OMICIDIO RIVAROLO - Pomatto è stato giustiziato dal killer intorno alle 22 di lunedì

| L'autopsia rivela l'ora del decesso. Forse l'assassino ha telefonato al felettese prima dell'incontro vicino al Pam di Rivarolo. Il proiettile, intanto, è sparito: il killer deve averlo raccolto per non lasciare tracce

+ Miei preferiti
OMICIDIO RIVAROLO - Pomatto è stato giustiziato dal killer intorno alle 22 di lunedì
Pierpaolo Pomatto, il 66enne di Feletto trovato morto martedì mattina a Vesignano di Rivarolo Canavese, è stato ucciso dal killer intorno alle 22 di lunedì. Al massimo alle 22.30. E' una delle conclusioni alle quali è arrivato il medico legale dell'Asl To4, Mario Apostol, al termine dell'autopsia che è stata effettuata ieri all'ospedale di Cuorgnè. Il colpo di pistola che ha ucciso il felettese, come ipotizzato già dopo il ritrovamento del cadavere, è entrato dalla nuca ed è usciuto dal collo dell'uomo. Segno che il colpo è stato sparato dall’alto verso il basso. Proprio da questi elementi si ritiene probabile che Pomatto, giunto a Vesignano in auto e in compagnia dei suoi aguzzini, sia stato obbligato ad inginocchiarsi.
 
Il bossolo non è stato ritrovato: il killer, dopo aver giustiziato Pomatto, ha avuto l'accortezza di raccogliere il proiettile per non dare ulteriori indizi ai carabinieri.  Su due fronti si stanno concentrando le analisi scientifiche dei militari dell'Arma. Il telefono di Pomatto potrebbe aver suonato poco prima dell'appuntamento che l'assassino (o gli assassini) ha dato al felettese poco distante dal parcheggio del Pam. Una telefonata determinante per convincere il 66enne ad andare a Rivarolo. E poi ci sono le impronte digitali sui soldi falsi che sono stati gettati sopra il cadavere di Pomatto. Forse, su quelle banconote farlocche, c'è anche l'impronta dell'assassino.
 
Restano in piedi, per il momento, tutte le ipotesi. Compresa quella dello spaccio di droga. Non è escluso che l'uomo sia stato ammazzato proprio per lavare l’onta di uno sgarro subito da qualche boss della zona che, da anni, gestisce il traffico di stupefacenti nella zona del rivaroles. Uno sgarro che si è concretizzato in una partita di cocaina non pagata o, peggio, pagata con denaro falso.
Video
Dove è successo
Cronaca
IVREA - In gommone sulla Dora per scoprire i tesori della Serra
IVREA - In gommone sulla Dora per scoprire i tesori della Serra
Nasce il Percorso dell'Acqua, primo itinerario di soft rafting che consentirà di scoprire la Serra da un punto di vista inusuale
CASTELLAMONTE - Giornata di prevenzione dell'ictus
CASTELLAMONTE - Giornata di prevenzione dell
Sabato giornata dedicata a un service medico-sociale, che è una delle principali aree di attività della "mission" del Lions, rivolto alla popolazione locale.
RIVAROLO - Carabinieri nelle scuole per la «lezione di legalità»
RIVAROLO - Carabinieri nelle scuole per la «lezione di legalità»
I militari della compagnia di Ivrea hanno incontrato più di 100 studenti dell'Istituto di Istruzione Scientifica e Tecnica Aldo Moro
BUSANO - Ai domiciliari per omicidio, guida con una patente falsa: denunciato, torna in carcere
BUSANO - Ai domiciliari per omicidio, guida con una patente falsa: denunciato, torna in carcere
In qualche maniera, il 59enne era riuscito a farsi rinnovare la patente di guida con un nome diverso (visto che la sua, quella vera, era stata revocata). In questo modo ai controlli delle forze dell'ordine risultava sempre incensurato
SANITA' - Franco Valtorta nuovo direttore del Servizio di Igiene Sanità
SANITA
Il dottor Valtorta ha iniziato la carriera professionale nel 1986 al Servizio di Igiene e Sanità Pubblica dell'allora Ussl 26 di Venaria
CASTELLAMONTE - I Parkinsoniani chiedono aiuto al territorio
CASTELLAMONTE - I Parkinsoniani chiedono aiuto al territorio
Nei locali dell'ex ospedale di Castellamonte l'associazione sta definendo i dettagli del nuovo progetto «Torniamo a sorridere»
MAZZE' - Incendio doloso devasta una casetta: salvo un asinello
MAZZE
I vigili del fuoco di Ivrea e Chivasso hanno lavorato più di un paio d'ore per domare il rogo che ha devastato la struttura
CANAVESE - Prenotare gli esami e ritirare i referti direttamente in farmacia: oggi si può
CANAVESE - Prenotare gli esami e ritirare i referti direttamente in farmacia: oggi si può
E' stato definito un accordo sperimentale tra l'Asl To4 e Federfarma Torino per i servizi di prenotazione delle prestazioni specialistiche ambulatoriali e di ritiro dei referti di laboratorio analisi
BORGARO - Ricercato per i furti si presenta da solo in carcere...
BORGARO - Ricercato per i furti si presenta da solo in carcere...
Individuato dai carabinieri l'autore dei colpi commessi in un negozio di ferramenta e in un'agenzia di viaggi a febbraio e marzo
IVREA - Morti d'amianto in Olivetti: «Sentenza inaccettabile»
IVREA - Morti d
«Forse ai giudici è mancato il coraggio di confermare una sentenza di primo grado importante» dice Federico Bellono della Fiom-Cgil
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore