OMICIDIO RIVAROLO - Pomatto giustiziato dal killer che voleva rubargli i soldi falsi

| Secondo la ricostruzione della procura di Ivrea e dei carabinieri, Mario Perri non si era accorto che le banconote che Pomatto aveva in tasca erano finte. Per questo le ha poi lasciate attorno al cadavere

+ Miei preferiti
OMICIDIO RIVAROLO - Pomatto giustiziato dal killer che voleva rubargli i soldi falsi
Una rapina. Ma di soldi falsi. E' su questo movente che sembrano indirizzate le indagini della procura di Ivrea dopo l'arresto di Mario Perri, 55 anni (nella foto), l'uomo di Rivarolo Canavese che, secondo gli accertamenti dei carabinieri, ha ucciso il felettese Pierpaolo Pomatto. Il cadavere dell'uomo è stato ritrovato il 19 gennaio a Vesignano, in aperta campagna. I due sarebbero arrivati dietro la «Gribaldi e Salvia», storica azienda di Rivarolo, con l'auto di Pomatto. Poi il killer ha premuto il grilletto per rubare a Pomatto quelle banconote che aveva in tasca. Tutte banconote fac-simile da 50 euro. Quando si è accorto del falso, le ha gettate sul corpo del felettese, ucciso con un colpo di pistola alla nuca. Poi è risalito sulla Focus di Pomatto e l'ha parcheggiata vicino al Pam di Rivarolo.
 
Perri ha fornito al Gip del tribunale di Ivrea, Stefania Cugge, un alibi falso secondo gli accertamenti dei carabinieri. Per questo l'arresto è stato convalidato. La sua versione dei fatti non coincide con quanto hanno scoperto i militari dell'Arma. Ovviamente Perri, già pregiudicato per diversi reati, ha respinto ogni addebito professandosi innocente. Tra qualche settimana arriveranno i riscontri delle analisi effettuate dai Ris di Parma sulle banconote false e sull'auto di Pomatto. Dovessero esserci le impronte di Perri, sarà durissima negare il suo coinvolgimento nell'omicidio del felettese.
 
Pomatto e Perri, comunque, si conoscevano da molto tempo. Forse sono anche stati soci in qualche affare. Cosa abbia scatenato il raptus del killer è ancora un mistero. In fondo bastava pochissimo per rendersi conto che quelle banconote erano false. A quanto pare l'assassino lo ha scoperto solo dopo aver sparato, quando non era più possibile rimediare all'errore.
Dove è successo
Cronaca
MAZZE' - Bruciano quintali di fieno nell'azienda agricola: salvi 200 tori
MAZZE
I vigili del fuoco, che sono entrati in azione alle tre con numerose squadre, sono riusciti a limitare l'estensione dell'incendio
IVREA - Intera famiglia rubava nei supermercati: due arresti
IVREA - Intera famiglia rubava nei supermercati: due arresti
La coppia è stata arrestata per furto aggravato continuato: per la figlia diciottenne, invece, è scattata solo la denuncia
CERESOLE REALE - Il soccorso alpino ha compiuto 60 anni - FOTO e VIDEO
CERESOLE REALE - Il soccorso alpino ha compiuto 60 anni - FOTO e VIDEO
La Stazione di Ceresole della XII Delegazione Canavesana del Soccorso Alpino ha festeggiato il sessantesimo anniversario della fondazione
TRAGEDIA AL LAGO DI VIVERONE - Quattordicenne muore sotto gli occhi degli amici: inutili tutti i soccorsi
TRAGEDIA AL LAGO DI VIVERONE - Quattordicenne muore sotto gli occhi degli amici: inutili tutti i soccorsi
L'allarme è scattato poco dopo l'ora di pranzo. Il 14enne era sulla sponda torinese del lago, in località Anzasco di Piverone, insieme a due amici e al padre di uno di questi, quando è scomparso improvvisamente in acqua
CUORGNE' - Crolla cornicione: intervengono i vigili del fuoco - FOTO
CUORGNE
Paura questa mattina lungo l'asse principale del centro. All'improvviso da uno stabile d'epoca si sono staccati dei mattoni
SAN GIUSTO - Spaventoso incidente sulla provinciale per Foglizzo: due feriti gravi - FOTO
SAN GIUSTO - Spaventoso incidente sulla provinciale per Foglizzo: due feriti gravi - FOTO
Devastante schianto tra due auto sulla provinciale tra San Giusto Canavese e Foglizzo, al confine tra i due comuni. Gli automobilisti di entrambe le auto sono gravi. Sono stati elitrasportati entrambi al Cto
DRAMMA AL LAGO - Rischia di annegare nel lago di Viverone: dodicenne grave in ospedale
DRAMMA AL LAGO - Rischia di annegare nel lago di Viverone: dodicenne grave in ospedale
Affidato alle cure del personale del 118, il ragazzino è stato elitrasportato d'urgenza a Torino. Le sue condizioni sono gravi. La dinamica dell'accaduto è al vaglio dei carabinieri della compagnia di Ivrea
CASELLE - Aggredisce il vigile che lo sta per multare: arrestato e condannato a cinque mesi di carcere
CASELLE - Aggredisce il vigile che lo sta per multare: arrestato e condannato a cinque mesi di carcere
E' la sentenza emessa la scorsa settimana nei confronti di un uomo di Torino che lo scorso 6 giugno ha dato in escandescenza nell'area aeroportuale. Un vigile è rimasto ferito. L'uomo è stato subito arrestato dalla polizia
INGRIA - I vincitori de «La montagna in punta di piedi» - FOTO
INGRIA - I vincitori de «La montagna in punta di piedi» - FOTO
Le foto vincitrici del concorso sono state rispettivamente quella di Igor Bianco Levrin, di Ljubica Srdoc e di Alberto Peracchio
CERESOLE REALE - La Royal Marathon è stata una prova di valore anche per i volontari
CERESOLE REALE - La Royal Marathon è stata una prova di valore anche per i volontari
Decine di squadre del soccorso alpino sul tracciato, tre le ambulanze pronte a intervenire (di cui una con medico e infermiere a bordo, per interventi di soccorso avanzato) e una tenda medica di primo soccorso
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore