OMICIDIO DI GLORIA ROSBOCH - Incredibile su internet: c'è anche qualcuno che difende Gabriele Defilippi

| Nascono sui social network profili «a favore» dell'ex allievo della professoressa Rosboch, in carcere per omicidio insieme al complice. C'è chi contesta anche le indagini dei carabinieri nonostante le confessioni degli assassini

+ Miei preferiti
OMICIDIO DI GLORIA ROSBOCH - Incredibile su internet: cè anche qualcuno che difende Gabriele Defilippi
La rete internet come valvola di sfogo. E, in particolare, i social network. Succede per i lutti, per le catastrofi naturali e, sempre più spesso, per i grandi fatti di cronaca. Come il caso della professoressa Gloria Rosboch, la 49enne di Castellamonte strangolata dall'ex allievo Gabriele Defilippi e dall'amante Roberto Obert. In queste ore si sfiora, però, l'assurdo. Si sono infatti moltiplicati i profili Facebook che difendono Gabriele Defilippi e che, nonostante la sua stessa confessione, mettono in dubbio la colpevolezza del 22enne. Alcuni utenti, evidentemente farlocchi, si stanno prodigando in un'assurda difesa del giovane, al momento in carcere per omicidio premeditato ai danni della sua ex professoressa. 
 
Addirittura, sulla pagina "Gabriele Defilippi" si tenta di smontare l'indagine dei carabinieri analizzando il percorso seguito dalla professoressa Rosboch e dai due assassini (reo-confessi). Per fortuna la pagina (pubblica anche senza il "Mi Piace") non sta ottenendo un grosso riscontro. Più articolata la discussione sul gruppo "Gabriele Defilippi assassino". Che non è nato per difendere nessuno ma ospita anche i commenti di alcuni "fans" di Gabriele. Del tipo: «Abbiate un pò di rispetto per i sentimenti che provo per Gabriele e soprattutto abbiate un pò di rispetto per Gabriele, per cortesia... È un ragazzo bellissimo e intelligente, oserei dire brillante e non è neppure sicuro che sia stato lui ad uccidere la professoressa, potrebbe essere stato anche il suo amante». Qualcuno lo chiama «Il numero 1» perchè ha truffato un sacco di gente. «Io sono dell'idea che lui non ha né rubato, ne truffato niente e nessuno, perché i soldi glieli hanno consegnati, non li ha presi lui da solo. E per quanto riguarda l'accaduto nessuno può permettersi di giudicare, visto che ancora le indagini sono aperte».
 
Ovviamente chi ha postato commenti a favore di Gabriele Defilippi lo ha fatto con un account falso. In alcuni casi già segnalato alle autorità competenti. Preso atto che (purtroppo) su molti social manca il controllo di alcuni contenuti, arrivare a scrivere frasi a favore di Gabriele, anche fosse uno scherzo, è aberrante. Per fortuna, in risposta ai presunti sostenitori dell'assassino-truffatore, ci sono anche decine e decine di utenti che hanno risposto sostenendo la tesi degli inquirenti, censurando le frasi per Gabriele. E sono nate anche pagine nel ricordo di Gloria Rosboch. Un po' di umanità anche sui social network.
Dove è successo
Cronaca
RIVAROLO - Prende fuoco l'insegna della Reale Mutua - FOTO
RIVAROLO - Prende fuoco l
Intervento dei vigili del fuoco subito dopo mezzanotte in corso Torino
SAN GIUSTO-FOGLIZZO - Incidente mortale: non ce l'ha fatta uno degli automobilisti coinvolti - FOTO
SAN GIUSTO-FOGLIZZO - Incidente mortale: non ce l
Il pensionato settantenne rimasto coinvolto, ieri pomeriggio, in un grave incidente sulla provinciale tra Foglizzo e San Giusto Canavese, è morto oggi, poco dopo le 12, al Cto. Dimesso, invece, il ragazzo alla guida dell'altro veicolo
FORNO - La Filarmonica suona con la Fanfara della Taurinense - VIDEO
FORNO - La Filarmonica suona con la Fanfara della Taurinense - VIDEO
A Ceresole Reale per la festa del Piemonte e i 60 anni del Soccorso Alpino, la Filarmonica ha suonato con la Taurinense
CANAVESE - A Favria la base della banda dei bancomat: due nomadi sinti arrestati - FOTO e VIDEO
CANAVESE - A Favria la base della banda dei bancomat: due nomadi sinti arrestati - FOTO e VIDEO
Due gli arrestati: erano soliti assaltare di notte sportelli bancomat con il volto coperto con le maschere di Donald Trump. Sono i fratelli sinti Vittorio Laforè, 26 anni, e Ivan Laforè, 30 anni, entrambi residenti ad Alpignano
MAZZE' - Bruciano quintali di fieno nell'azienda agricola: salvi 200 tori
MAZZE
I vigili del fuoco, che sono entrati in azione alle tre con numerose squadre, sono riusciti a limitare l'estensione dell'incendio
IVREA - Intera famiglia rubava nei supermercati: due arresti
IVREA - Intera famiglia rubava nei supermercati: due arresti
La coppia è stata arrestata per furto aggravato continuato: per la figlia diciottenne, invece, è scattata solo la denuncia
CERESOLE REALE - Il soccorso alpino ha compiuto 60 anni - FOTO e VIDEO
CERESOLE REALE - Il soccorso alpino ha compiuto 60 anni - FOTO e VIDEO
La Stazione di Ceresole della XII Delegazione Canavesana del Soccorso Alpino ha festeggiato il sessantesimo anniversario della fondazione
TRAGEDIA AL LAGO DI VIVERONE - Quattordicenne muore sotto gli occhi degli amici: inutili tutti i soccorsi
TRAGEDIA AL LAGO DI VIVERONE - Quattordicenne muore sotto gli occhi degli amici: inutili tutti i soccorsi
L'allarme è scattato poco dopo l'ora di pranzo. Il 14enne era sulla sponda torinese del lago, in località Anzasco di Piverone, insieme a due amici e al padre di uno di questi, quando è scomparso improvvisamente in acqua
CUORGNE' - Crolla cornicione: intervengono i vigili del fuoco - FOTO
CUORGNE
Paura questa mattina lungo l'asse principale del centro. All'improvviso da uno stabile d'epoca si sono staccati dei mattoni
DRAMMA AL LAGO - Rischia di annegare nel lago di Viverone: dodicenne grave in ospedale
DRAMMA AL LAGO - Rischia di annegare nel lago di Viverone: dodicenne grave in ospedale
Affidato alle cure del personale del 118, il ragazzino è stato elitrasportato d'urgenza a Torino. Le sue condizioni sono gravi. La dinamica dell'accaduto è al vaglio dei carabinieri della compagnia di Ivrea
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore