OMICIDIO DI CASTELLAMONTE - Gloria Rosboch ha lottato con gli assassini prima di morire

| Lo confermano gli esiti dell'autopsia effettuata dal medico legale. Sul corpo graffi e lesioni. Defilippi e Obert sempre più colpevoli: se è vero che uno dei due ha strangolato Gloria, l'altro non ha fatto nulla per impedire l'omicidio

+ Miei preferiti
OMICIDIO DI CASTELLAMONTE - Gloria Rosboch ha lottato con gli assassini prima di morire
Gloria Rosboch ha lottato prima di morire a bordo della Renault Twingo di Roberto Obert. Lo confermano anche gli esiti dell'autopsia effettuata dal medico legale Roberto Testi. Non c'è l'ufficialità ma qualche dettaglio è già emerso. Anche perchè l'esame autoptico sta riscrivendo almeno una parte del delitto, andando a complicare la posizione di entrambi gli arrestati: Gabriele Defilippi, 22 anni di Gassino (ex allievo della professoressa di Castellamonte), e Roberto Obert, 54 anni di Forno Canavese.
 
Gloria, prima di morire, avrebbe lottato con i due assassini: sul collo, la lesione dal basso verso l’alto, provocata con un filo per stendere, è compatibile con lo strangolamento dalle spalle. Chi era seduto sul sedile posteriore ha cinto il cavo attorno al collo della 49enne e ha iniziato a tirare verso di se. In quella posizione, però, Gloria ha comunque lottato. Il complice, seduto al volante della Twingo, avrebbe tenuto ferma la professoressa che ha riportato una lesione sul ginocchio in teoria compatibile con la spaccatura sul parabrezza dell'auto (rilevato dai carabinieri del Ris di Parma). 
 
Non solo: sulle braccia e sulle spalle il corpo della Rosboch evidenzia una serie di graffi sospetti. Sarebbero lesioni da compressione: ovvero qualcuno ha tentato di tenere ferma la prof mentre il secondo uomo la strangolava dalle spalle. Secondo il medico legale tutte le ferite risalgono ai minuti precedenti la morte e non hanno nulla a che vedere con il trascinamento del cadavere avvenuto alla discarica di Rivara, dove la Rosboch è stata gettata (già morta) nella vasca del percolato. Stando alle tracce sui sedili, poi, sarà possibile chiarire se la professoressa è stata strangolata a Rivara oppure, come sembra maggiormente probabilmente, già poco distante da Castellamonte, arrivando alla discarica già morta da diversi minuti. 
 
Tutto questo, ovviamente, scredita la posizione di entrambi gli arrestati per l'omicidio che si sono sempre dati la colpa a vicenda. Obert ha detto che è stato Defilippi a strangolare Gloria. L'ex allievo ha detto (in più interrogatori) l'esatto contrario. Ognuno ha tentato di scagiornarsi. Invece, dall'esame autoptico, emerge un quadro ben differente. Se è vero che uno dei due ha strangolato Gloria, l'altro non ha fatto nulla per impedire l'omicidio e, anzi, avrebbe dato il suo decisivo contributo per uccidere la prof. 
Dove è successo
Cronaca
SAN BENIGNO - Rubano un'Audi e speronano l'auto della polizia. Tre agenti feriti. I balordi arrestati dopo un folle inseguimento - VIDEO
SAN BENIGNO - Rubano un
Inseguimento a tutta velocità nella notte, a Torino, tra due stranieri e la polizia. Alla fine i malviventi sono stati arrestati. A San Benigno rubate tre auto: una era quella utilizzata dai ladri per sfondare la vetrina di un negozio
RIVAROLO - Finisce con l'auto nel canale. Donna ferita - VIDEO
RIVAROLO - Finisce con l
Una donna a bordo della propria Fiat Punto, per cause ancora in fase di accertamento, è finita fuori strada e nel canale
CANAVESANA - Uomo si lancia sui binari e muore: ferrovia bloccata
CANAVESANA - Uomo si lancia sui binari e muore: ferrovia bloccata
L'episodio a Settimo Torinese. L'uomo è caduto sui binari della ferrovia. Quando l'equipe del 118 lo ha raggiunto era già morto
TORINO-CERES - Gli ambientalisti chiedono di bloccare i lavori
TORINO-CERES - Gli ambientalisti chiedono di bloccare i lavori
Pro Natura Piemonte chiede la sospensione dei cantieri in corso Grosseto a Ministeri dell'Ambiente e delle Infrastrutture
MAPPANO - Ci sono sette offerte per comprare il Mercatone Uno
MAPPANO - Ci sono sette offerte per comprare il Mercatone Uno
I Commissari procederanno, con il Ministero dello Sviluppo Economico, valutare la migliore offerta per la cessione
CANAVESE - Tutti giù per terra: con neve e ghiaccio raffica di ricoverati. In 107 al pronto soccorso...
CANAVESE - Tutti giù per terra: con neve e ghiaccio raffica di ricoverati. In 107 al pronto soccorso...
Mezzo Canavese ha dovuto fare i conti con marciapiedi e strade impraticabili a causa prima della neve e poi del ghiaccio che si è andato a formare in virtù della mancata pulizia... E dire che la nevicata era stata ampiamente prevista...
CASELLE-TORINO - Sette persone arrestate dalla polizia stradale
CASELLE-TORINO - Sette persone arrestate dalla polizia stradale
Operazione «Bombolo» della polizia stradale contro una banda accusata di furto pluriaggravato, ricettazione e riciclaggio
SAN GIORGIO CANAVESE - Fuga di monossido a scuola: lunedì riprenderanno le lezioni
SAN GIORGIO CANAVESE - Fuga di monossido a scuola: lunedì riprenderanno le lezioni
La scuola elementare riprenderà lunedì 18 dicembre nei locali della Scuola Media Statale di San Giorgio in via Boggio, con orari regolari dalle 8.30 alle 16.30. Intanto le indagini della procura di Ivrea continuano
RIVAROLO - La città perde anche il museo delle auto storiche del Vallesusa
RIVAROLO - La città perde anche il museo delle auto storiche del Vallesusa
Possibile un trasloco in Manifattura a Cuorgnè. L'addio della galleria ultimo disastro del fallimento della Rivarolo Futura
DROGA - Controlli della Finanza nelle stazioni ferroviarie
DROGA - Controlli della Finanza nelle stazioni ferroviarie
Le unità cinofile del Gruppo Torino, hanno identificato centinaia di persone sia all'interno che all'esterno delle stazioni
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore