PAURA IN CANAVESE: 450 MUCCHE MALATE DA ABBATTERE

| Il provvedimento riguarda un allevamento vagante di Aglič, Rivarossa e Front Canavese. Via libera anche del Tar Piemonte

+ Miei preferiti
PAURA IN CANAVESE: 450 MUCCHE MALATE DA ABBATTERE
Sono oltre 450 le mucche da abbattere in Canavese a causa della tubercolosi. Fanno parte di un allevamento, gestito con la forma del pascolo vagante, che si trova ad Agliè, Rivarossa e Front Canavese. I tre Comuni, a ottobre, avevano emesso un'ordinanza per la macellazione dei bovini, su segnalazione dell'Asl To4 di Ivrea e della Procura eporediese. A quelle ordinanze, i proprietari degli animali (facenti parte della medesima famiglia) si erano opposti con un ricorso al Tar Piemonte. Il tribunale, la scorsa settimana, ha respinto l'opposizione degli allevatori, confermando la necessità di abbattere gli animali.
 
«Il provvedimento impugnato - scrivono i giudici del tribunale amministrativo regionale - è stato adottato all’esito di una complessa istruttoria procedimentale svolta di concerto dalle Autorità specificamente preposte alla tutela della salute umana e animale (ASL TO 4 di Ivrea; Osservatorio Epidemiologico presso l’Istituto Sperimentale del Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta; Settore Prevenzione Veterinaria della Regione Piemonte), i cui pareri - tutti concordi nel ritenere necessario l’abbattimento totale della mandria quale misura di eradicazione del focolaio di tubercolosi bovina e di prevenzione di ulteriori contagi – sono stati compiutamente richiamati nella motivazione dell’atto impugnato».
 
Non solo: «Le stesse modalità “vaganti” del pascolo della mandria, oltre a contraddire le precise prescrizioni imposte dall’Autorità amministrativa (e ribadite dal giudice penale), costituiscono in sé pericolo di diffusione del contagio. Considerato, inoltre, quanto al danno grave e irreparabile dedotto dai ricorrenti, che nel bilanciamento dei contrapposti interessi, debba accordarsi prevalenza all’interesse pubblico alla tutela della salute pubblica rispetto all’interesse economico dedotto dai ricorrenti, comunque eventualmente ristorabile all’esito del merito».
 
In questi giorni i veterinari dell'Asl e il Corpo Forestale dello Stato procederanno con il sequestro degli animali e la successiva macellazione.
Cronaca
TRAGEDIA AL RALLY DI COASSOLO - INDAGATI IL PILOTA E ANCHE I GENITORI DEL BIMBO MORTO - VIDEO DELL'INCIDENTE
TRAGEDIA AL RALLY DI COASSOLO - INDAGATI IL PILOTA E ANCHE I GENITORI DEL BIMBO MORTO - VIDEO DELL
Svolta nell'inchiesta sulla tragedia di Coassolo. La procura di Ivrea, come atto dovuto, ha iscritto nel registro degli indagati diverse persone coinvolte nello schianto che č costato la vita a un bimbo di sei anni
SETTIMO - Neonato abbandonato in strada muore in ospedale. La procura di Ivrea apre un'inchiesta
SETTIMO - Neonato abbandonato in strada muore in ospedale. La procura di Ivrea apre un
Lo ha trovato un uomo che stava tornando dal lavoro. E' stato lui a chiamare immediatamente il 112. Il bimbo, probabilmente appena partorito, č stato lasciato sul ciglio della strada. E' morto al Regina Margherita poco dopo
CUORGNE' - Un aiuto a Cittareale, paese colpito dal terremoto
CUORGNE
Un concerto fortemente voluto dalla Societą Filarmonica di Salassa e dai gruppi di protezione civile del territorio
RIVARA - Premiati i donatori Fidas: record di 125 donazioni
RIVARA - Premiati i donatori Fidas: record di 125 donazioni
Fidas di Rivara in festa, la scorsa settimana, per premiare i soci che hanno donato il sangue
INCIDENTE MORTALE AL RALLY - Indagine per omicidio colposo: in un video amatoriale la scena dello schianto
INCIDENTE MORTALE AL RALLY - Indagine per omicidio colposo: in un video amatoriale la scena dello schianto
Resta per il momento a carico di ignoti il fascicolo per omicidio colposo aperto dalla procura di Ivrea sull'incidente al rally "Cittą di Torino" che, sabato a Coassolo, č costato la vita a un bambino di sei anni. Novitą da un video
IVREA - Apre il punto ascolto per chi si prende cura dei malati
IVREA - Apre il punto ascolto per chi si prende cura dei malati
Destinato ai «caregiver» di persone con problemi cognitivi, istituito in forma sperimentale nell'ambito del Distretto
CASTELLAMONTE - Piccoli artisti della ceramica crescono... bene!
CASTELLAMONTE - Piccoli artisti della ceramica crescono... bene!
Gli alunni della sezione Design Ceramica del liceo Faccio si distinguono al concorso nazionale di scultura Nanni Valentini
VOLPIANO - Lavoratori della Securpolice bloccano per protesta il polo logistico Lidl di via Venezia - FOTO
VOLPIANO - Lavoratori della Securpolice bloccano per protesta il polo logistico Lidl di via Venezia - FOTO
Questa mattina fino alle 12 i dipendenti esasperati dalla situazione hanno bloccato 70 camion in uscita con i prodotti destinati alle filiali piemontesi. Mercoledģ a Torino incontro urgente per trovare una rapida soluzione
CUORGNE' - In 2000 a Villa Filanda per il May Day 2017
CUORGNE
Quest'anno la lineup musicale ha proposto: John Holland Experience, Duo Bucolico, Piotta e Flaminio Maphia
IVREA - Tenta di soffocarsi con un sacchetto di plastica: salvata dal maresciallo dei carabinieri
IVREA - Tenta di soffocarsi con un sacchetto di plastica: salvata dal maresciallo dei carabinieri
La donna ha tentato di togliersi la vita soffocandosi con un sacchetto di plastica in testa. Dopo il rocambolesco intervento dei militari dell'Arma la donna č stata accompagnata al pronto soccorso di Ivrea
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore