OMICIDIO DI CASTELLAMONTE - Gloria Rosboch ha lottato con gli assassini prima di morire

| Lo confermano gli esiti dell'autopsia effettuata dal medico legale. Sul corpo graffi e lesioni. Defilippi e Obert sempre più colpevoli: se è vero che uno dei due ha strangolato Gloria, l'altro non ha fatto nulla per impedire l'omicidio

+ Miei preferiti
OMICIDIO DI CASTELLAMONTE - Gloria Rosboch ha lottato con gli assassini prima di morire
Gloria Rosboch ha lottato prima di morire a bordo della Renault Twingo di Roberto Obert. Lo confermano anche gli esiti dell'autopsia effettuata dal medico legale Roberto Testi. Non c'è l'ufficialità ma qualche dettaglio è già emerso. Anche perchè l'esame autoptico sta riscrivendo almeno una parte del delitto, andando a complicare la posizione di entrambi gli arrestati: Gabriele Defilippi, 22 anni di Gassino (ex allievo della professoressa di Castellamonte), e Roberto Obert, 54 anni di Forno Canavese.
 
Gloria, prima di morire, avrebbe lottato con i due assassini: sul collo, la lesione dal basso verso l’alto, provocata con un filo per stendere, è compatibile con lo strangolamento dalle spalle. Chi era seduto sul sedile posteriore ha cinto il cavo attorno al collo della 49enne e ha iniziato a tirare verso di se. In quella posizione, però, Gloria ha comunque lottato. Il complice, seduto al volante della Twingo, avrebbe tenuto ferma la professoressa che ha riportato una lesione sul ginocchio in teoria compatibile con la spaccatura sul parabrezza dell'auto (rilevato dai carabinieri del Ris di Parma). 
 
Non solo: sulle braccia e sulle spalle il corpo della Rosboch evidenzia una serie di graffi sospetti. Sarebbero lesioni da compressione: ovvero qualcuno ha tentato di tenere ferma la prof mentre il secondo uomo la strangolava dalle spalle. Secondo il medico legale tutte le ferite risalgono ai minuti precedenti la morte e non hanno nulla a che vedere con il trascinamento del cadavere avvenuto alla discarica di Rivara, dove la Rosboch è stata gettata (già morta) nella vasca del percolato. Stando alle tracce sui sedili, poi, sarà possibile chiarire se la professoressa è stata strangolata a Rivara oppure, come sembra maggiormente probabilmente, già poco distante da Castellamonte, arrivando alla discarica già morta da diversi minuti. 
 
Tutto questo, ovviamente, scredita la posizione di entrambi gli arrestati per l'omicidio che si sono sempre dati la colpa a vicenda. Obert ha detto che è stato Defilippi a strangolare Gloria. L'ex allievo ha detto (in più interrogatori) l'esatto contrario. Ognuno ha tentato di scagiornarsi. Invece, dall'esame autoptico, emerge un quadro ben differente. Se è vero che uno dei due ha strangolato Gloria, l'altro non ha fatto nulla per impedire l'omicidio e, anzi, avrebbe dato il suo decisivo contributo per uccidere la prof. 
Cronaca
CIRIE' - Il piromane dei bus potrebbe non aver agito da solo: è caccia ai possibili complici
CIRIE
Non sono concluse le indagini della procura di Ivrea sul rogo doloso che mercoledì scorso, nel cuore della notte, ha distrutto sette autobus parcheggiati nel piazzale della stazione ferroviaria di Ciriè. Un uomo è già stato fermato
VALPERGA - Non ci sono treni ma il passaggio a livello resta chiuso... Ancora problemi sulla Canavesana
VALPERGA - Non ci sono treni ma il passaggio a livello resta chiuso... Ancora problemi sulla Canavesana
Un guasto tecnico che è anche una stranezza dal momento che, sabato e domenica, non ci sono treni sulla Rivarolo-Pont della Canavesana. Quindi, a maggior ragione, le sbarre non avevano alcun motivo per abbassarsi...
CASTELLAMONTE - Vigili del fuoco salvano una persona caduta in casa - FOTO
CASTELLAMONTE - Vigili del fuoco salvano una persona caduta in casa - FOTO
Poi l'uomo è stato affidato alle cure del 118 e trasportato in ospedale
VOLPIANO - Dentista di 57 anni trovato morto in una palestra
VOLPIANO - Dentista di 57 anni trovato morto in una palestra
Il ritrovamento è avvenuto ieri intorno alle 13. Inutili tutti i soccorsi. Indagini in corso da parte dei carabinieri
CANAVESE - Aci nelle scuole: l'educazione stradale spiegata ai ragazzi
CANAVESE - Aci nelle scuole: l
In occasione della «Giornata Mondiale in memoria delle vittime della strada», fissata per domenica 18 novembre, l'ACI e l’Automobile Club di Ivrea hanno organizzato diverse iniziative
CUCEGLIO - La «Sveglia» per la commemorazione del IV Novembre
CUCEGLIO - La «Sveglia» per la commemorazione del IV Novembre
La musica, il cibo, la Santa Messa e una toccante cerimonia
RIVAROLO - «Sentieri di cinema», incontri alla Biblioteca Comunale
RIVAROLO - «Sentieri di cinema», incontri alla Biblioteca Comunale
L'iniziativa culturale propone un tema ogni serata tracciato dalla visione di scene di film
CARNEVALE DI IVREA - Chi sono Generale, Sostituto e Podestà
CARNEVALE DI IVREA - Chi sono Generale, Sostituto e Podestà
Sono stati svelati in municipio, l'altra mattina, i personaggi maschili dell'edizione 2019 dello Storico Carnevale di Ivrea
CUORGNE' - Torna il tradizionale appuntamento con la Fiera di San Martino
CUORGNE
Domenica 18 novembre a Cuorgnè è in programma la tradizionale Fiera di San Martino, patrocinata dalla Città Metropolitana di Torino
OZEGNA - Una lezione speciale con gli Aib per i bimbi delle scuole
OZEGNA - Una lezione speciale con gli Aib per i bimbi delle scuole
Una "mission", quella dei volontari, svolta spesso nell'ombra ma importantissima nei momenti di emergenza
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore