OMICIDIO DI GLORIA ROSBOCH - Riprendono le ricerche della pistola sepolta nei boschi di Rocca Canavese

| Gabriele Defilippi all'ex fidanzata: «Non c'entro niente con la scomparsa della professoressa Gloria. E' andata via per gli affari suoi. Vedrai che tornerà presto». Invece l'aveva già uccisa e gettata nella discarica di Rivara

+ Miei preferiti
OMICIDIO DI GLORIA ROSBOCH - Riprendono le ricerche della pistola sepolta nei boschi di Rocca Canavese
I carabinieri del reparto investigativo di Torino torneranno in giornata a Rocca Canavese per cercare la pistola che Roberto Obert, complice di Gabriele Defilippi, avrebbe sepolto in un bosco dopo Barbania. E' un altro tassello dell'intricata vicenda che ha portato all'omicidio della professoressa Gloria Rosboch di Castellamonte, uccisa lo scorso 13 gennaio nell'ex discarica della località Rossetti di Rivara. Roberto Obert ha raccontato ai carabinieri, durante gli interrogatori, di aver ricevuto dopo l'omicidio la pistola da Gabriele. Forse è la stessa arma che la mamma di Gloria, Marisa Mores, aveva più volte segnalato parlando della pericolosità di Gabriele. Con la pistola, Obert avrebbe ricevuto da Defilippi anche un sacco di soldi falsi che sarebbero stati bruciati. Circostanze tutte da verificare. La pistola potrebbe fornire agli inquirenti alcune risposte tecniche su quanto avvenuto il 13 gennaio.

Intanto emergono nuovi dettagli sull'interrogatorio che ieri mattina, in procura a Ivrea, ha sostenuto Sofia, la ventenne marocchina ex fidanzata di Gabriele Defilippi. «Gabriele è una persona particolare, molto interessante, come personalità e modo di fare. E' affascinante, con lui parlavo di tutto e parlavamo tantissimo. Non c'era nessuna ambiguità nel rapporto. Con lui era del tutto normale». La ragazza ha fatto tutta una serie di dichiarazioni relative all'ultimo periodo quando ha sentito che c'era stata la sparizione di Gloria Rosboch. «Io non c'entro niente - ha detto Gabriele alla ventenne - Gloria è partita per i fatti suoi e sicuramente tornerà. Tra tre mesi questa storia sarà tutta chiarita. E' un grande fraintendimento. Gloria è viva e si è allontanata volontariamente». In realtà la povera professoressa era già stata uccisa. 

La fuga in Marocco della ventenne di Romano Canavese sarebbe stata una reazione a quanto successo il 13 gennaio. La ragazza, secondo quanto riferito dalla procura, non voleva subire il "circo mediatico" e ha deciso di cambiare aria. «È meglio se non ci sentiamo per un po'» gli ha detto Gabriele dopo l'omicidio per proteggerla dall'eventuale interesse dei media. Lui, in quel periodo, frequentava la casa di lei ma il papà erà contrario alla loro relazione. Sofia ha comunque raccontato di Gabriele come di un fidanzato modello, nessun colpo di testa e nemmeno violenze di alcun tipo. Lei ha fatto anche da babysitter del fratello più piccolo di Gabriele. Le sue dichiarazioni, adesso, sono al vaglio dei carabinieri.
Cronaca
CARNEVALE DI IVREA - Chi sono Generale, Sostituto e Podestà
CARNEVALE DI IVREA - Chi sono Generale, Sostituto e Podestà
Sono stati svelati in municipio, l'altra mattina, i personaggi maschili dell'edizione 2019 dello Storico Carnevale di Ivrea
CUORGNE' - Torna il tradizionale appuntamento con la Fiera di San Martino
CUORGNE
Domenica 18 novembre a Cuorgnè è in programma la tradizionale Fiera di San Martino, patrocinata dalla Città Metropolitana di Torino
OZEGNA - Una lezione speciale con gli Aib per i bimbi delle scuole
OZEGNA - Una lezione speciale con gli Aib per i bimbi delle scuole
Una "mission", quella dei volontari, svolta spesso nell'ombra ma importantissima nei momenti di emergenza
SCOSSA DI TERREMOTO IN CANAVESE MAGNITUDO 2.2: E' LA TERZA IN 60 GIORNI
SCOSSA DI TERREMOTO IN CANAVESE MAGNITUDO 2.2: E
Un'altra scossa di terremoto in Canavese. La terza in due mesi. Anche questa lieve, per fortuna, rilevata dai sismologi dell'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia al confine tra i territori comunali di Locana e di Ribordone
OMICIDIO DI RIVAROLO - Ridotta la pena in Appello a Mario Perri
OMICIDIO DI RIVAROLO - Ridotta la pena in Appello a Mario Perri
La Corte d'Appello ha ridotto la condanna nei confronti di Mario Perri, killer del panettiere di Feletto, Pierpaolo Pomatto
SALUTE - L'Asl To4 organizza «Le giornate eporediesi della salute mentale»
SALUTE - L
Lunedì 19 e martedì 20 novembre presso il Polo Formativo Officine H di Ivrea sono state organizzate "Le giornate eporediesi della salute mentale"
CASTELLAMONTE - Accesso alla scuola bloccato: mamme furenti
CASTELLAMONTE - Accesso alla scuola bloccato: mamme furenti
Genitori sul piede di guerra, oggi, in piazza Repubblica dove l'accesso alla scuola primaria è rimasto parzialmente bloccato
CIRIE' - Così il piromane dei bus è stato preso dai carabinieri - VIDEO
CIRIE
L'attenta visione delle telecamere ha permesso ai militari di identificare il 50enne. Lui stesso, una volta in caserma, ha confessato
IVREA - Modificano una pistola: due eporediesi arrestati dalla polizia
IVREA - Modificano una pistola: due eporediesi arrestati dalla polizia
Gli arrestati, a seguito di perquisizione della loro abitazione, sono stati trovati in possesso di una pistola a tamburo alterata
PONT CANAVESE - Nonnina mette in fuga due ladri: «Il paese vive ormai nel terrore»
PONT CANAVESE - Nonnina mette in fuga due ladri: «Il paese vive ormai nel terrore»
Mercoledì una signora ha sorpreso due ladri all'interno della sua abitazione e li ha costretti alla fuga. In paese è raffica di furti. Nonostante l'aumento dei controlli da parte dei carabinieri i malviventi continuano a fuggire
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore