OMICIDIO RIVAROLO - Pomatto è stato giustiziato dal killer intorno alle 22 di lunedì

| L'autopsia rivela l'ora del decesso. Forse l'assassino ha telefonato al felettese prima dell'incontro vicino al Pam di Rivarolo. Il proiettile, intanto, è sparito: il killer deve averlo raccolto per non lasciare tracce

+ Miei preferiti
OMICIDIO RIVAROLO - Pomatto è stato giustiziato dal killer intorno alle 22 di lunedì
Pierpaolo Pomatto, il 66enne di Feletto trovato morto martedì mattina a Vesignano di Rivarolo Canavese, è stato ucciso dal killer intorno alle 22 di lunedì. Al massimo alle 22.30. E' una delle conclusioni alle quali è arrivato il medico legale dell'Asl To4, Mario Apostol, al termine dell'autopsia che è stata effettuata ieri all'ospedale di Cuorgnè. Il colpo di pistola che ha ucciso il felettese, come ipotizzato già dopo il ritrovamento del cadavere, è entrato dalla nuca ed è usciuto dal collo dell'uomo. Segno che il colpo è stato sparato dall’alto verso il basso. Proprio da questi elementi si ritiene probabile che Pomatto, giunto a Vesignano in auto e in compagnia dei suoi aguzzini, sia stato obbligato ad inginocchiarsi.
 
Il bossolo non è stato ritrovato: il killer, dopo aver giustiziato Pomatto, ha avuto l'accortezza di raccogliere il proiettile per non dare ulteriori indizi ai carabinieri.  Su due fronti si stanno concentrando le analisi scientifiche dei militari dell'Arma. Il telefono di Pomatto potrebbe aver suonato poco prima dell'appuntamento che l'assassino (o gli assassini) ha dato al felettese poco distante dal parcheggio del Pam. Una telefonata determinante per convincere il 66enne ad andare a Rivarolo. E poi ci sono le impronte digitali sui soldi falsi che sono stati gettati sopra il cadavere di Pomatto. Forse, su quelle banconote farlocche, c'è anche l'impronta dell'assassino.
 
Restano in piedi, per il momento, tutte le ipotesi. Compresa quella dello spaccio di droga. Non è escluso che l'uomo sia stato ammazzato proprio per lavare l’onta di uno sgarro subito da qualche boss della zona che, da anni, gestisce il traffico di stupefacenti nella zona del rivaroles. Uno sgarro che si è concretizzato in una partita di cocaina non pagata o, peggio, pagata con denaro falso.
Video
Cronaca
CASTELLAMONTE - Ecco la Bela Pignatera e il Primo Console dello Storico Carnevale - FOTO e VIDEO
CASTELLAMONTE - Ecco la Bela Pignatera e il Primo Console dello Storico Carnevale - FOTO e VIDEO
Grande serata inaugurale per l'antico Carnevale di Castellamonte. Questa sera nella rotonda Antonelliana sono stati presentati i personaggi principali dell'edizione 2019 della manifestazione, ovvero la Bela Pignatera e il Primo Console
IVREA - Un annullo speciale in occasione dello Storico Carnevale
IVREA - Un annullo speciale in occasione dello Storico Carnevale
Il timbro figurato, promosso dalla Fondazione, potrà essere richiesto presso lo stand allestito nel Villaggio Arancio il 3 marzo
VOLPIANO - Maria Edera Spadoni ospite alla scuola delle unità cinofile
VOLPIANO - Maria Edera Spadoni ospite alla scuola delle unità cinofile
La vicepresidente della Camera ha visitato ieri pomeriggio la Scuola nazionale delle unità cinofile dei Vigili del fuoco
SETTIMO VITTONE - Chiude la strada provinciale 61 per lavori
SETTIMO VITTONE - Chiude la strada provinciale 61 per lavori
La sospensione potrà avvenire tra le 8 del lunedì 25 febbraio 2019 alle ore 18 del giovedì 28 febbraio 2019
VALCHIUSA - Un altro arresto per spaccio di droga in Valchiusella: nei guai un 46enne incensurato
VALCHIUSA - Un altro arresto per spaccio di droga in Valchiusella: nei guai un 46enne incensurato
I carabinieri di Vico Canavese hanno sequestrato 400 grammi di marijuana, danaro contante, probabilmente incassato dall'attività di spaccio in zona, e materiale per il confezionamento della sostanza stupefacente
CUORGNE' - A fuoco un alloggio in pieno centro storico: provvidenziale intervento dei vigili del fuoco - VIDEO
CUORGNE
La strada è stata chiusa al traffico dalla polizia municipale di Cuorgnè. Dopo la messa in sicurezza dell'alloggio i tecnici del Comune hanno visionato lo stabile per verificarne l'agibilità. Illesa la persona che si trovava nell'abitazione
PRASCORSANO - Un altro arresto in paese per l'estorsione a Cuorgnè
PRASCORSANO - Un altro arresto in paese per l
E' il terzo arresto in paese nel giro di una settimana sempre nell'ambito della stessa inchiesta e del medesimo processo penale
CIRIE' - Troppi pregiudicati nel bar: scatta la chiusura per 15 giorni
CIRIE
Questa mattina in via Gazzera, i carabinieri della compagnia di Venaria Reale hanno chiuso il bar «Caffè Villaggio»
CASELLE - Tisane alla cocaina: la guardia di finanza arresta un torinese all'aeroporto Sandro Pertini
CASELLE - Tisane alla cocaina: la guardia di finanza arresta un torinese all
Il quarantenne, residente nel torinese, è stato controllato dai finanzieri della compagnia di Caselle al suo arrivo allo scalo torinese; dopo un'ispezione del bagaglio, gli inquirenti hanno rinvenuto due sacchetti con le foglie di cocaina
IVREA - Alpini, Giuseppe Franzoso è il nuovo presidente dell'Ana
IVREA - Alpini, Giuseppe Franzoso è il nuovo presidente dell
Paolo Querio continuerà ad essere direttore del giornale sezionale «Lo Scarpone Canavesano». Nel 2021 il centenario della sezione
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore