OMICIDIO DI SPINETO - Cristina Mattioda arrestata dai carabinieri per l'omicidio del fratello Mauro

| In serata sarà nuovamente interrogata dal pubblico ministero Lea Lamonaca. Al momento si trova ancora in caserma a Castellamonte. Accertamenti dei militari in corso. L'omicidio avvenuto nel cuore della notte

+ Miei preferiti
OMICIDIO DI SPINETO - Cristina Mattioda arrestata dai carabinieri per lomicidio del fratello Mauro
Dopo un lungo interrogatorio da parte dei carabinieri, Cristina Mattioda, 64 anni, originaria di Cuorgnè ma residente a Spineto, è stata arrestata per l'omicidio del fratello Mauro, 60 anni, ex geometra. Cristina Mattioda è stata trattenuta da carabinieri all'interno della caserma di Castellamonte dove a breve sarà interrogata dal pubblico ministero Lea Lamonaca della procura di Ivrea. L'accusa è di omicidio. 
 
Come era già parso chiaro al momento del ritrovamento del cadavere, sarebbe stata proprio lei, con un sacchetto di plastica, a soffocare il fratello. Un dramma che si è consumato interamente all'interno della famiglia, forse acuito da sindromi depressive sulle quali sono in corso gli accertamenti dei militari dell'Arma. Il corpo è stato ritrovato nella camera da letto, segno che quasi sicuramente il sessantenne è stato sorpreso nel sonno. 
 
La vicenda di Spineto ha scosso l'intero Canavese dove Mattioda è un cognome estremamente diffuso e conosciuto. Oltretutto la 64enne era ben nota in diversi Comuni per aver a lungo insegnato nelle scuole. Solo dopo l'interrogatorio con il pubblico ministero sarà possibile, forse, ricostruire l'intera vicenda. Toccherà agli inquirenti individuare una motivazione per quello che è successo.
Video
Cronaca
LAVORO - Dopo le proteste trovato l'accordo per la Olisistem
LAVORO - Dopo le proteste trovato l
Il gruppo annovera tra i 150 clienti realtà internazionali di industria, finanza, retail, luxury, trasporti e settore pubblico
CHIVASSO - Droga a scuola, il preside chiama i carabinieri
CHIVASSO - Droga a scuola, il preside chiama i carabinieri
Due giovani sono stati segnalati alla prefettura. Uno di questi è minorenne. Recuperata marijuana in un bagno dell'istituto
IVREA - Spaccia marijuana agli studenti: 18enne iraniano arrestato dai carabinieri. Aveva chiesto l'asilo politico - VIDEO
IVREA - Spaccia marijuana agli studenti: 18enne iraniano arrestato dai carabinieri. Aveva chiesto l
I carabinieri lo hanno fermato mentre era intento a cedere stupefacente a giovani studenti nelle adiacenze dell'Istituto Superiore Giovanni Cena di Ivrea, rinvenendogli indosso circa 20 grammi di marijuana e denaro contante
VOLPIANO - 'Ndrangheta: per la faida volpianese chiesti quattro ergastoli
VOLPIANO -
Sono gli omicidi di Antonio e Antonino Stefanelli, del loro autista Francesco Mancuso e quello successivo di Roberto Romeo
TANGENZIALE - Incidente tra gli svincoli di Borgaro e Caselle - FOTO
TANGENZIALE - Incidente tra gli svincoli di Borgaro e Caselle - FOTO
Feriti una ragazza di 25 anni, passeggera di una Volkswagen Scirocco, e il 52enne italiano alla guida della Renault Clio
IVREA - Ecco la mostra: «Castellazzo e Mugnaie: 70 anni di incontri»
IVREA - Ecco la mostra: «Castellazzo e Mugnaie: 70 anni di incontri»
L'esposizione proporrà 70 fotografie di 70 Mugnaie che nella domenica di Carnevale hanno preso parte alla Fagiolata Benefica
Salini Impregilo ora si chiama WeBuild, le grandi opere in Italia hanno un nuovo leader
Salini Impregilo ora si chiama WeBuild, le grandi opere in Italia hanno un nuovo leader
Il passaggio da Salini a WeBuild, gruppo con 35 mila dipendenti in tutto il mondo, rimarca i profondi cambiamenti che si sono verificati nell’assetto finanziario del gruppo dopo un aumento di capitale da 600 milioni di euro.
CHIVASSO-LEINI - Estorsioni e rapine: condannati in cinque
CHIVASSO-LEINI - Estorsioni e rapine: condannati in cinque
L'inchiesta aveva portato alla luce una serie di episodi di violenza tra Chivasso, Settimo e Leinì contro diversi commercianti
CASTELLAMONTE - Incidente stradale, due persone ferite
CASTELLAMONTE - Incidente stradale, due persone ferite
I conducenti sono stati medicati sul posto dal personale del 118 e successivamente trasportati in ambulanza all'ospedale
IVREA - Suicida salvato dai vigili urbani: «Agenti degni di encomio»
IVREA - Suicida salvato dai vigili urbani: «Agenti degni di encomio»
Il gruppo «Fuori Coro», composto da centinaia di agenti della polizia locale operanti in tutta Italia, ha scritto al sindaco Sertoli
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore