'NDRANGHETA - I carabinieri arrestano venti persone - GUARDA IL VIDEO

| Arresti per associazione a delinquere di stampo mafioso finalizzata ad estorsioni, usura, traffico di droga e gestione di bische clandestine. L’auspicio della Procura è che altre vittime trovino la forza di denunciare

+ Miei preferiti
NDRANGHETA - I carabinieri arrestano venti persone - GUARDA IL VIDEO
Nella notte, tra Torino e Reggio Calabria, i carabinieri del Nucleo Investigativo di Torino hanno arrestato, su ordinanza di custodia cautelare della Direzione Distrettuale Antimafia, venti persone, ritenute responsabili, a vario titolo, di associazione per delinquere di stampo mafioso (‘ndrangheta) finalizzata ad estorsioni, usura, traffico di droga e gestione di bische clandestine. Sono state contestualmente eseguite 41 perquisizioni domiciliari e sequestri di beni. Particolarmente pesanti gli atti intimidatori: in un caso è stata inviata a una vittima di estorsione una testa mozzata di suino, con l’avviso che la “prossima sarebbe stata la sua”.
 
L’operazione è stata denominata “Big bang”, dal nome di uno dei locali gestiti dal sodalizio. L’attività d’indagine si è sviluppata a partire dal giugno 2014 con sistemi tradizionali e senza il supporto di collaboratori di giustizia. La Procura della Repubblica e i Carabinieri sono partiti dall’attività di traffico di stupefacenti organizzato dai fratelli Adolfo e Aldo Cosimo CREA, inizialmente detenuti perché tratti in arresto l’8 giugno del 2011 nel corso dell’operazione “Minotauro”, accertando che gli indagati comunicavano tra di loro sia con i cosiddette “pizzini”, che con puntualità venivano distrutti subito dopo essere stati letti dai destinatari, sia con smartphone di ultima generazione. Sono state intercettate oltre 263mila telefonate. 
 
In particolare, già dal carcere di Voghera e poi all’atto della loro remissione in libertà (avvenuta nel mese di febbraio 2014 per Aldo Cosimo CREA e nel mese di Giugno 2015 per  Adolfo CREA) i due citati fratelli, considerati espressione di vertice nel capoluogo piemontese della “Ndrangheta reggina, entrambi con il grado di “padrino”, hanno aggregato pregiudicati già noti, parenti e nuovi giovani emergenti nel contesto criminale cittadino, avviando attività tipiche del controllo mafioso del territorio.
 
L’auspicio della Procura – che a tal fine autorizza la diffusione di spezzoni di filmati realizzati durante le indagini - è che altre vittime di questi odiosi atti minatori trovino la forza di denunciare quanto subìto, invitandoli ad assumere l’atteggiamento che rappresenta il solo modo di arrestare e vincere il diffondersi della cultura mafiosa anche in Piemonte.
 

Video
Cronaca
CHIVASSO - Meningite in ospedale: una paziente ha contratto la malattia. Ma non è la forma contagiosa
CHIVASSO - Meningite in ospedale: una paziente ha contratto la malattia. Ma non è la forma contagiosa
L’interessata è una signora di 72 anni: è stata sottoposta immediatamente a terapia appropriata e la sua situazione clinica è stabile. L'Asl To4 assicura: «Si tratta di una meningite pneumococcica, una forma non contagiosa»
FURTI - Nomadi arrestate: usavano dei bambini come «vedette»...
FURTI - Nomadi arrestate: usavano dei bambini come «vedette»...
Due giovani, entrambe del campo nomadi di strada aeroporto tra Borgaro e Torino, bloccate dai carabinieri per furto di rame
COLLERETTO - Ricerca medica: perchè è importante vaccinarsi?
COLLERETTO - Ricerca medica: perchè è importante vaccinarsi?
Ne parlerà al Bioindustry Park, venerdì, il professor Alberto Mantovani, vincitore del Premio Europeo di Oncologia 2016
CASTELNUOVO NIGRA-CUORGNE' - Una festa per don Nicola Faletti: il «Don Bosco» del Canavese compie 100 anni
CASTELNUOVO NIGRA-CUORGNE
Domenica alle 10.30 a Villa Castelnuovo, con una Santa Messa presieduta da monsignor Luigi Bettazzi, vescovo emerito di Ivrea, l'intero Canavese potrà festeggiare i 100 anni di don Nicola Faletti e i 30 anni di attività in valle Sacra
FAVRIA - Incendio in cascina: intervento dei vigili del fuoco
FAVRIA - Incendio in cascina: intervento dei vigili del fuoco
Allertati dai residenti della zona, i vigili del fuoco hanno bloccato l'estendersi delle fiamme mettendo in sicurezza il tetto
CUORGNE' - Denunciata la richiedente asilo violenta
CUORGNE
Domenica sera aveva fermato un bus poi aveva dato in escandescenza
PAVONE - Incidente stradale in borgata Molla: grave una donna
PAVONE - Incidente stradale in borgata Molla: grave una donna
Dinamica dello schianto al vaglio dei carabinieri della compagnia di Ivrea. La donna trasportata d'urgenza al pronto soccorso
CANAVESE - Influenza da record: code al pronto soccorso e tempi d'attesa in aumento. «Ma il piano dell'Asl funziona»
CANAVESE - Influenza da record: code al pronto soccorso e tempi d
Aumento considerevole dei passaggi e dei ricoveri, anche a causa dell'influenza, negli ospedali del Canavese. L'Asl To4 ha fornito i dati relativi ai passaggi al pronto soccorso degli ospedali di Ivrea, Cuorgnè, Chivasso e Ciriè
IVREA - Concorso «Il nostro Carnevale»: scelti i venti finalisti
IVREA - Concorso «Il nostro Carnevale»: scelti i venti finalisti
Sono stati selezionati gli elaborati finalisti del concorso Il nostro Carnevale, realizzato nell'ambito del progetto Bambini al Centro
TERREMOTO CENTRO ITALIA - L'aiuto di Favria alle scuole di Sarnano
TERREMOTO CENTRO ITALIA - L
Le associazioni, i commercianti, la Proloco e il Comune, dal 27 novembre al 4 dicembre, hanno organizzato numerose iniziative
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore