OMICIDIO DI GLORIA ROSBOCH - Incredibile su internet: c'è anche qualcuno che difende Gabriele Defilippi

| Nascono sui social network profili «a favore» dell'ex allievo della professoressa Rosboch, in carcere per omicidio insieme al complice. C'è chi contesta anche le indagini dei carabinieri nonostante le confessioni degli assassini

+ Miei preferiti
OMICIDIO DI GLORIA ROSBOCH - Incredibile su internet: cè anche qualcuno che difende Gabriele Defilippi
La rete internet come valvola di sfogo. E, in particolare, i social network. Succede per i lutti, per le catastrofi naturali e, sempre più spesso, per i grandi fatti di cronaca. Come il caso della professoressa Gloria Rosboch, la 49enne di Castellamonte strangolata dall'ex allievo Gabriele Defilippi e dall'amante Roberto Obert. In queste ore si sfiora, però, l'assurdo. Si sono infatti moltiplicati i profili Facebook che difendono Gabriele Defilippi e che, nonostante la sua stessa confessione, mettono in dubbio la colpevolezza del 22enne. Alcuni utenti, evidentemente farlocchi, si stanno prodigando in un'assurda difesa del giovane, al momento in carcere per omicidio premeditato ai danni della sua ex professoressa. 
 
Addirittura, sulla pagina "Gabriele Defilippi" si tenta di smontare l'indagine dei carabinieri analizzando il percorso seguito dalla professoressa Rosboch e dai due assassini (reo-confessi). Per fortuna la pagina (pubblica anche senza il "Mi Piace") non sta ottenendo un grosso riscontro. Più articolata la discussione sul gruppo "Gabriele Defilippi assassino". Che non è nato per difendere nessuno ma ospita anche i commenti di alcuni "fans" di Gabriele. Del tipo: «Abbiate un pò di rispetto per i sentimenti che provo per Gabriele e soprattutto abbiate un pò di rispetto per Gabriele, per cortesia... È un ragazzo bellissimo e intelligente, oserei dire brillante e non è neppure sicuro che sia stato lui ad uccidere la professoressa, potrebbe essere stato anche il suo amante». Qualcuno lo chiama «Il numero 1» perchè ha truffato un sacco di gente. «Io sono dell'idea che lui non ha né rubato, ne truffato niente e nessuno, perché i soldi glieli hanno consegnati, non li ha presi lui da solo. E per quanto riguarda l'accaduto nessuno può permettersi di giudicare, visto che ancora le indagini sono aperte».
 
Ovviamente chi ha postato commenti a favore di Gabriele Defilippi lo ha fatto con un account falso. In alcuni casi già segnalato alle autorità competenti. Preso atto che (purtroppo) su molti social manca il controllo di alcuni contenuti, arrivare a scrivere frasi a favore di Gabriele, anche fosse uno scherzo, è aberrante. Per fortuna, in risposta ai presunti sostenitori dell'assassino-truffatore, ci sono anche decine e decine di utenti che hanno risposto sostenendo la tesi degli inquirenti, censurando le frasi per Gabriele. E sono nate anche pagine nel ricordo di Gloria Rosboch. Un po' di umanità anche sui social network.
Cronaca
CASTELLAMONTE - Ecco la Bela Pignatera e il Primo Console dello Storico Carnevale - FOTO e VIDEO
CASTELLAMONTE - Ecco la Bela Pignatera e il Primo Console dello Storico Carnevale - FOTO e VIDEO
Grande serata inaugurale per l'antico Carnevale di Castellamonte. Questa sera nella rotonda Antonelliana sono stati presentati i personaggi principali dell'edizione 2019 della manifestazione, ovvero la Bela Pignatera e il Primo Console
IVREA - Un annullo speciale in occasione dello Storico Carnevale
IVREA - Un annullo speciale in occasione dello Storico Carnevale
Il timbro figurato, promosso dalla Fondazione, potrà essere richiesto presso lo stand allestito nel Villaggio Arancio il 3 marzo
VOLPIANO - Maria Edera Spadoni ospite alla scuola delle unità cinofile
VOLPIANO - Maria Edera Spadoni ospite alla scuola delle unità cinofile
La vicepresidente della Camera ha visitato ieri pomeriggio la Scuola nazionale delle unità cinofile dei Vigili del fuoco
SETTIMO VITTONE - Chiude la strada provinciale 61 per lavori
SETTIMO VITTONE - Chiude la strada provinciale 61 per lavori
La sospensione potrà avvenire tra le 8 del lunedì 25 febbraio 2019 alle ore 18 del giovedì 28 febbraio 2019
VALCHIUSA - Un altro arresto per spaccio di droga in Valchiusella: nei guai un 46enne incensurato
VALCHIUSA - Un altro arresto per spaccio di droga in Valchiusella: nei guai un 46enne incensurato
I carabinieri di Vico Canavese hanno sequestrato 400 grammi di marijuana, danaro contante, probabilmente incassato dall'attività di spaccio in zona, e materiale per il confezionamento della sostanza stupefacente
CUORGNE' - A fuoco un alloggio in pieno centro storico: provvidenziale intervento dei vigili del fuoco - VIDEO
CUORGNE
La strada è stata chiusa al traffico dalla polizia municipale di Cuorgnè. Dopo la messa in sicurezza dell'alloggio i tecnici del Comune hanno visionato lo stabile per verificarne l'agibilità. Illesa la persona che si trovava nell'abitazione
PRASCORSANO - Un altro arresto in paese per l'estorsione a Cuorgnè
PRASCORSANO - Un altro arresto in paese per l
E' il terzo arresto in paese nel giro di una settimana sempre nell'ambito della stessa inchiesta e del medesimo processo penale
CIRIE' - Troppi pregiudicati nel bar: scatta la chiusura per 15 giorni
CIRIE
Questa mattina in via Gazzera, i carabinieri della compagnia di Venaria Reale hanno chiuso il bar «Caffè Villaggio»
CASELLE - Tisane alla cocaina: la guardia di finanza arresta un torinese all'aeroporto Sandro Pertini
CASELLE - Tisane alla cocaina: la guardia di finanza arresta un torinese all
Il quarantenne, residente nel torinese, è stato controllato dai finanzieri della compagnia di Caselle al suo arrivo allo scalo torinese; dopo un'ispezione del bagaglio, gli inquirenti hanno rinvenuto due sacchetti con le foglie di cocaina
IVREA - Alpini, Giuseppe Franzoso è il nuovo presidente dell'Ana
IVREA - Alpini, Giuseppe Franzoso è il nuovo presidente dell
Paolo Querio continuerà ad essere direttore del giornale sezionale «Lo Scarpone Canavesano». Nel 2021 il centenario della sezione
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore