OMICIDIO DI CASTELLAMONTE - Il padre di Gloria chiede il massimo della pena per Gabriele: «Forse ho i mesi contati ma voglio giustizia»

| Il dolore è ancora straziante e lo hanno portato senza fronzoli in trasmissione, ieri, Marisa ed Ettore, mamma e papà di Gloria Rosboch, collegati in diretta da Castellamonte con «Pomeriggio Cinque». Forti le parole di papà Ettore

+ Miei preferiti
OMICIDIO DI CASTELLAMONTE - Il padre di Gloria chiede il massimo della pena per Gabriele: «Forse ho i mesi contati ma voglio giustizia»
Il dolore è ancora straziante e lo hanno portato senza fronzoli in trasmissione, ieri pomeriggio, Marisa ed Ettore, mamma e papà di Gloria Rosboch, collegati in diretta da Castellamonte con «Pomeriggio Cinque». Forti le parole di papà Ettore, sempre più determinato e speranzoso sul fatto che la giustizia possa fare il proprio corso in tempi rapidi. «Gabriele è stato aiutato da noi tutti per quattro anni ma proprio non se lo meritava. Ancora oggi non sappiamo tutte le bugie che ci ha raccontato. Sedeva a tavola con noi. Ci ha preso per il sedere come se niente fosse. Quel giorno l'hanno strozzata tutti e tre: per me questa morte è una cosa infinita. Non posso che chiedere per loro il massimo della pena. Io ormai avrò i mesi contati ma vorrei tanto che almeno i miei e tutti quelli che conoscevano Gloria possano dire: ecco, quel demonio ha preso quello che si meritava». 
 
«Non auguro a nessuno quello che ci è successo - ha poi rincarato la dose mamma Marisa - il giorno dei Santi non ho nemmeno avuto il coraggio di andare al camposanto. Ci sono andata due giorni dopo. Portare i fiori alla tomba di una figlia di 49 anni non è semplice. Non auguro a nessuno di passare quello che abbiamo passato noi. Non lo auguro nemmeno a una bestia».
 
Su Caterina Abbattista, la mamma di Gabriele, è stata invece Marisa ad esprimere il suo pensiero. «Vogliono toglierle anche il secondo figlio? Credo sia logico - ha detto la mamma di Gloria - non credo che quella donna possa essere considerata una madre esemplare. Non so cosa possa insegnare all'altro figlio. Forse a fare il delinquente». La Abbattista, il mese scorso, si è detta disponibile a donare ai genitori di Gloria la casa di Castellamonte e quella di Gassino. Ma la famiglia Rosboch, assistita dall'avvocato Caniglia, sa benissimo che di quella di Gassino solo il 10% è della Abbattista. «A noi comunque non è arrivata nessuna proposta».
Galleria fotografica
OMICIDIO DI CASTELLAMONTE - Il padre di Gloria chiede il massimo della pena per Gabriele: «Forse ho i mesi contati ma voglio giustizia» - immagine 1
OMICIDIO DI CASTELLAMONTE - Il padre di Gloria chiede il massimo della pena per Gabriele: «Forse ho i mesi contati ma voglio giustizia» - immagine 2
OMICIDIO DI CASTELLAMONTE - Il padre di Gloria chiede il massimo della pena per Gabriele: «Forse ho i mesi contati ma voglio giustizia» - immagine 3
OMICIDIO DI CASTELLAMONTE - Il padre di Gloria chiede il massimo della pena per Gabriele: «Forse ho i mesi contati ma voglio giustizia» - immagine 4
OMICIDIO DI CASTELLAMONTE - Il padre di Gloria chiede il massimo della pena per Gabriele: «Forse ho i mesi contati ma voglio giustizia» - immagine 5
OMICIDIO DI CASTELLAMONTE - Il padre di Gloria chiede il massimo della pena per Gabriele: «Forse ho i mesi contati ma voglio giustizia» - immagine 6
OMICIDIO DI CASTELLAMONTE - Il padre di Gloria chiede il massimo della pena per Gabriele: «Forse ho i mesi contati ma voglio giustizia» - immagine 7
OMICIDIO DI CASTELLAMONTE - Il padre di Gloria chiede il massimo della pena per Gabriele: «Forse ho i mesi contati ma voglio giustizia» - immagine 8
Cronaca
IVREA - Operaio muore punto da una vespa: condannato il datore di lavoro
IVREA - Operaio muore punto da una vespa: condannato il datore di lavoro
E' quanto ha deciso oggi il giudice Ludovico Morello del tribunale di Ivrea a conclusione del processo di primo grado che vedeva alla sbarra, per omicidio colposo, un imprenditore di 46 anni del cuneese. La vittima aveva 44 anni
MONGOL RALLY - Si spacca il vetro ma «Il Pandone» viaggia lo stesso - FOTO
MONGOL RALLY - Si spacca il vetro ma «Il Pandone» viaggia lo stesso - FOTO
Il duo di Valperga, a bordo di una mitica Panda (vecchio modello) ha già dovuto dribblare alla Cristiano Ronaldo alcune inevitabili sfighe...
VIALFRE' - Torna Apolide, il «Green Man Festival» italiano nell'area naturalistica Pianezze
VIALFRE
Apolide significa senza cittadinanza, senza casa. Il festival nasce 15 anni fa grazie all'associazione To Locals, nel piccolo paese di Alpette con il nome di Alpette Rock Free Festival
VOLPIANO - Rubava gioielli nelle case dove lavorava: condannata
VOLPIANO - Rubava gioielli nelle case dove lavorava: condannata
La collaboratrice domestica infedele rubava oggetti preziosi nelle case dove lavorava. E' stata condannata a undici mesi
RIVAROLO - Nel sottopasso della morte il Comune installa il semaforo
RIVAROLO - Nel sottopasso della morte il Comune installa il semaforo
Dopo l'incidente costato la vita ad un operaio di Favria, via libera ai lavori per installare un impianto semaforico in grado di segnalare l'acqua alta nel sottopasso di via Galileo Ferraris che porta a Feletto
CASTELLAMONTE - Minacce nei bar: clienti violenti già in libertà
CASTELLAMONTE - Minacce nei bar: clienti violenti già in libertà
La convalida del fermo è stata effettuata dal giudice che non ha ritenuto i due pericolosi per l'incolumità pubblica
CHIVASSO - Ex assessore condannato per traffico di stupefacenti
CHIVASSO - Ex assessore condannato per traffico di stupefacenti
Nove condanne, con pene che vanno da 4 a 13 anni, hanno chiuso il processo nato da un'inchiesta dei carabinieri del Ros
IVREA - Donna punta da un calabrone finisce in ospedale
IVREA - Donna punta da un calabrone finisce in ospedale
Il pericoloso insetto è uscito dal cassone della tapparella e ha colpito la padrona di casa. Per fortuna non era allergica
FAVRIA - Avvisi di garanzia, indagato anche un ex sindaco di Rivarolo Canavese
FAVRIA - Avvisi di garanzia, indagato anche un ex sindaco di Rivarolo Canavese
C'è anche il nome di Carlo Bollero, ex sindaco di Rivarolo Canavese, tra i 53 indagati nell'ambito dell'operazione «Perseo» dei carabinieri, quella che la scorsa settimana ha portato all'arresto del noto imprenditore Pasquale Motta
CHIVASSO - Si masturba davanti a una 20enne: denunciato
CHIVASSO - Si masturba davanti a una 20enne: denunciato
Nei guai un italiano di 45 anni, residente a Cavagnolo. Dovrà rispondere di atti osceni. L'episodio su un pullman della Gtt
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore