OMICIDIO DI GLORIA ROSBOCH - Sofia in tv: «Spero che Gabriele non esca più dal carcere»

| Oggi ospite di Pomeriggio Cinque, in diretta, l'ex fidanzata di Gabriele ha usato parole al vetriolo parlando del ragazzo. «Mi fa schifo - ha detto a Barbara D'Urso - spero non esca più dal carcere. Pensavo fosse una persona normale»

+ Miei preferiti
OMICIDIO DI GLORIA ROSBOCH - Sofia in tv: «Spero che Gabriele non esca più dal carcere»
Ci va giù pesante, Sofia, l'ex fidanzata di Gabriele Defilippi, il 22enne di Gassino che ha ucciso, insieme all'amante Roberto Obert di Forno Canavese, la povera professoressa Gloria Rosboch, 49 anni di Castellamonte, trovata morta all'interno della discarica di Rivara. Oggi ospite di Pomeriggio Cinque, in diretta, l'ex fidanzata di Gabriele ha usato parole al vetriolo parlando del ragazzo. «Mi fa schifo - ha detto a Barbara D'Urso - spero non esca più dal carcere. Pensavo fosse una persona normale. Invece ha progettato persino l'omicidio di una donna. E' una persona viscida. Credevo di conoscerlo, invece a conti fatti non so chi sia. Mi ha tradito sotto tutti i punti di vista».
 
La testimonianza spontanea che Sofia ha rilasciato la scorsa settimana al procuratore di Ivrea, Giuseppe Ferrando, è risultata fondamentale per la conferma dell'arresto in carcere della mamma di Gabriele, Caterina Abbattista, 45 anni, ex operatrice sanitaria degli ospedali di Castellamonte e Ivrea. «Negli ultimi tempi Gabriele era stressato. La mamma e Obert l'avevano messo sotto pressione e lui parlava di omicidio e suicidio come se nulla fosse. Poi si calmava. Con me si confidava perchè non aveva amici. La sera dell'incidente, prima dell'omicidio, mi disse di non farmi sentire più per almeno una settimana. Gli chiesi se stava bene e lui mi disse: "Sono indistruttibile". Poi quando è esploso il caso di Gloria lui ha sempre negato un coinvolgimento. Mi diceva che era tutta colpa dei giornalisti che s'inventavano delle storie».
 
Alcuni dettagli dell'intervista televisiva ricalcano quanto la ragazza, residente a Strambino con la famiglia, ha dichiarato la scorsa settimana al procuratore Ferrando e al colonnello dei carabinieri Domenico Mascoli. «Non sapevo che fosse gay - ha aggiunto la ventenne - siamo stati assieme fino a quando non mi ha tradito con un'altra ragazza. L'ho scoperto su internet. Ho cercato di parlare con lui diverse volte ma quando è esploso il caso di Gloria lui si è sempre negato. Una volta ho anche preso il treno e sono andata sotto casa. Non mi ha fatto entrare perchè c'era la mamma. E' sceso. Pochi istanti poi è tornato in casa perchè c'era una trasmissione in tv che parlava di lui e voleva assolutamente vederla».
 
La sua deposizione della scorsa settimana è al momento al vaglio degli inquirenti. Le dichiarazioni della ragazza, infatti, sono in fase di confronto con altre testimonianze raccolte dai carabinieri e con i dati registrati dal telefono cellulare a lei in uso.
Galleria fotografica
OMICIDIO DI GLORIA ROSBOCH - Sofia in tv: «Spero che Gabriele non esca più dal carcere» - immagine 1
OMICIDIO DI GLORIA ROSBOCH - Sofia in tv: «Spero che Gabriele non esca più dal carcere» - immagine 2
OMICIDIO DI GLORIA ROSBOCH - Sofia in tv: «Spero che Gabriele non esca più dal carcere» - immagine 3
OMICIDIO DI GLORIA ROSBOCH - Sofia in tv: «Spero che Gabriele non esca più dal carcere» - immagine 4
OMICIDIO DI GLORIA ROSBOCH - Sofia in tv: «Spero che Gabriele non esca più dal carcere» - immagine 5
OMICIDIO DI GLORIA ROSBOCH - Sofia in tv: «Spero che Gabriele non esca più dal carcere» - immagine 6
OMICIDIO DI GLORIA ROSBOCH - Sofia in tv: «Spero che Gabriele non esca più dal carcere» - immagine 7
OMICIDIO DI GLORIA ROSBOCH - Sofia in tv: «Spero che Gabriele non esca più dal carcere» - immagine 8
Dove è successo
Cronaca
STRAMBINELLO - Ambulanza si schianta contro un muro sulla pedemontana: un ferito - FOTO E VIDEO
STRAMBINELLO - Ambulanza si schianta contro un muro sulla pedemontana: un ferito - FOTO E VIDEO
Nel territorio del Comune di Strambinello un'ambulanza dei Volontari del Soccorso di Caravino ha terminato la propria corsa contro un muretto a lato della strada. L'incidente ha provocato lunghe code lungo la provinciale
LAVORO IN CANAVESE - 25 assunzioni per le persone con disabilità
LAVORO IN CANAVESE - 25 assunzioni per le persone con disabilità
Cinque posti di lavoro nell'Asl To4 a Ciriè, Chivasso, Ivrea, Cuorgnè e Castellamonte. Attiva la procedura per 25 assunzioni a tempo indeterminato in enti pubblici del territorio
MEUGLIANO - Impiegata arrestata dai carabinieri: in casa con 14 chili di marijuana - FOTO e VIDEO
MEUGLIANO - Impiegata arrestata dai carabinieri: in casa con 14 chili di marijuana - FOTO e VIDEO
Ancora un arresto per coltivazione e detenzione illegale di sostanze stupefacenti in Canavese ed in particolare in Valchiusella, dove i carabinieri di Vico Canavese hanno rinvenuto altri 14 chili di marijuana all'interno di una abitazione
RIVARA - Ruba la corrente al condominio: denunciato due volte nel giro di una settimana per lo stesso reato
RIVARA - Ruba la corrente al condominio: denunciato due volte nel giro di una settimana per lo stesso reato
I carabinieri di Rivara, l'altra mattina, hanno nuovamente denunciato alla procura di Ivrea, un 32enne residente in regione Moie, reo di aver collegato il proprio alloggio, privo di corrente, al contatore comune del condominio
CIRIE' - Colpi di fucile contro le auto: secondo caso in pochi giorni
CIRIE
A prima auto ad essere colpita è stata quella di un ragazzo albanese, anche lui residente a Ciriè. Indagini sullo spaccio di droga
IVREA - Tenta di rubare nelle borse all'interno della discoteca: arrestato 19enne di San Giusto Canavese
IVREA - Tenta di rubare nelle borse all
Il ragazzo, prima di essere portato in commissariato, ha avuto una colluttazione con i poliziotti che, a fine turno, sono stati costretti a farsi medicare al pronto soccorso. Dovrà rispondere di furto e resistenza a pubblico ufficiale
AGLIE' - «Alladium nella Storia» e il conte San Martino fanno il pieno
AGLIE
Manifestazioni riuscite: sono stati tantissimi gli appassionati e i curiosi che si sono dati appuntamento ad Agliè
IVREA - Progetto dell'Asl To4 sulle lesioni cutanee premiato a Torino
IVREA - Progetto dell
«Il premio riconosce l'importanza di una rete aziendale che si prende in carico le persone affette da queste patologie»
CUORGNE' - Rete di sicurezza in ricordo di Laura: le foto di tutti i premiati - FOTO
CUORGNE
Un progetto sulla sicurezza stradale che ha visto la partecipazione, tra gli altri, della polizia stradale e dei carabinieri
CASTELLAMONTE - Incendio in alloggio, intervento dei pompieri
CASTELLAMONTE - Incendio in alloggio, intervento dei pompieri
All'interno si trovava una persona che stava dormendo: per fortuna una telefonata lo ha svegliato. Ha poi chiamato i pompieri
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore