NOASCA - Lupo sbrana le pecore: risarcimenti per l'allevatore

| L'Ente parco Gran Paradiso, come da prassi, ha provveduto a liquidare 4600 euro di indennizzo per gli attacchi di Noasca

+ Miei preferiti
NOASCA - Lupo sbrana le pecore: risarcimenti per lallevatore
Sono arrivati i primi indennizzi per l'allevatore di Mercenasco che l'anno scorso, in valle Orco, si è trovato a fare i conti con l'attacco del lupo. L'Ente parco Gran Paradiso, come da prassi, ricevute le segnalazione dell'allevatore, dopo adeguate verifiche ha provveduto a liquidare 4600 euro di indennizzo per le pecore lasciate in quota (incustodite) al pascolo che hanno ricevuto la visita ben poco gradita del lupo. Gli attacchi sono avvenuti a metà luglio nella zona di Noasca.  
 
Il ritorno del lupo nell'alto Canavese è conseguenza di una migrazione naturale. Non è avvenuta alcuna re-introduzione da parte dell'ente parco Gran Paradiso. Si è tratta di un ritorno spontaneo risalente ad almeno due anni fa. I veterinari del Parco nazionale del Gran Paradiso ne hanno censito cinque esemplari. Due adulti e tre cuccioli. All'inizio erano tutti in val Soana. I pericoli, ovviamente, sono minimi. Non ci sono state uccisioni da parte di lupi nei confronti di umani negli ultimi 188 anni in tutto il Nord-Italia. Facendo un paragone sono invece 50-70.000 le persone morse dai cani ogni anno. 
 
All'epifania un lupo è stato avvistato sopra Canischio, in val Gallenca. Il predatore è rimasto parecchio distante dalle prime case e non sono stati segnalati attacchi a bestiame. I lupi, del resto, difficilmente si avvicinano alle persone: per loro stessa natura preferiscono stare alla larga dall’uomo. La presenza in zona non è un evento del tutto eccezionale. Di recente sono stati avvistati parecchi lupi nelle valli di Lanzo (che confinano con il territorio della Val Gallenca). Non è escluso che l'esemplare sceso fino a Canischio sia lo stesso che, nei mesi scorsi, ha già fatto capolino sull'altro versante, nella zona di Ala di Stura. 
Dove è successo
Cronaca
MONTANARO - Rave party lungo il torrente Orco con centinaia di giovani
MONTANARO - Rave party lungo il torrente Orco con centinaia di giovani
I ragazzi si sono piazzati in un’area compresa tra Mulino dei Boschi e le sponde dell'Orco. Da ieri sera controlli dei carabinieri
CALUSO - Donna investita: grave all'ospedale di Chivasso
CALUSO - Donna investita: grave all
La donna stava facendo una passeggiata in compagnia di un’amica che ha chiamato i soccorsi subito dopo l'incidente
CASTELLAMONTE - Gran finale per la Mostra della Ceramica
CASTELLAMONTE - Gran finale per la Mostra della Ceramica
Domenca «Cammin'arte» e alla sera, con la chiusura dei punti mostra alle 20, l'atteso concerto di Francesco Taskayali
OMICIDIO DI CASTELLAMONTE - Il 17 ottobre inizia il processo alla mamma di Gabriele Defilippi
OMICIDIO DI CASTELLAMONTE - Il 17 ottobre inizia il processo alla mamma di Gabriele Defilippi
«Leggeremo le motivazioni e valuteremo cosa fare. Ma prima ci sarà il processo a Caterina Abbattista». Il procuratore capo di Ivrea, Giuseppe Ferrando, ha commentato così la sentenza del gup Alessandro Scialabba sul caso Rosboch
VOLPIANO - Auto prende fuoco: il conducente se ne va... - FOTO
VOLPIANO - Auto prende fuoco: il conducente se ne va... - FOTO
Intervento dei vigili del fuoco oggi pomeriggio nei pressi del passaggio a livello della stazione. Indagini sul proprietario del mezzo
CUORGNE' - Paura all'interno della Federal Mogul, scatta l'evacuazione
CUORGNE
L'allarme scattato per una possibile intossicazione nel reparto cuscinetti. Una cinquantina di dipendenti fatti evacuare
OMICIDIO DI CASTELLAMONTE - Il papà di Gloria: «Sia maledetto chi ha ucciso mia figlia» - VIDEO
OMICIDIO DI CASTELLAMONTE - Il papà di Gloria: «Sia maledetto chi ha ucciso mia figlia» - VIDEO
Ettore Rosboch all'uscita dal tribunale si scaglia contro la sentenza. Anche la madre di Gloria, Marisa Mores, si dice insoddisfatta. La famiglia aveva chiesto giustizia per la morte della loro unica figlia
OMICIDIO ROSBOCH - 30 ANNI DI CARCERE PER GABRIELE DEFILIPPI: EVITATO L'ERGASTOLO
OMICIDIO ROSBOCH - 30 ANNI DI CARCERE PER GABRIELE DEFILIPPI: EVITATO L
Si è chiuso il processo di primo grado per l'omicidio della povera professoressa di Castellamonte. L'ex allievo, reo-confesso del delitto, è stato condannato a trent'anni. Accolta solo in parte la richiesta della procura di Ivrea
OMICIDIO DI CASTELLAMONTE - Le tappe fondamentali dell'assassinio di Gloria Rosboch - VIDEO
OMICIDIO DI CASTELLAMONTE - Le tappe fondamentali dell
Si è chiuso al tribunale di Ivrea, oggi, un altro capitolo della lunga storia che ha portato all'efferato omicidio della professoressa Rosboch. Ecco il riassunto di quanto avvenuto in alcune tappe fondamentali
INGRIA - Gara di rutti: il sindaco difende la manifestazione
INGRIA - Gara di rutti: il sindaco difende la manifestazione
Il piccolo Comune della Valle Soana difende la scelta di ospitare la gara goliardica e benefica dopo le tante polemiche emerse
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore