PAVONE - Una disciplina orientale, il Qi Gong, contro il Parkinson

| Un progetto dell’Associazione Parkinsoniani del Canavese Onlus realizzato anche grazie al contributo della Fondazione Crt

+ Miei preferiti
PAVONE - Una disciplina orientale, il Qi Gong, contro il Parkinson
In questo mese di ottobre è iniziata la realizzazione di un progetto dell’Associazione Parkinsoniani del Canavese Onlus che consiste nell’utilizzo di una disciplina orientale, il Qi Gong, per migliorare le capacità motorie delle persone affette dalla Malattia di Parkinson. Il progetto, realizzato anche grazie al contributo della Fondazione CRT, prevede una lezione a settimana della durata di un’ora e mezza per otto mesi, cioè 32 lezioni complessive gratuite, per due gruppi di 10 malati ciascuno. Il corso, gestito dall’insegnante di Qi Gong Eraldo Gaj, si svolge in una sala messa a disposizione dal Comune di Pavone Canavese.
 
Il Qi Gong è una tecnica terapeutica e preventiva naturale, praticata da secoli nella medicina tradizionale cinese, che fonda la sua specificità sulla concentrazione che deve accompagnare i movimenti dolci e fluidi, adattati alle capacità motorie residue dei malati di Parkinson, e la corretta respirazione nell’esecuzione degli esercizi. E’ una disciplina indicata sia per il miglioramento dello stato fisico (riequilibrio della postura, della mobilità, delle articolazioni, dell’apparato muscolare, della circolazione sanguigna, tonificazione del cuore e funzionalità degli organi interni) sia per l’integrazione tra corpo, mente e stati emozionali (maggior stabilità psico-fisica, riduzione dello stress, potenziamento delle capacità di difesa e di recupero dell’organismo, contenimento dei processi degenerativi).
 
«L’unico neo da superare – riferisce il Presidente dell’Associazione Parkinsoniani del Canavese Onlus, Silvano Chiartano – era rappresentato dalla mancanza di riscontri oggettivi che permettessero di conoscere in quale misura il Qi Gong apporti benefici a chi lo pratichi. L’ostacolo è stato superato con la collaborazione dell’ASL TO4 e, in particolare, del dottor Claudio Geda, Direttore della Neurologia di Chivasso-Ivrea. Su suggerimento del dottor Geda, infatti, è stata analizzata e individuata la metodologia per raggiungere questo obiettivo. Così, i malati di Parkinson che partecipano al corso saranno oggetto di rilevazioni periodiche, misurate secondo lo schema previsto dalla terza parte della scheda internazionale UPDRS (Unified Parkinson’s Desease Rating Scale), che consiste nella valutazione di tipo clinico delle abilità motorie dell’individuo colpito. Lo scostamento tra le diverse rilevazioni, che saranno effettuate da un nostro terapista occupazionale, il dottor Alessio Ferrari, esprimerà in termini relativi il beneficio motorio del singolo e del gruppo».
 
«Gli approcci terapeutici più recenti – spiega il dottor Claudio Geda, Direttore della Neurologia di Chivasso-Ivrea dell’ASL TO4 – hanno evidenziato l’importanza della prospettiva multidisciplinare e l’utilità della riabilitazione, sia nella sua forma “classica” come fisioterapia sia in una o più delle sue forme cosiddette “terapie complementari”, che integrano, ma non sostituiscono gli approcci più convenzionali. Esistono in letteratura note esperienze con discipline orientali, tra cui il Qi Gong (February 9, 2012 The New England Journal of Medicine), che comporterebbero nei pazienti in osservazione un miglioramento nella stabilità e nell’equilibrio, riducendo la frequenza di cadute e migliorando le capacità motorie in generale. Riteniamo, quindi, particolarmente utile l’iniziativa dell’Associazione Parkinsoniani del Canavese sul nostro territorio per un percorso legato alla disciplina Qi Gong, che seguiremo con interesse nel suo sviluppo e attuazione».
 
Conclude il Direttore Generale dell’ASL TO4, dottor Lorenzo Ardissone: «Da parte nostra, della Direzione strategica, apprezziamo e sosteniamo le iniziative, come questa, di collaborazione con le Associazioni no profit del territorio, perché la sinergia tra l’amministrazione pubblica e le realtà sociali permette di ottenere risultati, a vantaggio dei cittadini con problemi di salute, non altrimenti raggiungibili».
Dove è successo
Cronaca
CARNEVALE DI IVREA - La lunga notte della Mugnaia: l'omaggio del Generale e il grande abbraccio della città - FOTO
CARNEVALE DI IVREA - La lunga notte della Mugnaia: l
38 anni, prima di quattro fratelli, ama correre, ha avuto un breve trascorso come arancere negli Scacchi ed è direttrice di filiale della Banca Sella a Ivrea. Domenica Venditti è eporediese doc e segue il Carnevale fin da bambina
STORICO CARNEVALE IVREA - Domenica Venditti è la mugnaia: acclamata dalla folla festante - FOTO
STORICO CARNEVALE IVREA - Domenica Venditti è la mugnaia: acclamata dalla folla festante - FOTO
Nelle settimane trascorse prima della proclamazione, due Mugnaie di grande esperienza, Francesca Vanoni ed Elisa Gusta, l’hanno protetta e aiutata nella preparazione di tutti quei particolari che renderanno indimenticabili i prossimi giorni
SICUREZZA - Contro le truffe polizia e Regione agiscono insieme
SICUREZZA - Contro le truffe polizia e Regione agiscono insieme
Un servizio in virtù del quale, solo nel 2015, sono state raccolte 480 denunce, dato in calo nel 2016 dove sono scese sotto quota 450
IVREA - Quattro consigli per non rimanere bloccati nel traffico a causa del Carnevale
IVREA - Quattro consigli per non rimanere bloccati nel traffico a causa del Carnevale
Per tutta la durata dello Storico Carnevale di Ivrea sono previste modifiche alla viabilità, anche per i titolari di permessi o autorizzazioni di transito e/o sosta...
IVREA - Tutto è ormai pronto per l'attesa Battaglia delle Arance
IVREA - Tutto è ormai pronto per l
Dopo l’inquadramento dei 54 carri da getto in via d’Azeglio, alle 14 le nove squadre di aranceri a piedi inizieranno lo scontro
CASELLE - Un'arma elettrica nel bagaglio: peruviano denunciato
CASELLE - Un
Il giovane, giunto a Torino per salutare alcuni parenti, ora rischia l'arresto fino a sei anni e una sanzione di 20.000 euro
PONTE PRETI - Minaccia il suicidio seduto sul parapetto del ponte: salvato dal pronto intervento dei carabinieri
PONTE PRETI - Minaccia il suicidio seduto sul parapetto del ponte: salvato dal pronto intervento dei carabinieri
Un giovane di Cuorgnè bloccato dai militari dell'Arma su richiesta dei famigliari. Era seduto sul parapetto del ponte lungo la pedemontana. Dopo una «trattativa» con i militari è stato affidato alle cure del personale del 118
CASTELLAMONTE - Un anno fa l'addio al grande Dario Ruffatto
CASTELLAMONTE - Un anno fa l
Dario è stato l'anima del giornalismo non solo nella "sua" città. Per questo sono nate iniziative che portano il suo nome
CANAVESE - Il Santuario di Belmonte fa il pieno di voti nella classifica de «I luoghi del cuore» del Fai
CANAVESE - Il Santuario di Belmonte fa il pieno di voti nella classifica de «I luoghi del cuore» del Fai
Non è l'unico bene del Canavese ad entrare nella classifica dei Luoghi del Cuore. Al 122° posto nella classifica nazionale, con 2.541 voti, spunta il Santuario della visitazione di Santa Elisabetta a Colleretto Castelnuovo
IVREA - Trasloca il poliambulatorio: possibili disagi per i pazienti
IVREA - Trasloca il poliambulatorio: possibili disagi per i pazienti
«L'azienda farà il possibile per limitare i disagi ai cittadini e ci scusiamo per contrattempi non previsti» dicono dall'Asl To4
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore