OMICIDIO DI GLORIA ROSBOCH - Strangolata, spogliata e gettata nella cisterna: l'ex allievo aveva progettato tutto

| Si lamentava del «linciaggio mediatico» ma sapeva di aver ucciso la sua ex professoressa. L'incredibile storia di Gabriele Defilippi. «Un ragazzo indifferente a tutto» dice di lui il procuratore Giuseppe Ferrando

+ Miei preferiti
OMICIDIO DI GLORIA ROSBOCH - Strangolata, spogliata e gettata nella cisterna: lex allievo aveva progettato tutto
Prima di gettarla nella vasca del percolato, alla discarica di Rivara, Gabriele Defilippi e l'amante Roberto Obert, l'hanno persino spogliata. Trascinata sulla strada sterrata per poi gettarla in quel pozzo. I vestiti, invece, li hanno sparsi nei cassonetti dell'immondizia di mezza Torino. Il motivo? Speravano che senza indumenti il corpo si decomponesse più in fretta. Il quadro dell'omicidio di Gloria Rosboch si fa ogni giorno più raccapricciante. Gabriele Defilippi, l'ex allievo 22enne della prof di Castellamonte, aveva calcolato tutto. Ogni minimo dettaglio. Voleva i suoi soldi. Ed è riuscito a intascare i 187 mila euro della Rosboch. E quando lei ha cominciato a insistere chiedendo che le venissero restituiti, ha organizzato l'agguato per ucciderla.

L'aveva convinta, nel 2014, a suon di e-mail sdolcinate, sms mielosi e spiccatamente falsi (col senno di poi). Le aveva promesso un futuro insieme, in costa Azzurra, ad Antibes, dove costruire una nuova vita. Lui promotore finanziario di successo. Lei assistente (perchè, essendo laureata, parlava bene il francese). Un enorme castello di carte al quale la professoressa Rosboch ha creduto senza batter ciglio. Ha dribblato persino le resistenze dei genitori e ha consegnato a Gabriele quei 187 mila euro, frutto di una vita di sacrifici, come operai, all'Olivetti di Agliè e San Bernardo d'Ivrea. 
 
Dopo la denuncia, Gabriele è dovuto passare al piano B. Si è stufato, all'improvviso, di quella prof che aveva persino osato contattare la madre per riavere quei soldi. Così ha convinto l'amante, Roberto Obert, di Forno Canavese, ad aiutarlo nell'assassinio di Gloria. Ha organizzato tutto nei minimi dettagli. Con una freddezza disarmante. Auto e telefono cellulare (con una sim nuova di zecca) intestati all'amante. Un falso incidente stradale alla sua 500 per andare a prendere Gloria, il 13 gennaio, con un'auto non sua. L'incendio della sim del cellulare, il falso alibi confermato in caserma a Torino, quando i carabinieri lo hanno sentito come persona informata sui fatti. 
 
Ha fatto in tempo, il Defilippi, a lamentarsi anche del «linciaggio mediatico» al quale sarebbe stato sottoposto dopo la scomparsa di Gloria Rosboch. Un altro castello di carte, crollato miseramente, venerdì notte, quando i carabinieri hanno spento il suo fare sbruffone mettendolo di fronte alla realtà dei fatti. «Un ragazzo indifferente a tutto» dice di lui il procuratore Giuseppe Ferrando, uno che di delinquenti se ne intende. Domani è prevista la convalida dell'arresto. Per Defilippi, per Obert ma anche per la madre di Gabriele, il cui ruolo in questa vicenda è ancora al vaglio degli inquirenti.
Dove è successo
Cronaca
OMICIDIO ROSBOCH - Domani la sentenza: Gabriele Defilippi rischia l'ergastolo. Ecco cosa può succedere
OMICIDIO ROSBOCH - Domani la sentenza: Gabriele Defilippi rischia l
Il giorno della verità è ormai arrivato. Domani mattina si conclude il processo di primo grado per l'omicidio della professoressa di Castellamonte. Alla sbarra Gabriele Defilippi e il complice Roberto Obert
INGRIA - Il piccolo Comune del Canavese ospita «La gara di rutti» dopo le polemiche a Torino
INGRIA - Il piccolo Comune del Canavese ospita «La gara di rutti» dopo le polemiche a Torino
«Non ci sono limiti di età, ci si può preparare anche con bevande gassate e mangiando le squisitezze del posto. La giuria popolare decreterà il vincitore in base al rutto più teatrale, rumoroso e stupefacente»
FELETTO - I 40 anni della Fidas in una mostra fotografica
FELETTO - I 40 anni della Fidas in una mostra fotografica
La mostra si inserisce nelle molteplici attività che si sono svolte in paese per la settimana dedicata a San Vittorio
STRAMBINO - Incidente in via Ivrea: scooter travolto all'incrocio
STRAMBINO - Incidente in via Ivrea: scooter travolto all
Lo scooterista è stato sbalzato al suolo. L'impatto con l'asfalto è stato particolarmente duro e l'uomo ha riportato diverse ferite
IVREA - Poliziotto eroe salva un intero palazzo dall'incendio
IVREA - Poliziotto eroe salva un intero palazzo dall
E' successo ieri sera, poco prima di mezzanotte, a Ivrea, in via Papa Giovanni, quartiere Bellavista. Sul posto i vigili del fuoco
CASELLE - Incidente sul lavoro: operaio di Borgaro muore schiacciato dal cancello della carrozzeria
CASELLE - Incidente sul lavoro: operaio di Borgaro muore schiacciato dal cancello della carrozzeria
Il cancello lo ha spinto e schiacciato contro un camion. Per lui non c'è stato niente da fare. A dare l'allarme, l'altra sera, sono stati i famigliari dell'uomo non vedendolo tornare a casa. Indagini di carabinieri e Spresal in corso
FERROVIA CANAVESANA - Atto vandalico contro i treni: lastre di cemento sui binari
FERROVIA CANAVESANA - Atto vandalico contro i treni: lastre di cemento sui binari
Idioti in azione, oggi, ai danni della ferrovia Canavesana dove si sono verificati ritardi fino a mezz'ora in entrambe le direzioni a causa di un pericoloso atto vandalico
AGLIE' - Bimba di due anni ustionata in casa. Arrestata la mamma: per il tribunale non è stato un incidente
AGLIE
I fatti risalgono al 17 ottobre 2012, quando la figlia di due anni e mezzo venne ricoverata al Regina Margherita con ustioni di primo e secondo grado sul 20% del corpo. In tribunale è emersa una verità sconcertante
SAN GIUSTO CANAVESE - Incidente mortale: perde la vita a soli 28 anni sulla provinciale per Foglizzo - FOTO e VIDEO
SAN GIUSTO CANAVESE - Incidente mortale: perde la vita a soli 28 anni sulla provinciale per Foglizzo - FOTO e VIDEO
Non ce l'ha fatta il ragazzo di 28 anni residente a San Giusto che questa mattina è rimasto vittima di un drammatico incidente. Il ragazzo era al volante di una Volvo V40 che si è schiantata contro un furgone Peugeot
SAN GIUSTO CANAVESE - Terribile incidente sulla provinciale per Foglizzo: un uomo gravissimo - FOTO E VIDEO
SAN GIUSTO CANAVESE - Terribile incidente sulla provinciale per Foglizzo: un uomo gravissimo - FOTO E VIDEO
Grave incidente questa mattina sulla provinciale tra San Giusto Canavese e Foglizzo. Nei pressi della zona industriale si sono scontrate frontalmente una Volvo V40 e un furgone. Dinamica al vaglio dei carabinieri
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore