OMICIDIO DI RIVAROLO - Un collaboratore di giustizia accusa Perri: «E' stato lui ad uccidere Pomatto»

| Si complica la posizione di Mario Perri, 56 anni di Rivarolo Canavese, dietro le sbarre da febbraio quando è stato arrestato dai carabinieri per l'omicidio di Pierpaolo Pomatto, l'uomo di Feletto trovato cadavere in frazione Vesignano

+ Miei preferiti
OMICIDIO DI RIVAROLO - Un collaboratore di giustizia accusa Perri: «E stato lui ad uccidere Pomatto»
Si complica ulteriormente la posizione di Mario Perri, 56 anni di Rivarolo Canavese, dietro le sbarre da febbraio quando è stato arrestato dai carabinieri per l'omicidio di Pierpaolo Pomatto, l'uomo di Feletto trovato cadavere in frazione Vesignano. Un collaboratore di giustizia ha confessato: «E' stato proprio lui ad uccidere Pomatto. Me lo ha confessato in carcere». Perri continua a dichiararsi innocente ma le prove raccolte dagli investigatori, a partire dal cellulare della vittima fino alla polvere da sparo presente sul giubbotto del presunto assassino, incastrano il pregiudicato di Rivarolo. Ora la sua posizione è ulteriormente aggravata dalle parole del collaboratore di giustizia.
 
L'incidente probatorio si è tenuto ieri in procura a Ivrea davanti al gip Stefania Cugge. I carabinieri, a dirla tutta, non hanno mai avuto dubbi sulla colpevolezza di Perri. Diverse testimonianze raccolte prima dell'arresto a Rivarolo avrebbero ricostruito per intero quello che accadde quella sera di gennaio. Dell'incontro tra i due, del viaggio in auto fino a Vesignano e di quel colpo di pistola alla nuca. Il ritrovamento del cadavere avvenne solo il giorno successivo. Secondo il collaboratore di giustizia, Perri avrebbe sparato a Pomatto per dei prestiti negati. Questione di soldi, comunque, così come hanno ipotizzato i militari dell'Arma e come hanno confermato i magistrati che, fin qui, si sono occupati del caso Pomatto.
 
Perri, dal canto suo, ha ribadito anche nel corso dell'incidente probatorio, quello che ha sempre sostenuto da febbraio a questa parte. «Non ho ucciso io Pomatto». Per ora non gli crede nessuno e gli indizi raccolti in questi mesi di indagini sono tutti contro di lui. 
Video
Galleria fotografica
OMICIDIO DI RIVAROLO - Un collaboratore di giustizia accusa Perri: «E stato lui ad uccidere Pomatto» - immagine 1
OMICIDIO DI RIVAROLO - Un collaboratore di giustizia accusa Perri: «E stato lui ad uccidere Pomatto» - immagine 2
OMICIDIO DI RIVAROLO - Un collaboratore di giustizia accusa Perri: «E stato lui ad uccidere Pomatto» - immagine 3
OMICIDIO DI RIVAROLO - Un collaboratore di giustizia accusa Perri: «E stato lui ad uccidere Pomatto» - immagine 4
OMICIDIO DI RIVAROLO - Un collaboratore di giustizia accusa Perri: «E stato lui ad uccidere Pomatto» - immagine 5
OMICIDIO DI RIVAROLO - Un collaboratore di giustizia accusa Perri: «E stato lui ad uccidere Pomatto» - immagine 6
OMICIDIO DI RIVAROLO - Un collaboratore di giustizia accusa Perri: «E stato lui ad uccidere Pomatto» - immagine 7
Dove è successo
Cronaca
PRASCORSANO - Gli auguri dei carabinieri per l'appuntato Quinto Buffo che oggi compie 104 anni
PRASCORSANO - Gli auguri dei carabinieri per l
Il Colonnello Emanuele De Santis ha portato al festeggiato il regalo e il messaggio augurale del generale di Corpo d’Armata Tullio Del Sette, comandante generale dell’Arma. Buffo è il carabiniere in congedo più anziano del Piemonte
VOLPIANO - Va dai carabinieri con un'auto appena rubata: arrestato
VOLPIANO - Va dai carabinieri con un
Sergio Andreotti, 68 anni, di nuovo nei guai. La scorsa settimana era stato denunciato dai carabinieri di San Giorgio Canavese
TORINO - Estorce 60 mila euro a pensionato di Borgaro: un 35enne arrestato dai carabinieri di Caselle
TORINO - Estorce 60 mila euro a pensionato di Borgaro: un 35enne arrestato dai carabinieri di Caselle
Secondo i carabinieri l'uomo era un vero e proprio professionista dell'elemosina ed è possibile che altri pensionati siano finiti nella sua rete estorsiva. Secondo gli accertamenti l'estorsione andava avanti dal 2011
VIDRACCO - Un convegno sull'alimentazione sana
VIDRACCO - Un convegno sull
In un periodo di grande attenzione al cibo, alla cucina e al corpo è importante avere informazioni chiare che permettono di fare scelte semplici e oculate
RIVAROLO - Aggredirono un passante: due ragazzi arrestati dai carabinieri
RIVAROLO - Aggredirono un passante: due ragazzi arrestati dai carabinieri
I due, il 29 luglio 2011, a seguito di una breve discussione aggredirono un passante per futili motivi. Condannati e arrestati
CALUSO - Carabiniere e consigliere comunale: trasferimento negato
CALUSO - Carabiniere e consigliere comunale: trasferimento negato
Niente trasferimento in Campania per un carabiniere di Caluso che è anche un consigliere comunale nel salernitano
TERREMOTO CENTRO ITALIA - Il grande cuore del Canavese: donato un camper a una famiglia rimasta senza casa
TERREMOTO CENTRO ITALIA - Il grande cuore del Canavese: donato un camper a una famiglia rimasta senza casa
Giancarlo Ricottini, agricoltore, sposato e padre di due figli, potrà quindi riunire la famiglia a bordo del mezzo in quel di Pieve Torina, provincia di Macerata. Una soluzione provvisoria (ma fondamentale) per ricominciare...
CASELLE - Minacce di morte al collega: guardia giurata nei guai
CASELLE - Minacce di morte al collega: guardia giurata nei guai
I carabinieri hanno fermato una guardia giurata di 40 anni residente a Torino. L'uomo avrebbe minacciato un collega e la famiglia
CERESOLE REALE - Scialpinista di Castellamonte muore vicino al rifugio Jervis stroncato da un malore
CERESOLE REALE - Scialpinista di Castellamonte muore vicino al rifugio Jervis stroncato da un malore
Durante l’escursione, a una quota di circa 2200 metri, intorno alle ore 12 l’uomo residente a Castellamonte ha improvvisamente avvertito un malore. All'arrivo dei soccorsi, però, il suo cuore aveva già smesso di battere
CERESOLE REALE - Tragedia in quota: muore noto ricercatore del Politecnico di Torino
CERESOLE REALE - Tragedia in quota: muore noto ricercatore del Politecnico di Torino
Durante un’escursione, a una quota 2200 metri vicino al rifugio Jervis, intorno alle 12, l’uomo residente a Castellamonte ma originario di Cuorgnè, ha improvvisamente avvertito un malore. Inutili tutti i soccorsi
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore