'NDRANGHETA - «Non toccate il processo Minotauro»

| Oggi sentenza della Cassazione sull'annullamento del processo

+ Miei preferiti
NDRANGHETA - «Non toccate il processo Minotauro»
Lo raccontano le inchieste giudiziarie, lo confermano  le denunce forti provenienti dalle varie Procure all'apertura  dell'anno giudiziario, che parlano di vera e propria occupazione da parte dei clan,  lo dicono le nostre antenne di cittadini ed associazioni presenti sul territorio: c'è urgenza di alzare allarme sull'insediamento e radicamento delle mafie nel tessuto economico del nord. «Non possiamo - esprime Libera in una nota- permetterci di chiudere gli occhi rispetto ai segnali e alle storie che arrivano da chi opera e lavora con professionalità sul campo. E per questo attendiamo con fiducia e auspichiamo che venga rigettata la richiesta di annullamento con rinvio del Procuratore Generale della Suprema Corte di Cassazione riguardo  le condanne pronunciate in appello (dopo quello del primo grado di giudizio)  del processo  Minotauro che si è celebrato a Torino con rito abbreviato, la cui sentenza è prevista per lunedi' 23 febbraio».
 
«C'è nel nostro paese- ribadisce Libera-  la difficoltà a riconoscere le modalità operative  del sodalizio criminale e l'esistenza stessa della mafia nel nord Italia. Perché sussista il metodo mafioso non devono esserci per forza il sangue e le pistole. Nella realtà esistono altre modalità di controllo del territorio basate su paure, omertà, intimidazioni, per il fatto stesso della presenza incombente di soggetti temuti perché pericolosi in quanto rientranti nell'area di una consorteria criminale di stampo 'ndranghetista. E noi  che siamo stati e siamo presenti nelle aule dei tribunali anche durante il processo ordinario "Minotauro", come in altri processi in corso, di questi siamo testimoni diretti: perché abbiamo  ascoltato e visto gli effetti del metodo mafioso e dell'organizzazione,  dei riti di affiliazione e delle stesse modalità di conferimento dei poteri e ancora come avvengono le comunicazioni tra gli associati.
 
Sentiamo- conclude Libera - l'urgenza, per tutte queste ragioni, di una maggiore consapevolezza di quanto siano profondamente cambiate le mafie nella loro capacità di adattamento ai diversi contesti territoriali in cui operano affinché tutte le risposte possibili, anche in sede giudiziaria, siano adeguate ed efficaci. Perché sempre di organizzazioni mafiose si tratta, dalla Calabria al Piemonte».
Cronaca
VALANGA - Il Soccorso Alpino dal Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella
VALANGA - Il Soccorso Alpino dal Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella
Un incontro dedicato al personale dispiegato sul territorio per l’emergenza Rigopiano: c'erano anche i tecnici partiti dal Canavese
IVREA - Guida sicura: un corso per gli studenti al liceo Gramsci
IVREA - Guida sicura: un corso per gli studenti al liceo Gramsci
Iniziativa promossa al liceo eporediese grazie alla collaborazione tra Inner Wheel Club di Ivrea e l'associazione onlus «I Do»
IVREA - Tenta di svaligiare la stessa azienda per due volte: denunciato dalla polizia
IVREA - Tenta di svaligiare la stessa azienda per due volte: denunciato dalla polizia
Intorno alla mezzanotte di ieri si è attivato il sistema di allarme anti-intrusione di una ditta di San Bernardo d’Ivrea. Il circuito di videosorveglianza di un istituto di vigilanza ha segnalato la presenza di un soggetto sospetto
OMICIDIO DI RIVAROLO - Slitta la sentenza: dubbi sulle celle telefoniche e sul movente
OMICIDIO DI RIVAROLO - Slitta la sentenza: dubbi sulle celle telefoniche e sul movente
Gli orari dello scarico dei dati della cella di Rivarolo, infatti, non combacerebbero con la tesi dell'accusa, secondo la quale Pomatto fu ucciso da Perri nelle campagne di Vesignano il 18 gennaio 2016 dopo le 20.30
IVREA - Si masturba davanti alle pazienti: per ora resta in carcere
IVREA - Si masturba davanti alle pazienti: per ora resta in carcere
Resta in carcere Morad Khaliissi, il ventenne residente a Pont che la scorsa settimana ha seminato il panico all'ospedale di Ivrea
LEINI - Armi in casa: pastore arrestato dai carabinieri a Busca
LEINI - Armi in casa: pastore arrestato dai carabinieri a Busca
Operazione dei militari di Leini. Le armi sono state sequestrate. Saranno analizzate per scoprire se hanno sparato di recente
CHIESANUOVA - Un concerto per celebrare il pesce d'aprile
CHIESANUOVA - Un concerto per celebrare il pesce d
Iniziativa dell'associazione Liceo Musicale di Rivarolo Canavese
AGLIE'-BAIRO-TORRE - In bici per scoprire il territorio
AGLIE
Torna «Cibinbici», passeggiata gastronomica per appassionati di mountain bike e nordic walking
CUORGNE' - Città e commercio in lutto per l'addio ad Anna Maria Peila
CUORGNE
Figura storica del commercio locale, faceva parte di una famiglia conosciuta in città. Il marito era stato anche assessore
IVREA - Grave incidente al maneggio. Si ribalta la carrozza: due feriti. Uno trasportato in elicottero al Cto
IVREA - Grave incidente al maneggio. Si ribalta la carrozza: due feriti. Uno trasportato in elicottero al Cto
Un uomo di 71 anni è rimasto ferito a seguito del ribaltamento di una carrozza. Medicato sul posto dal personale del 118, allertato dai responsabili del maneggio, è stato trasportato in elicottero al Cto
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore