OMICIDIO DI RIVAROLO - «Non ho mai usato una pistola»: ma sul giubbotto i Ris trovano polvere da sparo

| Dopo le analisi scientifiche si complica il quadro accusatorio contro Mario Perri, 56 anni di Rivarolo Canavese, considerato l'assassino del felettese Pierpaolo Pomatto. Manca ancora il movente dal momento che Perri si dichiara innocente

+ Miei preferiti
OMICIDIO DI RIVAROLO - «Non ho mai usato una pistola»: ma sul giubbotto i Ris trovano polvere da sparo
I carabinieri e la procura di Ivrea non hanno più nessun dubbio: Mario Perri, 56 anni di Rivarolo Canavese, ha ucciso con un colpo di pistola alla nuca il felettese Pierpaolo Pomatto, 66 anni (nella foto), nelle campagne della frazione Vesignano. Le analisi scientifiche effettuate dai carabinieri del Ris di Parma avrebbero chiuso il cerchio, fornendo quelle prove tecniche che ancora mancavano all'appello. Perri è in carcere da febbraio, incastrato, in prima battuta, dalle rilevazioni delle celle telefoniche e dalle sue stesse dichiarazioni ambigue. Il giorno dopo il delitto, tra l'altro, cambiandogli la sim, avrebbe riacceso il telefono cellulare della vittima. Telefono che poi ha regalato a una nipote. 

POLVERE DA SPARO - Sul giubbotto di Mario Perri sequestrato dai carabinieri di Rivarolo a casa del pregiudicato, gli esperti del Ris hanno rinvenuto tracce di polvere da sparo compatibili con quelle di una pistola. Dato molto rilevante, secondo il pm Ruggero Mauro Crupi che coordina l'inchiesta, perchè Perri, interrogato dai carabinieri, ha ammesso di non aver mai più sparato dopo l'anomalo episodio di qualche anno fa, quando ferì un marocchino con una pistola nel quartiere della Bicocca di Rivarolo (fu arrestato anche quella volta). La polvere da sparo sul giubbotto smentisce la versione dei fatti fornita agli inquirenti dal 56enne.
 
IMPRONTE - Sull'auto di Pomatto, una Ford Focus verde, utilizzata per andare a Vesignano la sera dell'omicidio (18 gennaio), sono state ritrovate diverse impronte. In particolare sulla portiera anteriore destra e sulla maniglia della portiera anteriore sinistra. Nell'ultimo caso si tratta di tracce di sangue che appartengono alla vittima. Particolari che rafforzano la ricostruzione dei carabinieri: dopo aver sparato a Pomatto, l'assassino è risalito in auto per lasciare Vesignano. Non sono state trovate tracce  sul volante, segno che chi ha guidato l'auto verso il centro di Rivarolo probabilmente l’ha ripulito, dimenticandosi però di fare altrettanto con le maniglie delle portiere.
 
MOVENTE - Per ora è l'unica cosa che manca, insieme alla pistola utilizzata per freddare Pomatto. L'arma, in realtà, potrebbe essere ovunque. Se l'assassino l'ha gettata nell'Orco, ad esempio, o in qualche canale della zona, sarà impossibile ritrovarla. Sul movente, nell'ordinanza del giudice che ha convalidato l'arresto di Perri a febbraio, si parla di un telefono cellulare comprato e mai consegnato dalla vittima. Un telefono pagato 40 euro, forse lo stesso che Perri, il giorno dopo l'omicidio, ha acceso da casa sua cambiando la Sim. Fin qui il rivarolese si è sempre professato innocente. Quando è stato ascoltato come persona informata sui fatti dai carabinieri di Rivarolo (quindi diverse settimane prima dell'arresto), ha raccontato una versione inverosimile del suo rapporto con Pomatto e dei suoi spostamenti la sera del 18 gennaio. Anomalie che hanno convinto i militari dell'Arma a indagare sul suo conto. In pratica, l'assassino si sarebbe tradito da solo.
Dove è successo
Cronaca
CUORGNE' - La Federal Mogul passa sotto il controllo dell'americana Tenneco
CUORGNE
La storica azienda, che ha tra i suoi 130 stabilimenti anche quello di Cuorgnè, di fronte all'ex manifattura, diventerà una controllata della multinazionale statunitense del settore automotive. La Fiom Cgil chiede subito un incontro
RIVAROLO - Festa degli Alpini per Silvio Bonaudo e Matteo Costantino
RIVAROLO - Festa degli Alpini per Silvio Bonaudo e Matteo Costantino
«Il nostro - spiega il capogruppo Roberto Gallo - è un riconoscimento per i tanti anni di lavoro all'interno del gruppo»
ALPETTE - Riapre la Nuova Sosteria Alpina
ALPETTE - Riapre la Nuova Sosteria Alpina
Un buon segnale per il turismo in quota di Alpette e dintorni
SANITA' - Tempi eterni per le colonscopie: l'Asl To4 corre ai ripari
SANITA
Sono stati assunti due medici gastroenterologi ed è già stato previsto di sostituirne un terzo che andrà in pensione
CORIO - Giardiniere muore schiacciato da una pianta
CORIO - Giardiniere muore schiacciato da una pianta
La vittima è un 45enne di San Maurizio Canavese. Un altro incidente mortale a Verrua Savoia questa mattina
RIVAROLO - Inaugurata la mostra «Amazzonia» al Castello Malgrà
RIVAROLO - Inaugurata la mostra «Amazzonia» al Castello Malgrà
E' iniziata questo weekend la stagione espositiva del castello Malgrà di Rivarolo Canavese
SAN COLOMBANO - Mille ragazzi per l'ultimo saluto a Mattia Moro - FOTO e VIDEO
SAN COLOMBANO - Mille ragazzi per l
Tanta commozione al funerale di Mattia, il 15enne che la scorsa settimana ha perso la vita a seguito di un drammatico incidente stradale a Cuorgnè. Una folla enorme lo ha accompagnato nel suo ultimo viaggio terreno
CUORGNE' - Il teatro torna a vivere con Carlin e Valsecchi - FOTO
CUORGNE
«Due pittori a teatro, Carlin Bergoglio e Piergiuseppe Valsecchi» la mostra che venerdì ha segnato la riapertura del Pinelli
LOCANA - Festa al Vernetti con la Tecchio School Dance
LOCANA - Festa al Vernetti con la Tecchio School Dance
Gli ospiti hanno accolto con entusiasmo l'allegria degli abiti colorati, la vivacità della musica e hanno anche accompagnato le performance con il battito delle mani e la gioia negli occhi
CHIVASSO - Il Leo Club dona gli arredi per il reparto di pediatria
CHIVASSO - Il Leo Club dona gli arredi per il reparto di pediatria
Si tratta di un set completo di arredo per la sala giochi del reparto. Soddisfatto il direttore dell'Asl To4, Lorenzo Ardisssone
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore