OMICIDIO RIVAROLO - Pomatto giustiziato dal killer che voleva rubargli i soldi falsi

| Secondo la ricostruzione della procura di Ivrea e dei carabinieri, Mario Perri non si era accorto che le banconote che Pomatto aveva in tasca erano finte. Per questo le ha poi lasciate attorno al cadavere

+ Miei preferiti
OMICIDIO RIVAROLO - Pomatto giustiziato dal killer che voleva rubargli i soldi falsi
Una rapina. Ma di soldi falsi. E' su questo movente che sembrano indirizzate le indagini della procura di Ivrea dopo l'arresto di Mario Perri, 55 anni (nella foto), l'uomo di Rivarolo Canavese che, secondo gli accertamenti dei carabinieri, ha ucciso il felettese Pierpaolo Pomatto. Il cadavere dell'uomo è stato ritrovato il 19 gennaio a Vesignano, in aperta campagna. I due sarebbero arrivati dietro la «Gribaldi e Salvia», storica azienda di Rivarolo, con l'auto di Pomatto. Poi il killer ha premuto il grilletto per rubare a Pomatto quelle banconote che aveva in tasca. Tutte banconote fac-simile da 50 euro. Quando si è accorto del falso, le ha gettate sul corpo del felettese, ucciso con un colpo di pistola alla nuca. Poi è risalito sulla Focus di Pomatto e l'ha parcheggiata vicino al Pam di Rivarolo.
 
Perri ha fornito al Gip del tribunale di Ivrea, Stefania Cugge, un alibi falso secondo gli accertamenti dei carabinieri. Per questo l'arresto è stato convalidato. La sua versione dei fatti non coincide con quanto hanno scoperto i militari dell'Arma. Ovviamente Perri, già pregiudicato per diversi reati, ha respinto ogni addebito professandosi innocente. Tra qualche settimana arriveranno i riscontri delle analisi effettuate dai Ris di Parma sulle banconote false e sull'auto di Pomatto. Dovessero esserci le impronte di Perri, sarà durissima negare il suo coinvolgimento nell'omicidio del felettese.
 
Pomatto e Perri, comunque, si conoscevano da molto tempo. Forse sono anche stati soci in qualche affare. Cosa abbia scatenato il raptus del killer è ancora un mistero. In fondo bastava pochissimo per rendersi conto che quelle banconote erano false. A quanto pare l'assassino lo ha scoperto solo dopo aver sparato, quando non era più possibile rimediare all'errore.
Cronaca
ROMANO CANAVESE - A Villa Matilde la sfida tra chef: il gusto trasformato in design - FOTO
ROMANO CANAVESE - A Villa Matilde la sfida tra chef: il gusto trasformato in design - FOTO
Gli chef stellati Andrea Larossa e Andrea Pasqualucci si sono presentati al pubblico con due ricette inedite
VALCHIUSELLA - Nuovi servizi sanitari per chi vive in montagna
VALCHIUSELLA - Nuovi servizi sanitari per chi vive in montagna
Nell'area montana è stato concretizzato uno dei progetti di infermieristica di comunità e di ostetricia di continuità
RIVAROLO-TORINO - La Filarmonica Rivarolese apre la Festa Europea della Musica a Torino
RIVAROLO-TORINO - La Filarmonica Rivarolese apre la Festa Europea della Musica a Torino
Prestigioso appuntamento venerdì 21 giugno alle 21.30 in Piazza Carignano a Torino
BUROLO - I droni contro i reati ambientali e la microcriminalità
BUROLO - I droni contro i reati ambientali e la microcriminalità
I velivoli, dotati anche di fotocamera a luce residua e termocamera, potranno essere utilizzati anche nelle ore notturne
CASTELLAMONTE - Sabato il quarto concerto di primavera tra musica e solidarietà
CASTELLAMONTE - Sabato il quarto concerto di primavera tra musica e solidarietà
Nel corso della serata verrà inoltre proiettato il video musicale ideato e fatto realizzare dal presidente del Lion's Club Alto Canavese Giovanni Tocci, a ricordo di Alessio Chiarovano
IVREA - Bimbo di quattro anni si infilza con un forchettone da barbecue: operato d'urgenza in ospedale
IVREA - Bimbo di quattro anni si infilza con un forchettone da barbecue: operato d
E' fuori pericolo il piccolo che domenica, giocando nel cortile di casa, si è infilzato con un forchettone da grigliata. Cadendo, il bimbo è rimasto ferito ad una coscia. Per fortuna l'attrezzo non ha lesionato i principali vasi sanguigni
EDITORIA - Fondi ai giornali locali in Canavese, assolti gli ex editori
EDITORIA - Fondi ai giornali locali in Canavese, assolti gli ex editori
La Corte d'Appello Milano ha assolto con formula piena, perchè il fatto non sussiste, gli editori Gianluigi Viganò, Mauro Albani e Ludovico Maria Gilberti
CANISCHIO - Ha riaperto la storica Società, punto di riferimento per tutto il paese
CANISCHIO - Ha riaperto la storica Società, punto di riferimento per tutto il paese
La Società è nata intorno agli anni 1890-1898 e, successivamente, l'edifico originario è stato ampliato
VALPERGA - Gli allievi di meccanica e automazione del Ciac tra i primi a trovare lavoro
VALPERGA - Gli allievi di meccanica e automazione del Ciac tra i primi a trovare lavoro
I dati sull'inserimento lavorativo degli allievi in uscita dai corsi del comparto industriale del Ciac di Valperga, anche dell'ultimo anno formativo, sono estremamente positivi
CHIAVERANO - Piccoli vandali in azione, il Comune chiede ai genitori di vigilare sui figli: «Sappiamo chi è stato»
CHIAVERANO - Piccoli vandali in azione, il Comune chiede ai genitori di vigilare sui figli: «Sappiamo chi è stato»
Ancora atti vandalici nel centro storico di Chiaverano. Ora il Comune dice basta: «Se dovesse ricapitare, scatteranno le denunce». I danni, anche questa volta, nella zona della chiesa parrocchiale e del Parco della Rimembranza
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore