PONT - «ArMonicamente» per fare del bene nel ricordo di Monica

| Durante l'evento verranno raccolti fondi per la Fondazione Piemontese per la Ricerca sul Cancro che sostiene l'istituto di Candiolo

+ Miei preferiti
PONT - «ArMonicamente» per fare del bene nel ricordo di Monica
ArMonicamente è il concerto dell’Accademia Filarmonica Aldo Cortese di Pont Canavese dedicato alla memoria di Monica Ghiglieri, scomparsa prematuramente nel 2014. Monica ha dedicato buona parte della sua vita alla musica suonando in diverse compagini, prima fra tutte l’Accademia Filarmonica Aldo Cortese di Pont Canavese. Ed è così che il modo migliore per ricordarla e celebrare la sua memoria è attraverso la musica. Per l’occasione la Filarmonica di Pont sarà arricchita dai numerosi amici musicisti che hanno scelto di prendere parte al concerto formando così un gruppo di circa 60 elementi.

Tra questi, alcuni nomi di spicco si esibiranno in brani solistici: Devid Ceste, primo trombone dell’Orchestra Rai; Pietro Marchetti, ex direttore della Filarmonica e professore di sassofono al Conservatorio di Torino; Fabrizio Montagner, violinista e Gianluigi Petrarulo che, oltre a dirigere la serata, dedicherà un assolo con la sua tromba.

Non solo musica, però. La passione di Monica per lo sport l’ha portata a giocare per diversi anni nella squadra femminile di calcio a 5 di Pont Canavese. Molte le amicizie nate in questo periodo e molti i ricordi che torneranno alla mente durante la serata grazie alle amiche che prenderanno parte all’evento. Si aggiungono, inoltre, le danzatrici del corpo di ballo della ASD Polisportiva Pontese 2.Al le quali hanno coreografato alcuni brani che verranno eseguiti durante la serata.

Musica, danza, ricordi, il tutto ArMonicamente intrecciato in un susseguirsi di brani senza soluzione di continuità. Per rendere tangibile il ricordo e per lasciare un segno concreto e utile, durante l’evento verranno raccolti fondi per la Fondazione Piemontese per la Ricerca sul Cancro. Costituita nel 1986 per offrire un contributo significativo alla sconfitta del cancro attraverso la realizzazione in Piemonte di un centro oncologico, l’Istituto di Candiolo, la Fondazione basa la sua sostenibilità esclusivamente su fondi da privati. L’Istituto di Candiolo è l’unico centro di ricerca e cura del cancro italiano realizzato esclusivamente attraverso il sostegno di oltre 300 mila donatori privati che, grazie alla loro generosità, ne hanno fatto un centro di rilievo internazionale.

«Eventi di raccolta fondi come questo sono fondamentali per lo sviluppo scientifico e per stare al passo coi tempi - Massimiliano Valente, responsabile eventi della Fondazione Piemontese per la Ricerca sul Cancro - alcune attrezzature risultano obsolete dopo appena tre anni e, per sconfiggere il cancro, obiettivo della Fondazione, è necessario rinnovarsi continuamente». Valente aggiunge, inoltre, che è importante mantenere un legame stretto col territorio e puntare al sostegno dei privati cittadini perché «sostenere fa bene perché fai del bene».

Cronaca
FAVRIA - Il paese piange per l'addio all'Alpino «Meo»
FAVRIA - Il paese piange per l
Si è spento Marco Bartolomeo Castello, per tutti Meo, 82 anni, cavaliere del lavoro
CASELLE - Rapina al Bennet: balordo tenta di investire vigilantes
CASELLE - Rapina al Bennet: balordo tenta di investire vigilantes
E' caccia al malvivente che nel primo pomeriggio di oggi ha fatto razzia di profumi all'interno del centro commerciale di Caselle
IVREA - Truffe in città: attenzione ai finti dipendenti del Comune
IVREA - Truffe in città: attenzione ai finti dipendenti del Comune
L'amministrazione comunale fa presente che nessun funzionario comunale è stato incaricato a svolgere questo compito
SAN GIUSTO - Sicurezza e lavori urgenti: chiudono le scuole del paese
SAN GIUSTO - Sicurezza e lavori urgenti: chiudono le scuole del paese
I consiglieri di minoranza hanno organizzato un'assemblea pubblica per venerdì sera per discutere del caso
FELETTO - Furti nelle case, inseguimento dei carabinieri: un malvivente arrestato. I complici in fuga
FELETTO - Furti nelle case, inseguimento dei carabinieri: un malvivente arrestato. I complici in fuga
I carabinieri della compagnia di Ivrea hanno tratto in arresto, in flagranza di reato, un giovane albanese: K.V., di anni 23, celibe, senza fissa dimora, fuggito con alcuni complici a bordo di un’autovettura rubata
CUORGNE' - Aule del 25 Aprile gelide per un guasto ai sensori del riscaldamento
CUORGNE
La Città metropolitana è subito intervenuta per risolvere il problema all'impianto di riscaldamento
LEINI - Bar con troppi pregiudicati: il questore lo chiude per 15 giorni
LEINI - Bar con troppi pregiudicati: il questore lo chiude per 15 giorni
La chiusura è motivata in base all'articolo 100 del Tulps relativo alla ripetuta presenza di pregiudicati all'interno del bar
IVREA - I ragazzi delle scuole medie entrano in radio con «Ribelli»
IVREA - I ragazzi delle scuole medie entrano in radio con «Ribelli»
La prima puntata. domenica, sulla musica, mentre nel secondo appuntamento i ragazzi avranno l'occasione di raccontarsi
CASELLE - L'aeroporto sostiene il settore turistico del Piemonte
CASELLE - L
E' stato ufficialmente inaugurato mercoledì «Piemonte in your hands», il nuovo spazio di promozione turistica del territorio
CIRIE' - Pestano un ragazzo di 20 anni per un messaggio Whatsapp a una ragazza: invidivuati i componenti del branco
CIRIE
La polizia municipale, visionando le immagini delle telecamere e incrociando le testimonianze di alcuni passanti, è riuscita a stringere il cerchio sui responsabili del raid punitivo. Uno di loro, un 18enne di San Maurizio, già denunciato
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore