PERTUSIO - Violenza privata: sindaco Cresto condannato in appello

| Pena dimezzata rispetto al primo grado: un mese. «Ma ancora non mi basta. Presenterò ricorso anche in Cassazione»

+ Miei preferiti
PERTUSIO - Violenza privata: sindaco Cresto condannato in appello
La Corte d'Appello ha dimezzato la condanna nei confronti del sindaco di Pertusio, Antonio Cresto, a processo per violenza privata. Il primo cittadino è stato condannato a un mese di reclusione. Doveva rispondere di un diverbio scoppiato durante la campagna elettorale del 2011 con una dipendente dell’ex consorzio Asa. Cresto avrebbe chiuso in un cortile con la propria auto l’addetta della raccolta rifiuti, sorpresa a volantinare in paese, insieme a una collega, con un mezzo dell’azienda.

«Ho agito come pubblico ufficiale in qualità di sindaco – dice Cresto – ho ravvisato un’illegalità e sono intervenuto. Fa parte delle prerogative di un primo cittadino. Se, invece, un pubblico ufficiale, pur vedendo un possibile reato, deve far finta di nulla e girarsi dall'altra parte allora è il momento di riscrivere quelli che sono i diritti e i doveri di un sindaco».  E sulla pena dimezzata, Cresto annuncia: «Non condivido la decisione del giudice. La pena dimezzata non mi basta. Valuteremo con i legali, dopo aver letto le motivazioni della sentenza, il ricorso in Cassazione».

Dove è successo
Cronaca
IVREA - Falso cieco di Ciriè denunciato dalla Guardia di Finanza
IVREA - Falso cieco di Ciriè denunciato dalla Guardia di Finanza
Truffa ai danni dello Stato è il reato contestato all'uomo, che avrebbe percepito, negli ultimi anni, oltre 100 mila euro
GUARDIA DI FINANZA - Musica e film gratis: chiusi 20 siti internet
GUARDIA DI FINANZA - Musica e film gratis: chiusi 20 siti internet
I finanzieri del Nucleo Speciale Frodi Tecnologiche hanno sferrato un duro colpo ai "pirati" informatici
CUORGNE' - Auto danneggia tubo: fuga di gas in strada
CUORGNE
Sul posto, per la messa in sicurezza, sono intervenuti i vigili del fuoco di Cuorgnè e Ivrea
LOMBARDORE - Undici piante di marijuana coltivate in un terreno agricolo: due giovani fratelli arrestati
LOMBARDORE - Undici piante di marijuana coltivate in un terreno agricolo: due giovani fratelli arrestati
Nell'ambito della stessa operazione, i militari dell'Arma hanno denunciato due studenti, di 22 e di 30 anni, sempre residenti a Lombardore, dal momento che è emerso che gli stessi avevano curato la piantagione insieme ai due fratelli
SAN GIUSTO - Vanno a fuoco i bancali nel cortile di un'azienda
SAN GIUSTO - Vanno a fuoco i bancali nel cortile di un
L'incendio divampato l'altra notte. Accertamenti dei carabinieri in corso. E' il secondo caso in meno di una settimana
MAPPANO - Al Ministero nuove offerte per comprare il Mercatone Uno
MAPPANO - Al Ministero nuove offerte per comprare il Mercatone Uno
I Commissari hanno comunicato l'avvio della procedura di cessione dei complessi aziendali con i soggetti interessati
RONCO - La festa del paese celebra l'identità francoprovenzale
RONCO - La festa del paese celebra l
L'amministrazione comunale invita tutta la popolazione a partecipare in costume
NOASCA-CERESOLE - Due interventi del soccorso alpino in pochi minuti
NOASCA-CERESOLE - Due interventi del soccorso alpino in pochi minuti
Fine giornata movimentata, quella di lunedi, per i volontari della stazione di Ceresole Reale. Due donne tratte in salvo
RIVAROLO - Prende fuoco l'insegna della Reale Mutua - FOTO
RIVAROLO - Prende fuoco l
Intervento dei vigili del fuoco subito dopo mezzanotte in corso Torino
SAN GIUSTO-FOGLIZZO - Incidente mortale: non ce l'ha fatta uno degli automobilisti coinvolti - FOTO
SAN GIUSTO-FOGLIZZO - Incidente mortale: non ce l
Il pensionato settantenne rimasto coinvolto, ieri pomeriggio, in un grave incidente sulla provinciale tra Foglizzo e San Giusto Canavese, è morto oggi, poco dopo le 12, al Cto. Dimesso, invece, il ragazzo alla guida dell'altro veicolo
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore