OMICIDIO DI GLORIA ROSBOCH - L'ex fidanzata di Gabriele sentita in procura: «Con me era un ragazzo modello»

| Sofia Sabouh, la ventenne marocchina ex fidanzata di Gabriele Defilippi, si è presentata spontaneamente dal procuratore d'Ivrea, Giuseppe Ferrando. Era volata in Marocco dopo la scomparsa di Gloria Rosboch

+ Miei preferiti
OMICIDIO DI GLORIA ROSBOCH - Lex fidanzata di Gabriele sentita in procura: «Con me era un ragazzo modello»
Oltre tre ore di confronto, questa mattina in procura a Ivrea, tra Sofia Sabouh, la ventenne marocchina fidanzata di Gabriele Defilippi, e gli investigatori che stanno indagando sull'omicidio di Gloria Rosboch, la povera professoressa di Castellamonte uccisa lo scorso 13 gennaio. La ragazza era volata in Marocco dopo la scomparsa della professoressa. Circostanza che ha insospettito non poco gli inquirenti. Poi, su suggerimento del padre, la giovane è tornata in Italia, nella casa di Romano Canavese che divide con la famiglia. Questa mattina si è presentata spontaneamente in procura per parlare con il procuratore capo, Giuseppe Ferrando, e con il colonnello dei carabinieri, Domenico Mascoli.
 
«Col delitto non c'entro nulla, voglio chiarire la mia posizione e poi dimenticare tutto». Ha esordito così la ragazza. «La mia è una famiglia perbene ed è stato mio papà a chiedermi di tornare in Italia per chiarire la mia posizione» ha detto la giovane, che frequentava Gabriele dal 2014. «Era un ragazzo affascinante con il quale parlavo molto e di qualsiasi argomento. Mai avrei immaginato che fosse coinvolto in una storia del genere». 
 
La ragazza ha precisato di non avere mai avuto sospetti dell'ambiguità sessuale di Gabriele. E sul delitto, ha precisato che, interpellato sull'argomento dopo la scomparsa della Rosboch, il ragazzo aveva fatto presente che la professoressa si era allontanata volontariamente e presto avrebbe fatto ritorno a casa. Anche allora, Defilippi mentiva sapendo di mentire. Sofia Sabouh non è indagata ma è stata sentita dal procuratore Ferrando come persona informata sui fatti. Ha anche consegnato spontaneamente il suo telefono cellulare per consentire ai carabinieri di verificare le sue dichiarazioni.
 
Nel pomeriggio, invece, a Torino, i carabinieri hanno sentito la testimonianza del fratellino di Gabriele Defilippi che sarebbe stato minacciato dal ragazzo con una pistola. Gli inquirenti hanno precisato che dal racconto del fratellino (minorenne) non sarebbe emerso nulla di particolarment rilevante. Domani, invece, maltempo permettendo, partiranno le ricerche della pistola che Defilippi avrebbe consegnato al complice Roberto Obert di Forno Canavese. Pistola che lo stesso Obert avrebbe sepolto in un bosco di Rocca Canavese.
Video
Cronaca
PONT CANAVESE - Un annullo filatelico per il «Concert dla Rua»
PONT CANAVESE - Un annullo filatelico per il «Concert dla Rua»
Poste Italiane, in occasione della XXIII^ Edizione «Concert dla Rua» la notte della Pace, partecipa con un annullo filatelico
CALUSO - Ha un rapporto con una prostituta poi la rapina
CALUSO - Ha un rapporto con una prostituta poi la rapina
I due si sono appartati lungo una strada di campagna tra Caluso e Barone. Dopo il rapporto l'uomo l'ha rapinata
CERESOLE-LOCANA - In volo con le api e gli aquiloni
CERESOLE-LOCANA - In volo con le api e gli aquiloni
Proseguono le escursioni in bus da Torino, con partenza dalla stazione di Porta Susa, proposte dal circuito "Strada Gran Paradiso"
PAVONE CANAVESE - Trovato morto nel torrente Chiusella: dramma per un pescatore
PAVONE CANAVESE - Trovato morto nel torrente Chiusella: dramma per un pescatore
Saranno le indagini dei carabinieri della compagnia di Ivrea a fare luce sulla morte di un pescatore residente in zona trovato privo di vita, ieri sera, nelle acque del torrente Chiusella. A dare l'allarme sono stati i figli dell'uomo
COLLERETTO G. - Il Bioindustry Park nel network della ricerca
COLLERETTO G. - Il Bioindustry Park nel network della ricerca
Sono stati sottoscritti gli accordi tra l'Infn Istituto Nazionale di Fisica Nucleare e i primi Bic Business Innovation Centre
MONGOL RALLY - Si spacca il vetro ma «Il Pandone» viaggia lo stesso - FOTO
MONGOL RALLY - Si spacca il vetro ma «Il Pandone» viaggia lo stesso - FOTO
Il duo di Valperga, a bordo di una mitica Panda (vecchio modello) ha già dovuto dribblare alla Cristiano Ronaldo alcune inevitabili sfighe...
VIALFRE' - Torna Apolide, il «Green Man Festival» italiano nell'area naturalistica Pianezze
VIALFRE
Apolide significa senza cittadinanza, senza casa. Il festival nasce 15 anni fa grazie all'associazione To Locals, nel piccolo paese di Alpette con il nome di Alpette Rock Free Festival
IVREA - Operaio muore punto da una vespa: condannato il datore di lavoro
IVREA - Operaio muore punto da una vespa: condannato il datore di lavoro
E' quanto ha deciso oggi il giudice Ludovico Morello del tribunale di Ivrea a conclusione del processo di primo grado che vedeva alla sbarra, per omicidio colposo, un imprenditore di 46 anni del cuneese. La vittima aveva 44 anni
VOLPIANO - Rubava gioielli nelle case dove lavorava: condannata
VOLPIANO - Rubava gioielli nelle case dove lavorava: condannata
La collaboratrice domestica infedele rubava oggetti preziosi nelle case dove lavorava. E' stata condannata a undici mesi
RIVAROLO - Nel sottopasso della morte il Comune installa il semaforo
RIVAROLO - Nel sottopasso della morte il Comune installa il semaforo
Dopo l'incidente costato la vita ad un operaio di Favria, via libera ai lavori per installare un impianto semaforico in grado di segnalare l'acqua alta nel sottopasso di via Galileo Ferraris che porta a Feletto
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore