OMICIDIO DI CASTELLAMONTE - «Gabriele Defilippi è sempre stato lucido e presente», dice il procuratore Ferrando - VIDEO

| Così il procuratore capo di Ivrea dopo l'udienza preliminare di questa mattina sul processo per l'assassinio della professoressa Gloria Rosboch di Castellamonte. Sulla perizia psichiatrica nessuna opposizione

+ Miei preferiti
OMICIDIO DI CASTELLAMONTE - «Gabriele Defilippi è sempre stato lucido e presente», dice il procuratore Ferrando - VIDEO
«Gabriele è sempre stato lucido e presente. Caterina Abbattista, invece, ha pianto e ha detto che è un dolore atroce vedere un figlio coinvolto in un omicidio. Ma lei comunque ha ribadito di essere estranea alla vicenda». Così il procuratore capo di Ivrea, Giuseppe Ferrando, dopo l'udienza preliminare di questa mattina sul processo per l'assassinio della professoressa Gloria Rosboch di Castellamonte. 
 
I legali di Gabriele Defilippi hanno chiesto la perizia psichiatrica sul loro assistito. «Sull'istanza ho fatto presente che la procura non ha fatto sue richieste autonome perchè era stato nominato un perito di parte della difesa. Gabriele è sempre stato lucidissimo e presentissimo nell'iter fin qui seguito, anche negli interrogatori dei mesi scorsi. Il consulente è stato poi revocato. A fronte di questo il 7 febbraio la difesa ha prodotto le cartelle cliniche del servizio di neuropsichiatria infantile che ha seguito Gabriele. Abbiamo notato che il ragazzo era già seguito all'età di 12-13 anni, però quello che emerge dalle cartelle cliniche è la personalità di un ragazzo molto forte, una maturità superiore alla norma, rabbia, ansia. Cose che spesso succedono a moltissimi adolescenti». 
 
Secondo Ferrando, «potrebbe emergere un disturbo della personalità ma su questo abbiamo già chiarito che non è rilevante per inficiare la capacità di intendere e di volere». In ogni caso la procura non si opporà qualora il giudice decidesse di approfondire anche questo aspetto prima di decidere ulteriori provvedimenti.
Video
Dove è successo
Cronaca
DROGA DALLA SPAGNA - 12 arresti: l'indagine dei carabinieri legata a un maxi sequestro di cocaina a Feletto
DROGA DALLA SPAGNA - 12 arresti: l
L'indagine «Bellavita» dei carabinieri del Ros è partita nel dicembre 2012. Dodici persone, questa mattina, sono finite in manette. Gli accertamenti legati anche al sequestro di 200 chili di cocaina in Canavese
OPERAZIONE CONTRO LA 'NDRANGHETA - Fiume di droga Italia-Spagna: due arresti in Canavese - I NOMI DELLA BANDA
OPERAZIONE CONTRO LA
I provvedimenti scaturiscono da un'indagine dei carabinieri che, sviluppata attraverso intercettazioni telefoniche ed ambientali, ha consentito di individuare gli appartenenti a una banda che trafficava hashish e cocaina per il torinese
TONENGO DI MAZZE' - Aggredisce negozianti e passanti poi scappa
TONENGO DI MAZZE
I carabinieri hanno sentito diversi testimoni oculari. L'uomo, già noto alle forze dell'ordine, incasserà una denuncia
VOLPIANO - Genitori che si separano, un progetto per parlare con i figli
VOLPIANO - Genitori che si separano, un progetto per parlare con i figli
Il Comune e l'Informagiovani propongono un gruppo per aiutare i genitori separati a gestire le relazioni con i figli
SANITA' - I vertici dell'Asl To4 danno il buon esempio sul vaccino
SANITA
Il direttore generale si è fatto immortalare mentre viene vaccinato contro l'influenza...
PRASCORSANO - Ex autista della Gtt trovato morto in un campo
PRASCORSANO - Ex autista della Gtt trovato morto in un campo
Il 73enne si trovava in un campo di proprietà intento a sistemare le sterpaglie quando è stato stroncato da un malore
CANAVESE - 187 donne vittime di violenza solo nel corso del 2016
CANAVESE - 187 donne vittime di violenza solo nel corso del 2016
Alta l'attenzione dell'Asl To4 sulla problematica attraverso l'impegno di operatrici e di operatori ospedalieri e di territorio
CUORGNE' - «Per un finale diverso»: il liceo Faccio vince il primo premio - VIDEO
CUORGNE
Il video premiato e le altre opere realizzate dagli studenti per il concorso del Rotaract verranno proiettati sabato 25 a Castellamonte
IVREA - Ad appena 14 anni attende la rivale in amore e l'accoltella alla fermata del pullman
IVREA - Ad appena 14 anni attende la rivale in amore e l
Dramma sfiorato ieri pomeriggio a Ivrea, vicino all'istituto superiore Olivetti. Una quattordicenne residente in città, che frequenta l'ultimo anno della scuola media, ha accoltellato una ragazza di un anno più grande
IVREA - L'autopsia scagiona Sid: non è stato il cane ad uccidere l'addestratore
IVREA - L
I primi riscontri dell'autopsia, ordinata dalla procura di Ivrea ed eseguita oggi dal medico legale Roberto Testi, hanno attribuito il decesso del 26enne a un malore fulminante
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore