OMICIDIO DI GLORIA ROSBOCH - Sofia in tv: «Spero che Gabriele non esca più dal carcere»

| Oggi ospite di Pomeriggio Cinque, in diretta, l'ex fidanzata di Gabriele ha usato parole al vetriolo parlando del ragazzo. «Mi fa schifo - ha detto a Barbara D'Urso - spero non esca più dal carcere. Pensavo fosse una persona normale»

+ Miei preferiti
OMICIDIO DI GLORIA ROSBOCH - Sofia in tv: «Spero che Gabriele non esca più dal carcere»
Ci va giù pesante, Sofia, l'ex fidanzata di Gabriele Defilippi, il 22enne di Gassino che ha ucciso, insieme all'amante Roberto Obert di Forno Canavese, la povera professoressa Gloria Rosboch, 49 anni di Castellamonte, trovata morta all'interno della discarica di Rivara. Oggi ospite di Pomeriggio Cinque, in diretta, l'ex fidanzata di Gabriele ha usato parole al vetriolo parlando del ragazzo. «Mi fa schifo - ha detto a Barbara D'Urso - spero non esca più dal carcere. Pensavo fosse una persona normale. Invece ha progettato persino l'omicidio di una donna. E' una persona viscida. Credevo di conoscerlo, invece a conti fatti non so chi sia. Mi ha tradito sotto tutti i punti di vista».
 
La testimonianza spontanea che Sofia ha rilasciato la scorsa settimana al procuratore di Ivrea, Giuseppe Ferrando, è risultata fondamentale per la conferma dell'arresto in carcere della mamma di Gabriele, Caterina Abbattista, 45 anni, ex operatrice sanitaria degli ospedali di Castellamonte e Ivrea. «Negli ultimi tempi Gabriele era stressato. La mamma e Obert l'avevano messo sotto pressione e lui parlava di omicidio e suicidio come se nulla fosse. Poi si calmava. Con me si confidava perchè non aveva amici. La sera dell'incidente, prima dell'omicidio, mi disse di non farmi sentire più per almeno una settimana. Gli chiesi se stava bene e lui mi disse: "Sono indistruttibile". Poi quando è esploso il caso di Gloria lui ha sempre negato un coinvolgimento. Mi diceva che era tutta colpa dei giornalisti che s'inventavano delle storie».
 
Alcuni dettagli dell'intervista televisiva ricalcano quanto la ragazza, residente a Strambino con la famiglia, ha dichiarato la scorsa settimana al procuratore Ferrando e al colonnello dei carabinieri Domenico Mascoli. «Non sapevo che fosse gay - ha aggiunto la ventenne - siamo stati assieme fino a quando non mi ha tradito con un'altra ragazza. L'ho scoperto su internet. Ho cercato di parlare con lui diverse volte ma quando è esploso il caso di Gloria lui si è sempre negato. Una volta ho anche preso il treno e sono andata sotto casa. Non mi ha fatto entrare perchè c'era la mamma. E' sceso. Pochi istanti poi è tornato in casa perchè c'era una trasmissione in tv che parlava di lui e voleva assolutamente vederla».
 
La sua deposizione della scorsa settimana è al momento al vaglio degli inquirenti. Le dichiarazioni della ragazza, infatti, sono in fase di confronto con altre testimonianze raccolte dai carabinieri e con i dati registrati dal telefono cellulare a lei in uso.
Galleria fotografica
OMICIDIO DI GLORIA ROSBOCH - Sofia in tv: «Spero che Gabriele non esca più dal carcere» - immagine 1
OMICIDIO DI GLORIA ROSBOCH - Sofia in tv: «Spero che Gabriele non esca più dal carcere» - immagine 2
OMICIDIO DI GLORIA ROSBOCH - Sofia in tv: «Spero che Gabriele non esca più dal carcere» - immagine 3
OMICIDIO DI GLORIA ROSBOCH - Sofia in tv: «Spero che Gabriele non esca più dal carcere» - immagine 4
OMICIDIO DI GLORIA ROSBOCH - Sofia in tv: «Spero che Gabriele non esca più dal carcere» - immagine 5
OMICIDIO DI GLORIA ROSBOCH - Sofia in tv: «Spero che Gabriele non esca più dal carcere» - immagine 6
OMICIDIO DI GLORIA ROSBOCH - Sofia in tv: «Spero che Gabriele non esca più dal carcere» - immagine 7
OMICIDIO DI GLORIA ROSBOCH - Sofia in tv: «Spero che Gabriele non esca più dal carcere» - immagine 8
Cronaca
RIVAROLO-ALICE SUPERIORE - Venerdì i funerali di Denise e Angelo Raffaele, morti a Leini sulla 460
RIVAROLO-ALICE SUPERIORE - Venerdì i funerali di Denise e Angelo Raffaele, morti a Leini sulla 460
Dopo l'incidente di sabato scorso lungo la 460 a Leini, ora è arrivato anche il momento dell'estremo saluto per entrambe le vittime, Angelo Raffaele Torchia, l'artigiano 52enne di Rivarolo, e Denise Puglia, la studentessa 23enne di Alice
ALLARME METEO - Scatta l'allerta arancione sul Canavese: precipitazioni intense sono attese dalla serata e nella notte
ALLARME METEO - Scatta l
La Città Metropolitana di Torino monitora con attenzione la situazione: le precipitazioni più intense sono attese dalla serata e nella notte. Sorvegliati speciali in questa fase i versanti e i corsi d'acqua nelle zone alpine
RIVAROLO - Chiude via San Francesco per i lavori alla vecchia scuola
RIVAROLO - Chiude via San Francesco per i lavori alla vecchia scuola
Traffico deviato fino all'otto novembre: il cantiere riguarda, in questa fase, gli interventi sulla linea elettrica dell'Enel
BOLLENGO - Camion di traverso, traffico in tilt sulla provinciale
BOLLENGO - Camion di traverso, traffico in tilt sulla provinciale
Il conducente, rimasto comunque illeso, ha chiamato tempestivamente i soccorsi. Sul posto i carabinieri della compagnia di Ivrea
LEINI - Mette in vendita su Facebook una bici rubata: denunciato
LEINI - Mette in vendita su Facebook una bici rubata: denunciato
I carabinieri di Leini si sono finti clienti per recuperare la due ruote sottratta a una donna in piazza Statuto a Torino
RIVARA - Incendio nel vano ascensore di una palazzina: intervento dei vigili del fuoco
RIVARA - Incendio nel vano ascensore di una palazzina: intervento dei vigili del fuoco
A dare l'allarme sono stati i condomini richiamati dal fumo che in pochi istanti ha invaso le scale dello stabile
PRASCORSANO - Rally protagonista per «Un giorno da Campioni» in aiuto dell'Ugi
PRASCORSANO - Rally protagonista per «Un giorno da Campioni» in aiuto dell
L'Ugi - Unione Genitori Italiani contro il tumore dei bambini – è nata nel 1980 a Torino presso l'ospedale Regina Margherita per volere di un gruppo di genitori di bambini affetti da tumore
CANAVESE - Valchiusella e Dora Baltea: il lavoro degli operai forestali
CANAVESE - Valchiusella e Dora Baltea: il lavoro degli operai forestali
Le squadre forestali regionalii sono intervenute per tagliare la vegetazione invadente e pulire diverse canaline di scolo
VOLPIANO - Furioso incendio in una villetta: marito e moglie in prognosi riservata intossicati dal fumo
VOLPIANO - Furioso incendio in una villetta: marito e moglie in prognosi riservata intossicati dal fumo
E' di tre persone intossicate il bilancio dell'incendio divampato in una villetta di via Ronchi. L'allarme è scattato intorno alle 3.30. All'interno c'era una famiglia composta da madre, padre e figlia. Le fiamme domate dai vigili del fuoco
ALPETTE-CUORGNE' - Cade nel bosco mentre va a fare legna, salvato in extremis dal soccorso alpino - FOTO
ALPETTE-CUORGNE
Le ricerche, scattate nel pomeriggio, hanno visto coinvolti i tecnici del soccorso alpino di Locana e il personale 118. L'uomo è stato individuato al fondo di una scarpata, vicino ad un corso d'acqua. E' stato poi elitrasportato in ospedale
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore