OMICIDIO DI SAN GIORGIO - Il killer confessa: «Ho sparato perchè amavo la figlia di quell'uomo» - LA FOTO

| Giuseppe Laforè, 24 anni, detto Alex, braccato da carabinieri e polizia è stato fermato ieri sera a Torino. Giovedì scorso, al culmine di una lite con il padre dell'ex fidanzata, ha sparato diversi colpi uccidento Laurent Radici, 44 anni

+ Miei preferiti
OMICIDIO DI SAN GIORGIO - Il killer confessa: «Ho sparato perchè amavo la figlia di quelluomo» - LA FOTO
È stato fermato giovedì sera, a Torino, il presunto autore del ferimento mortale di Laurent Radici, 44 anni di San Giorgio Canavese, deceduto il 12 gennaio scorso in ospedale a seguito delle lesioni riportate due giorni prima, quando era stato colpito al volto da un colpo d’arma da fuoco. Le immediate e serrate indagini svolte sotto la direzione della Procura eporediese dai carabinieri della Compagnia di Ivrea, del Nucleo Investigativo di Torino, nonché dagli agenti del Commissariato di Polizia di Ivrea, hanno consentito in brevissimo tempo di raccogliere elementi sufficienti per ritenere Giuseppe Laforè (nella foto), detto Alex, 24 anni, etnia sinti residente a Romano Canavese, ex fidanzato della figlia di Radici, indiziato del delitto.

Nei suoi confronti è stato eseguito un decreto di fermo di indiziato di delitto emesso il 16 gennaio scorso dalla Procura di Ivrea, che ha concordato pienamente con le risultanze investigative. L’omicidio sarebbe maturato in un contesto di screzi dovuti alla litigiosa relazione sentimentale tra il ragazzo e la figlia di Radici. Relazione cessata qualche mese fa, dopo circa due anni, e in qualche misura osteggiata dal padre della ragazza. Proprio per questo ci sarebbero stati in passato dei diverbi tra lo stesso ed il giovane; l’ultimo proprio giovedì scorso, il 10 gennaio, quando intorno alle 13.30 il 24enne si è recato a casa dei Radici a San Giorgio a bordo di una Alfa Romeo Giulietta di colore bianco e dopo l’ennesima discussione con Laurent, nel cortile dell’abitazione, ha sparato alcuni colpi di pistola, uno dei quali ha colpito in volto il padre dell'ex fidanzata.

Da qui prima la disperata corsa in auto al pronto soccorso di Ivrea e poi il trasferimento al San Giovanni Bosco di Torino, dove sabato mattina Radici è morto a causa delle gravissime lesioni riportate. Tutto questo mentre Giuseppe Laforè si è dato alla fuga rendendosi irreperibile. Determinanti per le indagini sono stati i riscontri emersi dall’attività di indagine condotta dagli agenti del commissariato di Ivrea nonchè le immagini acquisite dai carabinieri presso alcuni sistemi di videosorveglianza di Montalenghe, Scarmagno, Romano Canavese e Ivrea. Ciò ha consentito di ricostruire i movimenti eseguiti nei minuti successivi alla sparatoria dal 24enne a bordo dell’Alfa Romeo Giulietta bianca a lui in uso. Tutti gli elementi, raccolti mediante attività investigativa tradizionale e tecnica, hanno quindi portato a focalizzare sin da subito l’attenzione sul 24enne abitante a Romano Canavese.

Le serrate e pressanti ricerche condotte dagli investigatori in questi giorni hanno indotto Laforè a costituirsi giovedì sera ai carabinieri della stazione Borgata La Falchera di Torino. Il giovane è stato quindi interrogato negli uffici della compagnia carabinieri Torino Oltre Dora dal Procuratore di Ivrea Giuseppe Ferrando, dal Sostituto Procuratore di Torino Fabiola D’errico e dal Sostituto Procuratore di Ivrea Daniele Iavarone alla presenza dei militari e degli agenti che hanno svolto le indagini. Nel corso dell’interrogatorio, protrattosi fino a tarda notte, Laforè ha ammesso le proprie responsabilità.

Galleria fotografica
OMICIDIO DI SAN GIORGIO - Il killer confessa: «Ho sparato perchè amavo la figlia di quelluomo» - LA FOTO - immagine 1
Cronaca
RIVAROLO CANAVESE - Incidente mortale: indagato per omicidio stradale l'autista del camion cisterna
RIVAROLO CANAVESE - Incidente mortale: indagato per omicidio stradale l
Aveva appena rifornito di benzina una stazione di servizio tra Rivarolo e Favria quando, nello svoltare a destra in via della Lumaca, ha travolto la ragazza in bicicletta. Per la 26enne di Rivarolo non c'è stato più niente da fare
RIVAROLO - «Per Elisa»: la biblioteca le dedica la serata letteraria
RIVAROLO - «Per Elisa»: la biblioteca le dedica la serata letteraria
Venerdì la presentazione libraria che concluderà il ciclo de «I luoghi e la letteratura» sarà dedicata alla sfortunata rivarolese
TRAGEDIA A RIVAROLO - La città in lacrime per Elisa, stagista della biblioteca comunale: aveva solo 26 anni - VIDEO
TRAGEDIA A RIVAROLO - La città in lacrime per Elisa, stagista della biblioteca comunale: aveva solo 26 anni - VIDEO
La ragazza, in sella alla propria bicicletta, era diretta verso il centro di Rivarolo quando un camion cisterna l'ha travolta all'incrocio tra via San Francesco e via della Lumaca. Purtroppo la giovane è finita sotto le ruote della cisterna
RIVAROLO CANAVESE - Camion investe e uccide una giovane ciclista in via Della Lumaca - FOTO E VIDEO
RIVAROLO CANAVESE - Camion investe e uccide una giovane ciclista in via Della Lumaca - FOTO E VIDEO
L'autista del tir ha immediatamente fermato la corsa del mezzo ma per la ragazza non c'è stato niente da fare. Sono in corso gli accertamenti sulla dinamica del sinistro da parte degli agenti della Polizia Municipale di Rivarolo Canavese
VALLI ORCO E SOANA - Gran Paradiso dal vivo fa tappa a Noasca e Campiglia Soana
VALLI ORCO E SOANA - Gran Paradiso dal vivo fa tappa a Noasca e Campiglia Soana
Nel terzo fine settimana di luglio si concluderà la prima manifestazione di teatro sostenibile al 100% senza palchi né amplificazioni
IVREA - Casting comparse per un film Wildside: sabato 20 in centro
IVREA - Casting comparse per un film Wildside: sabato 20 in centro
Gli interessati potranno presentarsi in Sala Santa Marta tra le ore 10 e le ore 17 muniti della fotocopia della carta d'identità
LOCANA - Cercatore di funghi di 86 anni cade nel bosco e si ferisce: salvato dal soccorso alpino
LOCANA - Cercatore di funghi di 86 anni cade nel bosco e si ferisce: salvato dal soccorso alpino
Il pensionato è stato ritrovato nel tardo pomeriggio, dopo alcune ore di ricerca, con una ferita lacero contusa a un braccio e alcuni traumi al costato, forse provocati da una caduta. E' stato affidato alle cure del personale del 118
CIRIE' - Dal 26 al 30 luglio in città gli European Masters Games
CIRIE
Un evento sportivo internazionale che si svolge ogni quattro anni e che quest'anno interesserà Torino e dodici comuni
RIVAROLO - Incrocio stretto, camion incastrato: traffico in tilt
RIVAROLO - Incrocio stretto, camion incastrato: traffico in tilt
Ci è voluta più di mezz'ora all'autista, insieme ad alcuni passanti, per riuscire a uscire dal budello e riprendere la via
CASELLE - Nuova App e un profilo Instagram per l'aeroporto
CASELLE - Nuova App e un profilo Instagram per l
«Un altro passo nel segno della digital transformation, che punta a migliorare la passenger journey», spiegano dallo scalo casellese
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore