OMICIDIO DI CASTELLAMONTE - Defilippi contro Obert: è il giorno del faccia a faccia in procura

| A quasi due mesi dall'arresto, i due assassini della professoressa Gloria Rosboch oggi in procura, a Ivrea, per l'atteso confronto. Fin qui si sono accusati a vicenda. Forse oggi è l'ultima occasione per evitare l'ergastolo

+ Miei preferiti
OMICIDIO DI CASTELLAMONTE - Defilippi contro Obert: è il giorno del faccia a faccia in procura
Dopo decine di interrogatori, accertamenti, ispezioni e verbali, oggi è il giorno del confronto. Gabriele Defilippi, 22 anni di Gassino, e Roberto Obert, 54 anni di Forno Canavese, saranno interrogati insieme dal procuratore capo di Ivrea, Giuseppe Ferrando, e dai carabinieri del reparto investigativo di Torino. Uno contro l'altro: fin qui, Obert e Defilippi, si sono rimbalzati le responsabilità dell'omicidio della povera professoressa Gloria Rosboch e anche della premeditazione. Si sono accusati a vicenda fin dal giorno dell'arresto, quando Obert ha confessato ai carabinieri dove i due avevano lasciato il corpo della donna, portando gli investigatori nella discarica abbandonata di Rivara. 
 
Il faccia a faccia servirà agli inquirenti per capire quanto i due, fin qui, abbiano effettivamente collaborato alle indagini. Le loro dichiarazioni, infatti, sono sempre sembrate incomplete, a volte fuorvianti. Come nel caso della pistola fatta sparire da Obert e mai più ritrovata o i soldi falsi che lo stesso fornese avrebbe per qualche motivo bruciato. Defilippi e Obert si sono trovati d'accordo solo su un particolare: Caterina Abbattista, 49 anni, mamma di Gabriele Defilippi, non avrebbe partecipato al delitto. Solo che le celle telefoniche la incastrano e gli investigatori non sono per nulla convinti della sua innocenza. Tanto che la donna, come il figlio, è ancora dietro le sbarre al carcere delle Vallette.
 
Per Obert e Defilippi quella di oggi potrebbe essere l'ultima occasione di evitare l'ergastolo. Ma è difficile che uno dei due cambi completamente versione dopo aver tenuto duro per due mesi. E' chiaro che uno dei due racconta una verità distorta. Forse guardandosi ancora una volta negli occhi, qualcosa cambierà. Obert aveva conosciuto Gabriele quando questi era ancora minorenne. La loro relazione omosessuale è andata avanti negli anni tanto che il fornese, per sua stessa ammissione, era "succube e invaghito" del ragazzo. Per lui avrebbe fatto di tutto. Come, purtroppo, è successo. L'interrogatorio partirà in mattinata. E' probabile che duri parecchie ore. In serata tutti gli aggiornamenti del caso.
Dove è successo
Cronaca
IVREA - Dopo la grigliata con la famiglia dimentica il forchettone per la carne in auto: condannato in tribunale
IVREA - Dopo la grigliata con la famiglia dimentica il forchettone per la carne in auto: condannato in tribunale
A volte una grigliata può costare cara. Anzi, carissima. E non solo per la qualità della carne o per il numero di invitati... Ne sa qualcosa un sessantenne di Ivrea che l'altra mattina è stato condannato dal tribunale eporediese...
IVREA - Un alloggio affittato in nero era la base dello spaccio
IVREA - Un alloggio affittato in nero era la base dello spaccio
A dare l'allarme alla polizia sono stati alcuni residenti della zona che si sono insospettiti proprio a causa del via-vai di gente
CASTELLAMONTE - I vigili del fuoco festeggiano Santa Barbara - FOTO
CASTELLAMONTE - I vigili del fuoco festeggiano Santa Barbara - FOTO
La festa di Santa Barbara è stata occasione propizia per fare il punto della situazione sulla nuova caserma dei pompieri
SAN BENIGNO - Rubano un'Audi e speronano l'auto della polizia. Tre agenti feriti. I balordi arrestati dopo un folle inseguimento - VIDEO
SAN BENIGNO - Rubano un
Inseguimento a tutta velocità nella notte, a Torino, tra due stranieri e la polizia. Alla fine i malviventi sono stati arrestati. A San Benigno rubate tre auto: una era quella utilizzata dai ladri per sfondare la vetrina di un negozio
RIVAROLO - Finisce con l'auto nel canale. Donna ferita - VIDEO
RIVAROLO - Finisce con l
Una donna a bordo della propria Fiat Punto, per cause ancora in fase di accertamento, è finita fuori strada e nel canale
CANAVESANA - Uomo si lancia sui binari e muore: ferrovia bloccata
CANAVESANA - Uomo si lancia sui binari e muore: ferrovia bloccata
L'episodio a Settimo Torinese. L'uomo è caduto sui binari della ferrovia. Quando l'equipe del 118 lo ha raggiunto era già morto
TORINO-CERES - Gli ambientalisti chiedono di bloccare i lavori
TORINO-CERES - Gli ambientalisti chiedono di bloccare i lavori
Pro Natura Piemonte chiede la sospensione dei cantieri in corso Grosseto a Ministeri dell'Ambiente e delle Infrastrutture
MAPPANO - Ci sono sette offerte per comprare il Mercatone Uno
MAPPANO - Ci sono sette offerte per comprare il Mercatone Uno
I Commissari procederanno, con il Ministero dello Sviluppo Economico, valutare la migliore offerta per la cessione
CANAVESE - Tutti giù per terra: con neve e ghiaccio raffica di ricoverati. In 107 al pronto soccorso...
CANAVESE - Tutti giù per terra: con neve e ghiaccio raffica di ricoverati. In 107 al pronto soccorso...
Mezzo Canavese ha dovuto fare i conti con marciapiedi e strade impraticabili a causa prima della neve e poi del ghiaccio che si è andato a formare in virtù della mancata pulizia... E dire che la nevicata era stata ampiamente prevista...
CASELLE-TORINO - Sette persone arrestate dalla polizia stradale
CASELLE-TORINO - Sette persone arrestate dalla polizia stradale
Operazione «Bombolo» della polizia stradale contro una banda accusata di furto pluriaggravato, ricettazione e riciclaggio
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore