Ivrea. Inutili tutti i soccorsi
FORNO CANAVESE - Due incidenti nello stesso punto: due ragazzi di Pont elitrasportati in ospedale
FORNO CANAVESE - Due incidenti nello stesso punto: due ragazzi di Pont elitrasportati in ospedale
Due incidenti in poche ore nello stesso punto della provinciale Rivara-Forno. Il più recente oggi pomeriggio nel rettilineo della frazione Crosi di Forno. Una Fiat Bravo, con a bordo due giovani, si è schiantata contro un palo di cemento
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore