OMICIDIO DI GLORIA ROSBOCH - La pistola nascosta da Roberto Obert non si trova - VIDEO

| Le ricerche di carabinieri ed esercito nella zona di Barbania e Rocca Canavese hanno dato esito negativo. La procura di Ivrea conferma: «Nessun legame tra l'omicidio della professoressa e quello di Pomatto»

+ Miei preferiti
OMICIDIO DI GLORIA ROSBOCH - La pistola nascosta da Roberto Obert non si trova - VIDEO
Niente da fare. Anche la seconda battuta di caccia alla pistola ha dato esito negativo. Così come dieci giorni fa, carabinieri e militari del genio guastatori dell'esercito hanno passato al setaccio di boschi di Rocca Canavese e Barbania, questa volta insieme a Roberto Obert, 54 anni di Forno Canavese, l'uomo che quella pistola l'avrebbe nascosta in quelle zone lontane da occhi indiscreti. L'uomo, al momento detenuto nel carcere di Ivrea, è stato accompagnato dagli agenti della polizia penitenziaria a Barbania dove sono iniziate le ricerche dell'arma. Con lui c'era anche l'avvocato Celere Spaziante. Nonostante le indicazioni fornite agli inquirenti dallo stesso Obert, la pistola non è saltata fuori. Le ricerche con il metal detector non hanno rilevato l'arma nell'area indicata dall'uomo, in carcere per l'omicidio della professoressa Gloria Rosboch.

L'uomo ha circoscritto l'area dove avrebbe sepolto l'arma ma questo non è bastato per individuarla nella boscaglia. La pistola, una semiautomatica simile a quelle in dotazione alle forze dell'ordine, era stata consegnata a Obert da Gabriele Defilippi, nei giorni immediatamente successivi all'omicidio della professoressa Gloria Rosboch di Castellamonte. Non avrebbe attinenze con la dinamica dell'omicidio (anche se sarebbe la pistola che Gabriele ha mostrato più volte alla stessa professoressa) ma il suo ritrovamento avvalorerebbe il racconto dell'accaduto fin qui fornito da Obert. Un racconto che si scontra con la versione dei fatti che ha fornito ai carabinieri il suo amante Gabriele Defilippi.

Non è escluso che le ricerche, sempre con l'ausilio dell'uomo, possano riprendere nei primi giorni della prossima settimana. Il procuratore capo di Ivrea, Giuseppe Ferrando, ha confermato di voler interrogare nuovamente Obert, Defilippi e la madre di quest'ultimo, Caterina Abbattista, ma è probabile che gli interrogatori si svolgano solo dopo che il Ris di Parma avrà consegnato in procura gli esiti dei rilievi scientifici effettuati la scorsa settimana sulle auto degli autori dell'omicidio e nelle abitazioni (di Castellamonte e Gassino) che Defilippi divideva con la madre e il fratellastro. La procura ha nuovamente ribadito che non ci sono legami tra l'omicidio della professoressa Rosboch e quello di Pierpaolo Pomatto, avvenuto a Rivarolo Canavese pochi giorni dopo. Anche se l'arma utilizzata per uccidere Pomatto ancora non è stata trovata.

Video
Dove è successo
Cronaca
PRATIGLIONE - Spaventoso incidente stradale: precipita nella scarpata per 150 metri, salvo per miracolo - FOTO e VIDEO
PRATIGLIONE - Spaventoso incidente stradale: precipita nella scarpata per 150 metri, salvo per miracolo - FOTO e VIDEO
L'incidente si è verificato intorno alle 16.30, con l'uomo di rientro da una commissione. A dare l'allarme sono stati i famigliari solo all'ora di cena. L'auto è stata individuata intorno alle 22.30. L'uomo tratto in salvo dai pompieri
SALASSA - Adele e Riccardo sono i Principi del Carnevale 2018
SALASSA - Adele e Riccardo sono i Principi del Carnevale 2018
Una tradizione per tutto il Canavese dal momento che quello di Salassa è uno dei carnevali più noti e partecipati della zona
RIVAROLO - Ladri rubano l'incasso della giornata a un'ambulante
RIVAROLO - Ladri rubano l
Due balordi hanno derubato un'ambulante che, intorno alle 14, stava caricando il proprio furgone per tornare a casa
RIVARA - Ladri in chiesa portano via anche le offerte per i poveri: allarme furti in paese
RIVARA - Ladri in chiesa portano via anche le offerte per i poveri: allarme furti in paese
Nelle ultime settimane Rivara è stata a più riprese meta preferita dei ladri. Sono molti i rivaresi che lamentano visite indesiderate. Anche perché in alcuni casi i furti, o i tentati furti, sono avvenuti quando la gente era in casa...
CANAVESE IN TV - Oggi alle 20.30 su Rai Storia, Paolo Mieli e Alessandro Barbero celebrano Re Arduino - VIDEO
CANAVESE IN TV - Oggi alle 20.30 su Rai Storia, Paolo Mieli e Alessandro Barbero celebrano Re Arduino - VIDEO
La parabola di re Arduino, una delle figure più popolari e leggendarie apparse sul proscenio della storia tra il decimo e l'undicesimo secolo, a «Passato e Presente», in onda lunedì 22 gennaio alle 13.15 su Rai3 a alle 20.30 su Rai Storia
IVREA - Chiede l'elemosina con il figlio minorenne: rom condannata
IVREA - Chiede l
La condanna a tre mesi è arrivata ma la donna, al momento, risulta irreperibile. Difficilmente, insomma, sconterà la pena...
IVREA - Architetture olivettiane: un corso della Soprintendenza
IVREA - Architetture olivettiane: un corso della Soprintendenza
Il primo modulo si svolgerà il 9 marzo alla Soprintendenza e il 10 marzo al Polo formativo e di ricerca Officine H di Ivrea
AUTOSTRADA A4 - Incidente stradale alla barriera di Rondissone
AUTOSTRADA A4 - Incidente stradale alla barriera di Rondissone
Due feriti in un incidente avvenuto ieri sera al casello dell'autostrada A4 Torino-Milano. Dinamica al vaglio della polizia stradale
CANAVESE - Vento forte in numerosi Comuni: giù alberi e pali
CANAVESE - Vento forte in numerosi Comuni: giù alberi e pali
A Burolo è stato scoperchiato un capannone all'altezza dell'Unieuro lungo la provinciale per Ivrea. Ingenti danni alla struttura
AGLIE' - Il rogo dell'Oloch ha concluso l'edizione 2018 del carnevale alladiese - FOTO e VIDEO
AGLIE
Grande folla per la giornata conclusiva dello storico carnevale di Agliè. Dalle 14.30, dopo l'apertura dei Pifferi di Arnad, la grande sfilata dei carri allegorici ha colorato il centro storico alladiese. Oloch la presidente della Pro loco
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore