OMICIDIO DI GLORIA ROSBOCH - Strangolata, spogliata e gettata nella cisterna: l'ex allievo aveva progettato tutto

| Si lamentava del «linciaggio mediatico» ma sapeva di aver ucciso la sua ex professoressa. L'incredibile storia di Gabriele Defilippi. «Un ragazzo indifferente a tutto» dice di lui il procuratore Giuseppe Ferrando

+ Miei preferiti
OMICIDIO DI GLORIA ROSBOCH - Strangolata, spogliata e gettata nella cisterna: lex allievo aveva progettato tutto
Prima di gettarla nella vasca del percolato, alla discarica di Rivara, Gabriele Defilippi e l'amante Roberto Obert, l'hanno persino spogliata. Trascinata sulla strada sterrata per poi gettarla in quel pozzo. I vestiti, invece, li hanno sparsi nei cassonetti dell'immondizia di mezza Torino. Il motivo? Speravano che senza indumenti il corpo si decomponesse più in fretta. Il quadro dell'omicidio di Gloria Rosboch si fa ogni giorno più raccapricciante. Gabriele Defilippi, l'ex allievo 22enne della prof di Castellamonte, aveva calcolato tutto. Ogni minimo dettaglio. Voleva i suoi soldi. Ed è riuscito a intascare i 187 mila euro della Rosboch. E quando lei ha cominciato a insistere chiedendo che le venissero restituiti, ha organizzato l'agguato per ucciderla.

L'aveva convinta, nel 2014, a suon di e-mail sdolcinate, sms mielosi e spiccatamente falsi (col senno di poi). Le aveva promesso un futuro insieme, in costa Azzurra, ad Antibes, dove costruire una nuova vita. Lui promotore finanziario di successo. Lei assistente (perchè, essendo laureata, parlava bene il francese). Un enorme castello di carte al quale la professoressa Rosboch ha creduto senza batter ciglio. Ha dribblato persino le resistenze dei genitori e ha consegnato a Gabriele quei 187 mila euro, frutto di una vita di sacrifici, come operai, all'Olivetti di Agliè e San Bernardo d'Ivrea. 
 
Dopo la denuncia, Gabriele è dovuto passare al piano B. Si è stufato, all'improvviso, di quella prof che aveva persino osato contattare la madre per riavere quei soldi. Così ha convinto l'amante, Roberto Obert, di Forno Canavese, ad aiutarlo nell'assassinio di Gloria. Ha organizzato tutto nei minimi dettagli. Con una freddezza disarmante. Auto e telefono cellulare (con una sim nuova di zecca) intestati all'amante. Un falso incidente stradale alla sua 500 per andare a prendere Gloria, il 13 gennaio, con un'auto non sua. L'incendio della sim del cellulare, il falso alibi confermato in caserma a Torino, quando i carabinieri lo hanno sentito come persona informata sui fatti. 
 
Ha fatto in tempo, il Defilippi, a lamentarsi anche del «linciaggio mediatico» al quale sarebbe stato sottoposto dopo la scomparsa di Gloria Rosboch. Un altro castello di carte, crollato miseramente, venerdì notte, quando i carabinieri hanno spento il suo fare sbruffone mettendolo di fronte alla realtà dei fatti. «Un ragazzo indifferente a tutto» dice di lui il procuratore Giuseppe Ferrando, uno che di delinquenti se ne intende. Domani è prevista la convalida dell'arresto. Per Defilippi, per Obert ma anche per la madre di Gabriele, il cui ruolo in questa vicenda è ancora al vaglio degli inquirenti.
Cronaca
SALASSA-RIVAROLO CANAVESE - Camion spacca le ruote e perde la farina sulla rotonda della 460 - FOTO
SALASSA-RIVAROLO CANAVESE - Camion spacca le ruote e perde la farina sulla rotonda della 460 - FOTO
Il mezzo pesante, a causa di un guasto, ha rotto il semiasse del rimorchio e ha perso gran parte del carico trasportato. Un grosso quantitativo di farina si è quindi riversato sulla sede stradale
RIVAROLO - Vandali in corso Italia contro il distributore di latte
RIVAROLO - Vandali in corso Italia contro il distributore di latte
I titolari dell'azienda agricola di Favria che gestisce il distributore automatico hanno piazzato anche un cartello di «avvertimento»
CASTELLAMONTE - «C'era una volta Pinocchio» alla fornace Pagliero
CASTELLAMONTE - «C
Il momento clou il 29 settembre quando l'Associazione Culturale Itinerarte, proveniente da Viareggio, proporrà, per l'intero pomeriggio, uno spettacolo da non perdere
VOLPIANO - Esce di casa e scompare nel nulla: appello per ritrovarlo
VOLPIANO - Esce di casa e scompare nel nulla: appello per ritrovarlo
La moglie ha dato l'allarme. L'uomo indossa scarpe Nike azzurre, bermuda azzurre e un giubbotto leggero blu scuro
NOASCA - Comune e Pro Loco festeggiano il successo del Ferragosto Noaschino
NOASCA - Comune e Pro Loco festeggiano il successo del Ferragosto Noaschino
«Mai come quest'anno, possiamo affermare di aver ottenuto un grande successo». Si è registrata anche un'affluenza record di visitatori provenienti da tutto il mondo
CANAVESE - Truffe agli anziani: finti tecnici acquedotto in azione
CANAVESE - Truffe agli anziani: finti tecnici acquedotto in azione
Diverse segnalazioni di finti dipendenti Smat che chiedono di entrare in casa per il controllo del mercurio nell'acqua
CHIAVERANO - Scopre i ladri in casa e viene picchiato: un uomo finisce in ospedale per le botte subite
CHIAVERANO - Scopre i ladri in casa e viene picchiato: un uomo finisce in ospedale per le botte subite
I ladri sono arrivati a Chiaverano a bordo di due distinte motociclette. Disturbati dal padrone di casa sono stati costretti alla fuga. Il 64enne, però, nonostante le botte, non ha desistito e ha bloccato due dei quattro ladri fuori casa
IVREA - «Obiettivo 900»: arrivano adesioni da tutta Italia
IVREA - «Obiettivo 900»: arrivano adesioni da tutta Italia
L'iniziale scadenza per la presentazione dell'abstract, fissata al 21 luglio, è stata prorogata fino al prossimo mese di settembre
IVREA - I gladiatori romani invadono il centro storico della città
IVREA - I gladiatori romani invadono il centro storico della città
Il 1 settembre un evento unico che non mancherà di coinvolgere e stupire grandi e piccoli: Vivere nell'antica Eporedia
TORRAZZA - Un colpo d'arma da fuoco contro la porta di una villetta
TORRAZZA - Un colpo d
I carabinieri di Chivasso stanno cercando di fare luce sullo strano episodio: il colpo esploso contro la casa di due commercianti
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore