MONTANARO - «La Storia non si cancella»: in sessanta a difesa della stella rossa

| Prosegue la mobilitazione per il murale dedicato a Prono

+ Miei preferiti
MONTANARO - «La Storia non si cancella»: in sessanta a difesa della stella rossa
C'erano circa sessanta persone, oggi a Montanaro, per manifestare in difesa della "stella rossa", il simbolo che tanto ha fatto discutere, in queste settimane, l'Italia intera. Quello del murale di Montanaro dedicato al giovanissimo partigiano Giuseppe Prono, infatti, è diventato un caso nazionale. L'amministrazione comunale ha storto il naso di fronte alla stella rossa simbolo delle Brigate Garibaldi, inserita nell'opera realizzata sul muro di cinta delle scuole nonostante non fosse presente nel bozzetto originale del fumettista Zerocalcare. Risultato: quasi un mese di polemiche, con il sindaco che ha anche chiesto di rimuovere la stella. Una richiesta respinta al mittente.
 
«Perché non si può fare uso strumentale della storia - dicono i manifestanti - perché Giuseppe era un Garibaldino e la Stella Rossa era il suo simbolo d'appartenenza. Perché non si può utilizzare l'alibi del rispetto delle regole, che comunque da parte dei proponenti c'è stato, per modificare un' opera artistica reinterpretando la storia di Montanaro a proprio piacere. Perché cancellare quella Stella Rossa sarebbe infinitamente più grave di qualsiasi altra inadempienza burocratica». La manifestazione, assolutamente pacifica, ha visto anche la partecipazione del comitato «Restiamo Sani», il comitato spontaneo di cittadini che dal 2011 si occupa di salute pubblica e temi ambientali in tutto il Canavese.
 
Sul murale, infatti, compare anche un manifesto con la scritta "restiamo sani". Il sindaco di Montanaro, una volta intuito che non avrebbe ottenuto granché per la rimozione della stella rossa, ne ha chiesto la cancellazione. «La scritta Restiamo Sani non è assolutamente una firma - dicono dal Comitato - nel disegno è raffigurata la cameretta di un bambino montanarese, con appeso il volantino di un corteo a cui ha partecipato con la sua famiglia in difesa delle Cave Ronchi. La scritta Restiamo Sani rappresenta proprio questa scelta. E' molto difficile che un bambino appenda in camera sua un volantino di Montanaro Domani, magari con il volto sorridente del colonnello, oppure dell'Officina dei Malfattori visto che è nata da pochi mesi. Il volantino con la scritta Restiamo Sani, quindi, non deve essere inserito dentro le polemiche che in queste settimane sono state sollevate in merito al murale».
 
Immagine della manifestazione tratta dal profilo FB di Rete Canavese
Dove è successo
Cronaca
RIVAROLO - Finisce con l'auto nel canale. Donna ferita - VIDEO
RIVAROLO - Finisce con l
Una donna a bordo della propria Fiat Punto, per cause ancora in fase di accertamento, è finita fuori strada e nel canale
CANAVESANA - Uomo si lancia sui binari e muore: ferrovia bloccata
CANAVESANA - Uomo si lancia sui binari e muore: ferrovia bloccata
L'episodio a Settimo Torinese. L'uomo è caduto sui binari della ferrovia. Quando l'equipe del 118 lo ha raggiunto era già morto
SAN BENIGNO - Rubano un'Audi e speronano l'auto della polizia. Tre agenti feriti. I balordi arrestati dopo un folle inseguimento - VIDEO
SAN BENIGNO - Rubano un
Inseguimento a tutta velocità nella notte, a Torino, tra due stranieri e la polizia. Alla fine i malviventi sono stati arrestati. A San Benigno rubate tre auto: una era quella utilizzata dai ladri per sfondare la vetrina di un negozio
TORINO-CERES - Gli ambientalisti chiedono di bloccare i lavori
TORINO-CERES - Gli ambientalisti chiedono di bloccare i lavori
Pro Natura Piemonte chiede la sospensione dei cantieri in corso Grosseto a Ministeri dell'Ambiente e delle Infrastrutture
MAPPANO - Ci sono sette offerte per comprare il Mercatone Uno
MAPPANO - Ci sono sette offerte per comprare il Mercatone Uno
I Commissari procederanno, con il Ministero dello Sviluppo Economico, valutare la migliore offerta per la cessione
CANAVESE - Tutti giù per terra: con neve e ghiaccio raffica di ricoverati. In 107 al pronto soccorso...
CANAVESE - Tutti giù per terra: con neve e ghiaccio raffica di ricoverati. In 107 al pronto soccorso...
Mezzo Canavese ha dovuto fare i conti con marciapiedi e strade impraticabili a causa prima della neve e poi del ghiaccio che si è andato a formare in virtù della mancata pulizia... E dire che la nevicata era stata ampiamente prevista...
CASELLE-TORINO - Sette persone arrestate dalla polizia stradale
CASELLE-TORINO - Sette persone arrestate dalla polizia stradale
Operazione «Bombolo» della polizia stradale contro una banda accusata di furto pluriaggravato, ricettazione e riciclaggio
SAN GIORGIO CANAVESE - Fuga di monossido a scuola: lunedì riprenderanno le lezioni
SAN GIORGIO CANAVESE - Fuga di monossido a scuola: lunedì riprenderanno le lezioni
La scuola elementare riprenderà lunedì 18 dicembre nei locali della Scuola Media Statale di San Giorgio in via Boggio, con orari regolari dalle 8.30 alle 16.30. Intanto le indagini della procura di Ivrea continuano
RIVAROLO - La città perde anche il museo delle auto storiche del Vallesusa
RIVAROLO - La città perde anche il museo delle auto storiche del Vallesusa
Possibile un trasloco in Manifattura a Cuorgnè. L'addio della galleria ultimo disastro del fallimento della Rivarolo Futura
DROGA - Controlli della Finanza nelle stazioni ferroviarie
DROGA - Controlli della Finanza nelle stazioni ferroviarie
Le unità cinofile del Gruppo Torino, hanno identificato centinaia di persone sia all'interno che all'esterno delle stazioni
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore