PARCHI - Alla scoperta della Riserva naturale dei Monti Pelati

| Si estende su un'area di circa 146 ettari sulla destra del Chiusella, nel territorio di Baldissero Canavese, Vidracco e Castellamonte

+ Miei preferiti
PARCHI - Alla scoperta della Riserva naturale dei Monti Pelati
La Riserva Naturale dei Monti Pelati si estende su un'area di circa 146 ettari sulla destra orografica del torrente Chiusella, allo sbocco dell'omonima valle, compresa nei territori dei Comuni di Baldissero Canavese, Vidracco e Castellamonte. I Monti Pelati si presentano brulli e quasi completamente privi di vegetazione: una caratteristica dovuta alla natura della roccia che li compone, oltre che all'erosione causata dalle precipitazioni. Il sottosuolo è formato principalmente da peridotite, una roccia magmatica di colore verde scuro, che si forma a grandi profondità e che è raro trovare in superficie. Essa è composta principalmente da olivina e da affioramenti di magnesite, materiali estratti fin dalla seconda metà del 1700 per l’utilizzo nella produzione di ceramica e di materiali refrattari. 
 
Le rocce sono colonizzate da vari tipi di licheni, mentre il resto del territorio è per lo più ricoperto da cespugli radi, praterie aride e brughiere. Sono abbastanza frequenti il Ginepro e il Pungitopo, con qualche presenza di Betulla, Robinia, Roverella e di rimboschimenti composti da Pino silvestre, Pino strobo, Pino nero e Larice. Nei pressi del torrente Malesina si incontrano fasce arbustive di Salice bianco. Tra i fiori più interessanti e rari vanno ricordati la Campanula bertolae, il Linum suffruticosum, la Fumana procumbens e i più comuni Sedum alpinum e i garofani dal colore vivace, capaci di crescere anche in ambienti ostili. I Monti Pelati sono un’oasi xerotermica, che mantiene un clima più mite rispetto alle zone circostanti. Tra gli insetti si annoverano alcune specie rare come il lepidottero Pedasia luteella, il coleottero Phytoecia vulneris e il formicide Leptothorax flavicornis. Alla fine dell’estate si presentano assai numerose le Mantidi religiose.
 
Tra le circa settanta specie di uccelli che si sono ben adattate alle peculiarità della zona figurano il Saltimpalo, lo Zigolo nero, lo Zigolo muciatto, l’Occhiocotto, la Cincia dal ciuffo, la Cincia mora, la Bigiarella, il Codirossone, la Poiana, il Nibbio bruno, il Nibbio reale e il Biancone. Da alcuni anni, per arginare l’intensa morìa di Rospi comuni che si verifica nel corso della stagione riproduttiva, sulle strade extraurbane nei Comuni di Vidracco e Vistrorio sono stati posizionati i “rospodotti”, barriere plastiche che permettono il superamento delle carreggiate stradali e il raggiungimento dei siti di riproduzione, evitando che i batraci vengano schiacciati dagli automezzi. Il colle più alto dei Monti Pelati, a quota 581 metri, ospita la Torre Cives, risalente al XII secolo, edificata quasi certamente per l’osservazione e la difesa del territorio della Valchiusella. Nel 1956, durante degli scavi archeologici, sono state portate alla luce cinque monete d’oro di epoca bizantina, il cosiddetto “Tesoretto” di Torre Cives, oggi conservate al Museo Archeologico di Torino.
 
Sabato 19 novembre è in programma l’attività su prenotazione “Serate d’autunno nella Riserva - Sentieri lunari", un’escursione guidata serale tra i sentieri della Riserva Naturale dei Monti Pelati. Il ritrovo è alle 18 al Centro ambientale didattico di piazza Ceratto a Vidracco. Al termine si può cenare alla pizzeria Principe d’Oro di piazza Ceratto 5 a Vidracco. La partecipazione è su prenotazione entro il 17 novembre, telefonando al numero 345-7796413 o scrivendo a vivereiparchi@gmail.com
Galleria fotografica
PARCHI - Alla scoperta della Riserva naturale dei Monti Pelati - immagine 1
PARCHI - Alla scoperta della Riserva naturale dei Monti Pelati - immagine 2
PARCHI - Alla scoperta della Riserva naturale dei Monti Pelati - immagine 3
PARCHI - Alla scoperta della Riserva naturale dei Monti Pelati - immagine 4
Dove è successo
Cronaca
RIVAROLO - Pestaggio alla vigilia di Natale: tra i nove giovani coinvolti ci sono anche due ragazze
RIVAROLO - Pestaggio alla vigilia di Natale: tra i nove giovani coinvolti ci sono anche due ragazze
E' quanto emerge dalle indagini della procura di Ivrea e dei carabinieri di Rivarolo che hanno identificato gli autori dell'aggressione segnalandoli all'autorità giudiziaria. Un fascicolo aperto anche alla procura di minori di Torino
IVREA - Contromano per chilometri sull'autostrada: autista completamente ubriaco fermato dalla polizia
IVREA - Contromano per chilometri sull
Paura ieri sera sull'autostrada A4 Torino-Milano e sulla bretella Ivrea-Santhià per un'auto che ha percorso alcuni chilometri contromano. Alle 19.45 è arrivata la chiamata di soccorso da parte di alcuni automobilisti
CASELLE - Troppi uccelli pericolosi: Enac contro ampliamento discarica
CASELLE - Troppi uccelli pericolosi: Enac contro ampliamento discarica
«Un incremento della discarica potrebbe attirare stormi di uccelli pericolosi per i velivoli dell'aeroporto Pertini di Caselle»
SAN GIUSTO - Paese in lutto: è morto il parroco don Piero
SAN GIUSTO - Paese in lutto: è morto il parroco don Piero
I funerali saranno celebrati dal vescovo di Ivrea, monsignor Edoardo Cerrato, sabato alle 10 nella chiesa parrocchiale
IVREA - Le telecamere del prete incastrano il ladro - VIDEO POLIZIA
IVREA - Le telecamere del prete incastrano il ladro - VIDEO POLIZIA
Pensava di passare inosservato con il marsupio zeppo di monetine e “gli attrezzi da lavoro” al seguito ma è stato fermato
RIVAROLO - Crolla una pianta in corso Torino: per miracolo non si è fatto male nessuno - FOTO
RIVAROLO - Crolla una pianta in corso Torino: per miracolo non si è fatto male nessuno - FOTO
Un albero sul lato del controviale del corso è improvvisamente crollato, abbattendo anche un palo dell'illuminazione pubblica. La pianta è venuta giù proprio sull'allea dove, per fortuna, non c'era nessuno. Sfiorate anche le auto in sosta
MERCENASCO - Giovane deejay lancia la droga dal finestrino: preso
MERCENASCO - Giovane deejay lancia la droga dal finestrino: preso
Il diciannovenne alla vista dei militari dell'Arma ha tentato la fuga a bordo della propria auto ma è stato fermato poco dopo
CINTANO - Paese in lutto: addio a Domenico Vercellino
CINTANO - Paese in lutto: addio a Domenico Vercellino
Ex vigile urbano e messo comunale ha rappresentato una figura storica per il piccolo centro della Valle Sacra
IVREA - Terrorismo e sicurezza pubblica: per lo Storico Carnevale un'edizione «blindata»
IVREA - Terrorismo e sicurezza pubblica: per lo Storico Carnevale un
«Durante lo Storico Carnevale verranno adottati provvedimenti a salvaguardia dell'incolumità pubblica», annuncia il Comune. Via anche i cestini e i bidoni della spazzatura. Barriere di cemento sulle strade e divieto d'accesso ai camion
CANAVESE - Controlli sulle strade: raffica di ubriachi denunciati dai carabinieri
CANAVESE - Controlli sulle strade: raffica di ubriachi denunciati dai carabinieri
Nei giorni scorsi sono state denunciate 11 persone, sei di esse controllate ad Ivrea, le restanti a Cuorgnè, Borgomasino, Carema e Montalto Dora. Record per un 50enne con un tasso alcolemico sei volte superiore al limite
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore