MONTANARO - «La Storia non si cancella»: in sessanta a difesa della stella rossa

| Prosegue la mobilitazione per il murale dedicato a Prono

+ Miei preferiti
MONTANARO - «La Storia non si cancella»: in sessanta a difesa della stella rossa
C'erano circa sessanta persone, oggi a Montanaro, per manifestare in difesa della "stella rossa", il simbolo che tanto ha fatto discutere, in queste settimane, l'Italia intera. Quello del murale di Montanaro dedicato al giovanissimo partigiano Giuseppe Prono, infatti, è diventato un caso nazionale. L'amministrazione comunale ha storto il naso di fronte alla stella rossa simbolo delle Brigate Garibaldi, inserita nell'opera realizzata sul muro di cinta delle scuole nonostante non fosse presente nel bozzetto originale del fumettista Zerocalcare. Risultato: quasi un mese di polemiche, con il sindaco che ha anche chiesto di rimuovere la stella. Una richiesta respinta al mittente.
 
«Perché non si può fare uso strumentale della storia - dicono i manifestanti - perché Giuseppe era un Garibaldino e la Stella Rossa era il suo simbolo d'appartenenza. Perché non si può utilizzare l'alibi del rispetto delle regole, che comunque da parte dei proponenti c'è stato, per modificare un' opera artistica reinterpretando la storia di Montanaro a proprio piacere. Perché cancellare quella Stella Rossa sarebbe infinitamente più grave di qualsiasi altra inadempienza burocratica». La manifestazione, assolutamente pacifica, ha visto anche la partecipazione del comitato «Restiamo Sani», il comitato spontaneo di cittadini che dal 2011 si occupa di salute pubblica e temi ambientali in tutto il Canavese.
 
Sul murale, infatti, compare anche un manifesto con la scritta "restiamo sani". Il sindaco di Montanaro, una volta intuito che non avrebbe ottenuto granché per la rimozione della stella rossa, ne ha chiesto la cancellazione. «La scritta Restiamo Sani non è assolutamente una firma - dicono dal Comitato - nel disegno è raffigurata la cameretta di un bambino montanarese, con appeso il volantino di un corteo a cui ha partecipato con la sua famiglia in difesa delle Cave Ronchi. La scritta Restiamo Sani rappresenta proprio questa scelta. E' molto difficile che un bambino appenda in camera sua un volantino di Montanaro Domani, magari con il volto sorridente del colonnello, oppure dell'Officina dei Malfattori visto che è nata da pochi mesi. Il volantino con la scritta Restiamo Sani, quindi, non deve essere inserito dentro le polemiche che in queste settimane sono state sollevate in merito al murale».
 
Immagine della manifestazione tratta dal profilo FB di Rete Canavese
Cronaca
GIRO D'ITALIA - Cresce l'attesa per l'arrivo della tappa a Ceresole Reale: il Canavese entra nella storia del Giro
GIRO D
Questa mattina i cantonieri della Città metropolitana hanno completato lo sgombero neve sulla provinciale 50 che arriva fino al colle del Nivolet. La tappa arriverà regolarmente al Serrù nonostante il maltempo dei giorni scorsi
SAN MAURIZIO - Truffa dello specchietto: arrestati due sinti siciliani
SAN MAURIZIO - Truffa dello specchietto: arrestati due sinti siciliani
I due hanno simulato un incidente stradale con una pensionata, tentando di raggirarla con la solita truffa dello specchietto
AGLIE' - In scena il musical dedicato alla figura di Madre Teresa di Calcutta
AGLIE
«Madre Teresa: il musical» è andato in scena per la prima volta nel mese di ottobre 2018 al teatro Giacosa di Ivrea e da allora è divenuto uno spettacolo itinerante
CIRIACESE - Botte a scuola all'alunno malato: nuovo allarme bullismo
CIRIACESE - Botte a scuola all
La famiglia, dopo l'ultimo episodio, presenterà un esposto ai carabinieri per fermare questa escalation di violenza
IVREA - Torna «La grande invasione», il festival della lettura dal 31 maggio al 2 giugno
IVREA - Torna «La grande invasione», il festival della lettura dal 31 maggio al 2 giugno
Tra gli ospiti Concita De Gregorio, Gianni Mura, Darwin Pastorin, Matteo Nucci, Ferruccio De Bortoli, i finalisti del Premio Strega, gli stranieri Damon Krukowski, Stefan Merrill Block e Ottessa Moshfegh
CASTELLAMONTE - Grande successo per i coristi del gruppo «Canto Leggero» - FOTO
CASTELLAMONTE - Grande successo per i coristi del gruppo «Canto Leggero» - FOTO
L'esibizione, dal titolo «Cantare... è un gioco da ragazzi», è il secondo appuntamento della stagione dei Concerti di Primavera 2019, dedicata al ricordo di Michele Romana
DRAMMA A LANZO - 26enne di Ciriè si lancia dal Ponte Mosca
DRAMMA A LANZO - 26enne di Ciriè si lancia dal Ponte Mosca
Raggiunto dal personale del 118, il 26enne è stato elitrasportato al Cto. Ha riportato numerose fratture a causa della caduta
VALPERGA - Incidente sul lavoro, 35enne ferito ad un braccio
VALPERGA - Incidente sul lavoro, 35enne ferito ad un braccio
Sulla dinamica sono in corso gli accertamenti da parte dei tecnici dello Spresal dell'Asl To4. L'operaio non sarebbe in pericolo di vita
CIRIE'-SAN MAURIZIO - Derubano gli anziani davanti a chiese e cimiteri: i carabinieri arrestano due italiani
CIRIE
I due arrestati erano stati notati poco prima a bordo di una Fiat Punto, mentre si aggiravano con fare sospetto tra i luoghi maggiormente frequentati da persone anziane nei Comuni del ciriacese così i carabinieri hanno deciso di seguirli
PONT-SAN GIORGIO - Parrocchie ed enti religiosi truffati dai finti tecnici del Comune: quattro arresti - VIDEO
PONT-SAN GIORGIO - Parrocchie ed enti religiosi truffati dai finti tecnici del Comune: quattro arresti - VIDEO
Accertati 86 episodi in tutta Italia, per un guadagno di oltre 400mila euro. In Canavese i malviventi hanno colpito almeno due volte truffando i Missionari Oblati di Maria Immacolata a San Giorgio e la parrocchia di San Costanzo a Pont
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore